Apple força Google a mostrar dados coletados do Gmail no iPhone

Apple obbliga Google a mostrare i dati Gmail raccolti su iPhone

La nuova funzionalità per la privacy di Apple sta avendo l’effetto desiderato: costringe Google a essere all’altezza delle sue pratiche commerciali. Dopo aver ritardato gli aggiornamenti a molte delle sue app iOS / iPadOS, lo sta finalmente facendo e ha inviato le etichette per la privacy delle app per soddisfare le richieste di Apple. Google ha finalmente rivelato i dati di Gmail che raccoglie su iPhone e iPad e come li utilizza.

Nuova funzionalità di protezione dei dati di Apple

Apple ha apportato una modifica a iOS 14, richiedendo alle app di rivelare sull’App Store quali dati raccoglie sui propri utenti. L’implementazione della funzione è stata ritardata, ma la trasparenza sta finalmente iniziando a comparire negli elenchi delle app sull’App Store.

La società più importante per combattere la domanda di Apple è stata Facebook. Il social network è persino arrivato al punto di eliminare gli annunci sui giornali denigrando Apple per aver fatto questa richiesta di trasparenza dei dati.

Non solo gli sviluppatori devono ammettere quali dati raccolgono, ma devono anche rivelare i loro scopi per raccoglierli e come verranno utilizzati.

Apple sembra fare affidamento sul fatto che gli utenti non siano a conoscenza di ciò che le loro app stanno raccogliendo. Ma i dati degli utenti sono una valuta calda con gli sviluppatori. È molto importante per la maggior parte dei modelli di business delle app, con Facebook che lo chiarisce con la sua intensa lotta.

Google ha costretto a conformarsi

Google non era rumoroso come Facebook nella sua protesta – in effetti, non ha detto nulla. Tuttavia, ha comunque chiarito che non voleva rivelare cose come i dati Gamil che raccoglie.

Download dei dati di Gmail di Apple

Google ha ritardato l’aggiornamento delle sue app iOS e iPadOS di alcuni mesi. Era da dicembre che le app regolarmente aggiornate pubblicavano aggiornamenti sull’App Store.

Con gli aggiornamenti ad app come YouTube e Gmail, sembra che Google stia terminando il suo sciopero silenzioso. Con sorpresa di nessuno, le etichette sulla privacy delle app sull’App Store lo dimostrano Google raccoglie molti dati personali dagli utenti di iPhone e iPad.

Google è stata costretta a possedere i dati Gamil che raccoglie. L’etichetta Privacy dell’app mostra che raccoglie acquisti, posizione, informazioni di contatto, contatti, contenuti utente, cronologia delle ricerche, identificatori, dati di utilizzo, diagnostica e altri dati. Non solo raccoglie i dati di Gmail, ma li ricollega alla tua identità.

App di dati Gmail di Apple

Confrontando il modo in cui i dati vengono utilizzati tra Gmail e YouTube, non vengono utilizzati allo stesso modo da app a app. YouTube ha più usi per i dati. In particolare, Google non condivide i dati di YouTube o Gmail con altre società, ma li utilizza per indirizzare gli utenti con annunci specifici.

Finora, le etichette sulla privacy delle app sono state rivelatrici per quanto riguarda Google. Non si sa se sarà per gli sviluppatori più piccoli nel loro insieme. Ma questo potrebbe portare a un cambiamento del settore, senza più politiche sui dati nascosti.

Leggi se Apple potrebbe porre fine alla dipendenza da Google con la possibilità che stia sviluppando un’alternativa alla Ricerca Google.

Torna su