Allo vs. WhatsApp: Care este mai bine pentru tine?

Allo vs WhatsApp: qual è il migliore per te?

⌛ Reading Time: 3 minutes

Allo può strappare la corona da WhatsApp? La nuova app di messaggistica ha fatto notizia per tutti i motivi sbagliati, ma è un degno sfidante dell’app più popolare sul mercato? A parte i problemi di privacy che hanno fatto notizia in tutto il mondo, quale app è effettivamente migliore in termini di esperienza utente complessiva?

Se non sei sicuro di quale utilizzare, ecco una guida che ti guiderà attraverso gli aspetti positivi trovati con ciascuno di essi in modo che tu possa decidere da solo!

Perché usare WhatsApp?

WhatsApp è un amico familiare per molti di noi ed è in realtà più vecchio di quanto potresti aspettarti. È stato originariamente rilasciato nel 2010 e si è evoluto nell’applicazione di messaggistica più popolare attualmente in uso.

Una delle cose migliori di WhatsApp è che funziona perfettamente, consentendo telefonate su Internet che sono relativamente decenti a seconda della tua connessione Internet. Ha le ricevute di lettura e tutto ciò che ti aspetteresti dal più grande del settore.

Il tempo per cui è stato fuori significa che è un’esperienza raffinata che la maggior parte di noi conosce e di cui si fida. È completamente crittografato, consentendo agli utenti di scambiarsi messaggi l’un l’altro in modo sicuro sapendo che è un metodo di comunicazione relativamente sicuro.

Invio messaggi alle persone su WhatsApp ogni giorno, ed è il mio principale punto di riferimento quando ho bisogno di entrare in contatto con qualcuno (o anche fare una buona ipotesi su quando si sono addormentati la sera prima).

Quindi, ha senso passare ad Allo? Diamo un’occhiata a cosa lo rende unico.

Perché usare Allo?

Allo dovrà lavorare sodo per conquistarci da WhatsApp, ma è possibile se forniscono un servizio incredibilmente buono. Quindi ne vale la pena?

La funzione Smart Reply è presumibilmente una grande attrazione, poiché impara da te a fornire un servizio di messaggistica predittiva avanzato. Non produrrà paragrafi, ma è un buon modo per accelerare la comunicazione con pochi tocchi. (Ha anche molto spazio in futuro in quanto migliora.)

L’Assistente Google è un componente aggiuntivo integrato che dovrebbe anche far fare il salto ad alcuni utenti. Significa che devi consentire l’accesso alla cronologia delle ricerche e alla posizione, ma non è così diverso da qualcosa come Facebook o Twitter che richiede autorizzazioni abbastanza simili.

allo-google-assistant

È davvero facile abituarsi e, se utilizzato con Risposta intelligente, può portare a suggerimenti utili che dovrebbero migliorare con un maggiore utilizzo. Significa che darai a Google l’accesso ai tuoi messaggi, quindi dipende dalla tua posizione personale in materia di privacy. (Alcune persone preferiscono mantenere privati ​​i propri messaggi privati.)

Puoi anche modificare la dimensione del testo per dare enfasi e ciò non può essere fatto su WhatsApp. Tuttavia, non sarai in grado di effettuare telefonate dall’app, il che è un problema per molti utenti che si aspettano che sia standard.

Conclusione

È ancora agli inizi e non c’è motivo per cui Allo non possa essere perfezionato in un’app di messaggistica multiuso per soddisfare tutte le nostre esigenze. Le funzionalità aggiunte gli daranno probabilmente un vantaggio in futuro, ma per ora non c’è motivo di sostituire WhatsApp.

Le funzionalità di Google Assistant e Smart Reply sono ovviamente ciò su cui Google punta per attirarci, ma è difficile dire se sarà più di una moda passeggera (soprattutto se si considerano la cattiva stampa e le recensioni mediocri che ha ricevuto durante il lancio) .

C’è un motivo per cui WhatsApp è così popolare. Tutti ce l’hanno e ci si può fidare per portare a termine il lavoro, soprattutto considerando la possibilità di effettuare chiamate tramite l’app. Allo ha la possibilità di sostituirlo in futuro poiché continua ad aggiungere funzionalità, ma c’è la possibilità che possa sembrare più gonfio rispetto all’attuale numero uno.

Personalmente, probabilmente continuerò a utilizzare l’Assistente Google per ora, ma se devo inviare un messaggio aprirò invece WhatsApp.