App di Google Play Store meno sicure con l’informativa sulla privacy dei dati modificata

Google Play Store Data Policy Featured
⏱️ 4 min read

Gli utenti Android potrebbero sentirsi un po’ meno al sicuro a partire da mercoledì 20 luglio 2022. Google ha pubblicato le linee guida per l’invio delle app riviste, lasciando agli sviluppatori la responsabilità esclusiva di pubblicare l’informativa sulla privacy dei dati delle proprie app. Ti senti ancora al sicuro scaricando da Google Play Store?

Norme sui dati riviste di Google

La politica dei dati è stata sottoposta al controllo pubblico da quando Apple ha avviato una nuova politica che mostra agli utenti quali app di dati stanno raccogliendo da loro. È così restrittivo che alcuni grandi nomi erano molto arrabbiati con l’azienda di Cupertino. In particolare, Facebook/Meta ha presentato molti reclami molto pubblici, poiché sapeva che ciò avrebbe danneggiato il suo modello di business.

Google sembrava seguire l’esempio di Apple, ma ora si sta muovendo indietro, rendendo la sua politica meno sicura. Proprio l’anno scorso, Google ha annunciato che agli sviluppatori di app sarebbe stato richiesto di dettagliare le pratiche di sicurezza delle loro app e se una fonte separata e indipendente avrebbe verificato la sicurezza. Questa è stata un’ottima notizia per tutti, tranne forse per gli sviluppatori.

Sviluppatori di app per le norme sui dati di Google Play Store
Fonte immagine: Spruzza

Poco dopo l’annuncio iniziale, Google ha allentato i suoi requisiti per Google Play. Ha rimosso il requisito del processo di verifica di terze parti e ha fissato una scadenza entro la quale gli sviluppatori avrebbero dovuto inviare i dati tramite il modulo sulla sicurezza dei dati entro il primo trimestre di quest’anno.

Sembra essere stata una data continuativa, poiché Google ha ora fissato una scadenza del 20 luglio per le app per fornire una finestra su quali politiche di raccolta dei dati. Senza un processo di verifica, gli sviluppatori potrebbero essere disonesti su ciò che stanno raccogliendo.

Sebbene Google noti che gli sviluppatori che non seguono e non inviano informazioni potrebbero vedersi rifiutare app o aggiornamenti futuri, lascia comunque un piccolo disagio. Non sembra avere senso includere queste informazioni se non verranno verificate – semplicemente non sembra essere più sicuro che non fornire le informazioni.

In che modo questo influirà sugli utenti Android?

Il modo in cui la nuova politica sulla privacy dei dati per il Google Play Store influirà su di te sarà determinato da quanto ti senti a tuo agio con questa notizia. Ti senti a tuo agio nel fornire i tuoi dati personali a un’app? Allora questa politica rivista non ti riguarderà. Sei sospettoso di app e diffida di ciò che non conosci? Questo probabilmente ti influenzerà.

Norme sui dati del Google Play Store Tiktok
Fonte immagine: Spruzza

Un ottimo esempio di questa politica che non rende i download di Google Play Store più sicuri è la popolare app di social media TikTok. Il Congresso degli Stati Uniti è dopo la società madre di TikTok ByteDance. La società cinese è stata accusata di aver fornito al governo cinese l’accesso ai dati degli utenti statunitensi. Tuttavia, la pagina sulla sicurezza dei dati che ha inviato a Google afferma di non condividere i dati con terze parti. Sembrerebbe che il governo cinese sia sicuramente una terza parte.

Ciò che Byte Dance ammette è la raccolta di “nome e ID utente” per “funzionalità dell’app”. “Posizione precisa” viene raccolta anche per “funzionalità dell’app” e questo lascia allarmato chi scrive.

Sembra che Google prenderà ByteDance in parola, come dice la sua politica modificata“Voi [app developers] sono responsabili di fare dichiarazioni complete e accurate nella scheda dello Store della tua app su Google Play. … Solo tu possiedi tutte le informazioni necessarie per completare il modulo sulla sicurezza dei dati.”

Nonostante il linguaggio sciolto, Google afferma anche che interverrà quando c’è una discrepanza tra il comportamento di un’app e ciò che dichiara a Google. Tuttavia, continua dicendo: “Google Play esamina le app in base a tutti i requisiti delle norme; tuttavia, non possiamo prendere decisioni per conto degli sviluppatori su come gestiscono i dati degli utenti”. Ciò fa sembrare che nessuno stia controllando ciò che gli sviluppatori inviano in merito alla gestione dei dati degli utenti.

Va notato che, nonostante la rigorosa politica di raccolta dei dati di Apple per l’App Store, elenca anche l’app TikTok e i legislatori statunitensi stanno cercando sia Apple che Google di rimuovere l’app rispettivamente dall’App Store e dal Google Play Store.

Credito immagine: Spruzza

Join our Newsletter and receive offers and updates! ✅

0 0 votes
Article Rating
Avatar di Routech

Routech

Routech is a website that provides technology news, reviews and tips. It covers a wide range of topics including smartphones, laptops, tablets, gaming, gadgets, software, internet and more. The website is updated daily with new articles and videos, and also has a forum where users can discuss technology-related topics.

Potrebbero interessarti anche...

Subscribe
Notificami
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x