7 moduri excelente de a reduce imediat consumul de energie al computerului

7 ottimi modi per ridurre immediatamente il consumo energetico del PC

⌛ Reading Time: 6 minutes

I PC consumano molta energia e possono contribuire in buona parte alla bolletta dell’elettricità. Se stai pensando di risparmiare sulla bolletta dell’elettricità o di aumentare la durata della batteria del tuo laptop, dovresti fare in modo che il tuo PC utilizzi meno energia. Esistono molti modi per ridurre il consumo energetico del PC e in questo post elencheremo sette modi per ridurre il consumo energetico del PC.

Nota: le modalità elencate di seguito sono destinate a PC con sistema operativo Windows.

1. Utilizzare dispositivi esterni solo quando necessario

Il tuo PC può connettersi a molti dispositivi esterni come una stampante, altoparlanti o una web cam esterna. Tuttavia, questi dispositivi richiedono alimentazione per rimanere connessi e svolgere il loro lavoro. Anche se non li stai usando, continueranno a usare il potere. Ad esempio, una stampante media in standby può utilizzare da 5 a 8 watt e una stampante di fascia alta può arrivare fino a 30 watt.

Per risparmiare elettricità, dovresti rimuovere o spegnere tutti i dispositivi che non ti servono. Non ti consigliamo di rimuovere dispositivi di input come un mouse o una tastiera, ma un sistema audio home theater merita sicuramente di essere spento.

2. Regola le Opzioni risparmio energia di Windows

In Windows puoi risparmiare molta energia modificando le Opzioni risparmio energia di Windows. Dai un’occhiata a questo tutorial per la guida completa.

3. Fai in modo che il tuo monitor utilizzi meno energia

Cominciando dall’inizio. Se stai ancora utilizzando un monitor CRT, ti consigliamo di passare a un monitor LCD. I monitor LCD consumano molta meno energia e offrono anche una migliore qualità di visualizzazione. Un monitor CRT da 17 “utilizza da 80 a 100 watt mentre un monitor LCD da 17” utilizza da 25 a 30 watt.

Inoltre, dovresti anche diminuire la luminosità del monitor. La luminosità al 100% non è sempre richiesta. Tutti i monitor esterni dispongono di pulsanti per regolare la luminosità. Sui laptop ci saranno pulsanti separati o dovrai usare il tasto Fn. È inoltre necessario disattivare il display del monitor ogni volta che si lascia il PC. Puoi premere il pulsante di accensione del monitor o utilizzare il pulsante di spegnimento del display sul tuo laptop (è Fn + F3 per me).

Dalle opzioni di alimentazione è inoltre necessario configurare il display del monitor in modo che si spenga automaticamente dopo un periodo di inattività specifico.

4. Utilizzare le opzioni di sospensione e ibernazione

Non è possibile spegnere il PC ogni volta che si desidera lasciare fare qualcos’altro: ecco perché sono disponibili le opzioni di sospensione e ibernazione. Queste due sono le principali opzioni di risparmio energetico che ti consentono di risparmiare energia del PC e ti consentono anche di continuare da dove eri rimasto.

Dormire: Nello stato di sospensione quasi tutti i componenti del PC sono spenti ad eccezione della RAM. La sessione corrente viene salvata nella RAM e puoi ripristinarla facilmente quando la riattivi in ​​seguito. In modalità di sospensione il PC utilizzerà da 5 a 15 watt di potenza.

Ibernazione: In modalità ibernazione, la sessione corrente viene spostata nella memoria del disco rigido e salvata in un file hiberfil.sys. Il PC viene quindi spento completamente ed è possibile rimuovere l’alimentatore. L’archiviazione del disco rigido non richiede alimentazione attiva per salvare i dati (a differenza della RAM), quindi può salvare la sessione corrente senza alimentazione.

ridurre-il-consumo-di-energia-del-PC-sospensione-ibernazione

In modalità di sospensione il PC impiegherà da 2 a 3 secondi per ripristinare la sessione corrente. Tuttavia, in modalità ibernazione ci vorrà un po ‘più di tempo, in media da 10 a 15 secondi. Se stai andando via da pochi minuti a un’ora, l’opzione di sospensione è buona. Se stai andando via per ore, l’ibernazione è un’opzione migliore. È inoltre possibile pianificare la sospensione automatica o l’ibernazione dopo un periodo di inattività specifico dalle opzioni di alimentazione.

5. Chiudere i programmi non necessari

I programmi in esecuzione sul tuo PC utilizzano risorse come CPU, GPU, RAM, disco rigido, ecc. Più programmi apri, più lavoro devono svolgere questi componenti hardware. Assicurati che non ci siano programmi non necessari in esecuzione. In Windows premere Ctrl + Cambio + Esc per aprire Task Manager di Windows. Tutte le applicazioni attive sono elencate in “Applicazioni” e i processi in background sono visualizzati nella scheda “Processi”.

riduci il consumo di energia del pc Windows Task Manager

Cerca app e processi in background non necessari in queste due schede e utilizza il pulsante “Termina operazione” o “Termina processo” per chiuderli.

6. Utilizzare un browser efficiente dal punto di vista energetico

Di solito usiamo il nostro PC per navigare sul web e l’uso di un browser efficiente dal punto di vista energetico sarà sicuramente d’aiuto. Chrome è un ottimo browser, ma è un enorme maiale per le prestazioni e potrebbe portare al consumo di energia. Potresti voler risolvere i problemi di prestazioni di Chrome o semplicemente passare a un browser più efficiente dal punto di vista energetico, come Opera.

Opera è molto più leggero sulle risorse rispetto a molti altri browser e ha anche funzioni di risparmio energetico integrate. Recentemente ha aggiunto una funzione “Battery Saver” che Opera sostiene può aumentare la durata della batteria del laptop fino al 50% (minore consumo energetico). Fermerà molti processi delle schede in background e alcune funzionalità non necessarie come le animazioni dei temi per risparmiare energia. Inoltre, ha un blocco degli annunci integrato che elimina la necessità di un blocco degli annunci di terze parti (risparmia più risorse). Oltre a ciò, la sua VPN integrata e il sistema di compressione dei dati aiutano anche a risparmiare risorse.

ridurre-il-consumo-di-potenza-opera-risparmio-batteria

7. Aggiornamento hardware

L’hardware più recente è solitamente più efficiente dal punto di vista energetico e può aiutare a risparmiare energia. Di seguito sono riportati alcuni componenti rigidi che dovresti considerare di aggiornare:

Disco rigido: Dovresti ottenere un SSD invece di un HDD se stai cercando di risparmiare elettricità. L’HDD contiene parti mobili, quindi utilizza molta energia. D’altra parte, l’SSD utilizza meno risorse in quanto non ha parti mobili e offre anche una velocità di lettura / scrittura molto più veloce rispetto all’HDD.

PROCESSORE: Se hai una vecchia CPU che ha difficoltà a far fronte alle tue esigenze di utilizzo, l’aggiornamento della CPU farà risparmiare energia. Ad esempio, se si dispone di una CPU con due core, l’aggiornamento a una CPU a quattro core risparmierà energia, poiché il carico sarà diviso tra i core e dovranno lavorare meno. Inoltre, le CPU più recenti hanno anche migliori funzionalità di gestione dell’alimentazione.

RAM: Se la RAM è piena, il sistema operativo dovrà costantemente cancellare e riscrivere i dati e scambiare dati tra la RAM e l’archiviazione del disco rigido utilizzando pagefile.sys. L’acquisto di più RAM renderà più facile gestire i processi in esecuzione senza scambiare troppi dati. Pertanto, porterà alla tua RAM utilizzando meno energia.

Tenere sotto controllo: Come accennato in precedenza, se si dispone di un monitor CRT, prendere in considerazione l’acquisto di un monitor LCD.

Mentre cerchi componenti hardware, prova a scegliere quello con una classificazione energetica in quanto sono più efficienti dal punto di vista energetico.

Nota: se i componenti hardware del tuo PC sono in grado di gestire facilmente l’utilizzo del tuo PC, non è necessario eseguire l’aggiornamento.

È ora di diventare verdi

Puoi seguire la maggior parte di questi suggerimenti per il risparmio energetico del PC con il minimo sforzo e gratuitamente. Ti consiglio di prendere l’abitudine di utilizzare le modalità Sleep e Hibernate e di visitare le opzioni di alimentazione del tuo sistema operativo per trovare alcune gemme di risparmio energetico.

Se conosci altri modi per ridurre il consumo di energia del PC, condividilo con noi nei commenti qui sotto.