Apple promite mai multe controale parentale pentru a atenua îngrijorările investitorilor

Apple promette più controlli parentali per smorzare le preoccupazioni degli investitori

⌛ Reading Time: 4 minutes

Se hai frequentato bambini e adolescenti negli ultimi cinque anni circa, sai esattamente qual è il problema. Non posano mai i loro smartphone. In qualsiasi momento i loro pollici battono su un gioco o sui social media e hanno le cuffie collegate continuamente alle orecchie.

Un paio di investitori Apple si preoccupano dell’aspetto della dipendenza tra bambini e adolescenti in relazione ai loro dispositivi, in particolare gli iPhone. Vorrebbero che iOS fosse dotato di funzionalità che ne limitassero l’uso tra gli utenti più giovani.

Apple ha ascoltato le loro suppliche e hanno messo in atto piani per aggiungere più controlli parentali per far fronte alle preoccupazioni dei loro investitori.

La lettera

Due gruppi di investimento – Jana Partners LLC e il California State Teachers ‘Retirement System (Calstrs) – che hanno un totale di $ 2 miliardi in azioni Apple hanno scritto una lettera – una lettera pubblica – chiedendo all’azienda tecnologica di esaminare studi che suggeriscono un crescente problema di dipendenza tra bambini e adolescenti per quanto riguarda gli smartphone.

Un rapporto del 2016 afferma che l’età media in cui i bambini ricevono il primo telefono è ora 10,3. Molti telefoni sono persino rivolti direttamente ai bambini per mantenerli più sicuri e forse per evitare la dipendenza, ma i bambini vogliono quello che vedono usare gli altri. Vogliono iPhone.

Hanno richiesto che Apple aggiungesse funzionalità di sicurezza a iOS che consentissero ai genitori di impostare limiti sull’uso dei loro telefoni da parte dei loro figli.

Nella lettera sono stati citati studi che mostrano risultati negativi da questa dipendenza da smartphone, come una maggiore distrazione in classe e un rischio ancora maggiore di depressione e suicidio. Ma la lettera ha chiesto ad Apple di condurre una propria ricerca per esaminare come la salute mentale dei bambini è influenzata dall’uso intenso dei telefoni.

I due gruppi vogliono vedere Apple mettere a frutto la loro nota innovazione e avviare soluzioni a questo prodotto prima che il problema peggiori.

Anche il tempismo di questa lettera pubblica entra in gioco. È stato pubblicato poco prima del Consumer Electronics Show di quest’anno, che sicuramente introdurrà una nuova linea di gadget che si rivolge a un pubblico più giovane.

La soluzione di Apple

news-apple-parental-control-boy

Apple si sta già preparando per aiutare a ridurre questo problema. Loro sono impostare piani in movimento per aggiungere funzionalità a iOS che aiuterà i genitori a controllare l’uso dello smartphone dei propri figli.

“Apple ha sempre prestato attenzione ai bambini e lavoriamo duramente per creare prodotti potenti che ispirino, intrattengano ed istruiscano i bambini, aiutando anche i genitori a proteggerli online”, ha detto un rappresentante di Apple in una dichiarazione.

“Abbiamo nuove funzionalità e miglioramenti pianificati per il futuro, per aggiungere funzionalità e rendere questi strumenti ancora più robusti”, ha aggiunto il rappresentante.

Non si sa esattamente come Apple intende combattere questo problema, ma la loro soluzione si aggiungerà agli attuali controlli parentali già installati su iOS, come il controllo e la limitazione di app, siti Web, film e musica.

Ci vuole diligenza dei genitori

news-apple-parental-control-girl

Il proverbio dice: “Ci vuole un villaggio per crescere un bambino”, e questo è certamente vero, ed è il motivo per cui gli investitori dovevano intervenire qui.

Ma questo non significa che i genitori siano completamente fuori dai guai. Devono ancora esercitare un certo tipo di regole e controllo sui dispositivi mobili dei loro figli e persino sui loro dispositivi mobili.

I bambini piccoli vedono i loro genitori giocare sui loro smartphone e ovviamente vogliono fare lo stesso. A volte per placare i loro figli e tenerli occupati, i genitori aprono un gioco o un film sul telefono e poi lo passano ai loro figli.

È facile vedere come inizia questo problema di dipendenza. Probabilmente sarà più difficile da risolvere di quanto non fosse da iniziare, ma almeno sembra che Apple ei suoi investitori siano sulla buona strada. Si spera che lo siano anche i genitori.