Apple curăță locul unde se află cu caracteristicile Safari și Anti-Tracking

Apple chiarisce dove si trova con le funzionalità Safari e Anti-Tracking

Apple ha rilasciato la sua “Politica di prevenzione del tracciamento”, ma potrebbe essere troppo poco, troppo tardi per molti utenti Apple. I consumatori non si fidano già di nessuna azienda tecnologica dopo l’ammissione di tutti i principali attori, che stavano salvando le registrazioni degli utenti per il proprio uso, sebbene per la formazione sull’intelligenza artificiale.

Tuttavia, ha lasciato i consumatori in uno stato di sfiducia. Quindi, affinché Apple si presenti e annunci la loro politica per impedire ai siti Web di tracciare gli utenti su Safari, potrebbe non essere accolto con molto clamore.

“Politica di prevenzione del monitoraggio” di Apple

Apple delinea gli sforzi di monitoraggio di WebKit così come il tipo di tracciamento che impedirà, le sue contromisure, ecc., nella “Politica di prevenzione del tracciamento” completa appena rilasciata.

“Questo documento descrive le pratiche di tracciamento web che WebKit ritiene, come una questione di politica, dovrebbero essere prevenute per impostazione predefinita dai browser web”, spiega il team di WebKit nel documento.

“Queste pratiche sono dannose per gli utenti perché violano la privacy di un utente senza dare agli utenti la possibilità di identificarli, comprenderli, acconsentire o controllarli.”

Apple sicuramente non troverà molte persone in disaccordo con questo. E questo è qualcosa a cui la società tendeva anche prima del recente contraccolpo che condividevano le registrazioni degli utenti Siri con terze parti allo scopo di migliorare il servizio. Le funzionalità di prevenzione del tracciamento sono state integrate in iOS 12 e macOS Mojave dello scorso anno con Intelligent Tracking Prevention.

Con la nuova policy, aiutano gli utenti a evitare di essere tracciati da altri siti. “WebKit farà del suo meglio per impedire tutto il monitoraggio nascosto e tutto il monitoraggio cross-site (anche quando non è nascosto)”, spiega la nuova politica.

“Questi obiettivi si applicano a tutti i tipi di tracciamento sopra elencati, così come alle tecniche di tracciamento attualmente a noi sconosciute”, continua la policy.

“Se una particolare tecnica di tracciamento non può essere completamente prevenuta senza indebiti danni all’utente, WebKit limiterà la capacità di utilizzare la tecnica.”

Apple insiste sul fatto che lo considerino seriamente quanto le vulnerabilità della sicurezza. “Se una parte tenta di aggirare i nostri metodi di prevenzione del tracciamento, potremmo aggiungere ulteriori restrizioni senza preavviso. Queste restrizioni possono essere applicate universalmente, a bersagli classificati algoritmicamente oa parti specifiche impegnate nell’elusione “.

Troppo poco e troppo tardi

Anche se è una notizia fantastica che Apple stia prendendo così sul serio il monitoraggio dei siti Web, potrebbe essere solo una parola vuota per una comunità che è semplicemente stanca di vedere le proprie informazioni e dati utilizzati e / o rubati.

Non importa dove ti giri online, qualcuno sta tentando di ottenere le tue informazioni e i tuoi dati e Apple ha già ammesso che li stavano dando via. Semplicemente non sembra che gli utenti preoccupati per la loro privacy celebreranno la nuova politica dell’azienda.

Cosa ne pensate della politica anti-tracciamento di Apple? È troppo poco, troppo tardi? Aggiungi i tuoi pensieri alla sezione commenti qui sotto.

Credito immagine: 24 MEU Deployment 2012

Torna su