3 motive pentru care utilizatorii Apple ar trebui să înceapă să se gândească mai mult la securitate

3 motivi per cui gli utenti Apple dovrebbero iniziare a pensare di più alla sicurezza

⌛ Reading Time: 3 minutes

Apple è stata venerata per diversi anni per aver creato una delle piattaforme più sicure esistenti. I sistemi Mac hanno beneficiato per la maggior parte di un decennio della mancanza di attenzione da parte degli hacker, ma questo sta iniziando a cambiare con l’avanzare del 21 ° secolo. Alle aziende piace Symantec e FireEye hanno mostrato preoccupazione per lo stato del malware sui sistemi Apple, in particolare quelli che utilizzano dispositivi mobili che eseguono iOS. Dopo aver visto questo rapporto, ho ritenuto necessario descrivere alcuni motivi per cui chiunque utilizzi i prodotti Apple dovrebbe diventare più attento alla sicurezza.

1: la compiacenza può intorpidirti

Poiché stai utilizzando un sistema che si presume sia straordinariamente sicuro, potresti avere l’impressione che non sia necessario prestare la stessa attenzione, ad esempio, agli utenti Android quando scaricano un nuovo software. Non fraintendermi: hai ancora motivo di credere di essere relativamente al sicuro rispetto alle persone che utilizzano altri sistemi operativi.

Quello che sto dicendo qui è che dovresti comunque mantenere un livello accettabile di vigilanza quando usi qualsiasi prodotto, non importa quanto sia sicuro. Ogni sistema è vulnerabile a qualcosa in alcune situazioni (i Mac sono inclini a infezioni da malware nonostante le difficoltà legate alla creazione di tali condizioni). Tenere almeno un occhio aperto è un buon consiglio, non paranoia.

2: Gli hacker vogliono soldi

iosmalware-hackermoney

Apple Pay è uscito alla fine del 2014, consentendo agli utenti di effettuare transazioni dai propri telefoni cellulari come farebbero con un terminale contactless, eliminando la necessità di portare con sé una carta di debito. Acquistare tramite il proprio telefono potrebbe essere una comodità, ma offre anche agli hacker un incentivo finanziario diretto per creare applicazioni che andranno a letto con il telefono e ruberanno le informazioni che si trovano al suo interno.

A differenza di un portafoglio fisico, tu può installa applicazioni dannose sul tuo telefono. Sì, il sistema di archiviazione di Apple impedisce la visualizzazione di tali applicazioni, ma puoi essere certo che gli hacker saranno sufficientemente motivati ​​a giocarci nel momento in cui si rendono conto che ciò comporta un grande guadagno finanziario (specialmente in una base di utenti compiacente della sicurezza in generale).

3: La popolarità di iOS ti rende un bersaglio

Tutti gli argomenti di cui sopra sono solo il preambolo di un punto molto più ampio: nonostante il declino della popolarità di iOS di Apple, mantiene ancora una presa di oltre un terzo dell’intero mercato degli smartphone. Creare qualcosa che possa infettare i telefoni all’interno di un pool di un terzo di tutti quelli esistenti rappresenta una forte motivazione per gli hacker. Per lo meno, sarebbe molto più probabile che qualcuno voglia infettare i dispositivi iOS rispetto a quelli che eseguono Windows Phone (che ha il controllo di poco più del due percento del mercato degli smartphone).

Alla fine, non mancano gli hacker intraprendenti che accetteranno la sfida se ciò significa che la ricompensa è la capacità di sottrarre denaro dai telefoni delle persone che installano il loro software. Questa nozione suona eccitante per gli hacker motivati ​​e non c’è dubbio che faranno uno sforzo senza compromessi per trasformarlo in realtà.

Per evitare che ciò accada a te, dovrai iniziare a fare lo stesso sforzo che gli utenti su altri sistemi operativi devono fare per mantenersi al sicuro e osservare attentamente quali autorizzazioni richiedono le applicazioni prima di installarle. Non installare nulla da uno sviluppatore sconosciuto o inaffidabile che desidera accedere a cose di cui l’applicazione non ha necessariamente bisogno.

Cos’altro pensi che gli utenti iOS dovrebbero fare per mantenersi “in chiaro?” Ditecelo ora in un commento qui sotto!