Apple sostiene Android come motivo per non eseguire il sideload delle app

Apple sostiene Android come motivo per non eseguire il sideload delle app

⌛ Reading Time: 3 minutes

Negli ultimi anni, Apple ha sentito da diverse direzioni che aveva bisogno di cambiare le sue politiche di lunga data dell’App Store. Uno di questi criteri è quello di non consentire agli utenti di eseguire il sideload delle app. Apple ha pubblicato un documento questa settimana contro il sideloading delle app, adducendo Android come motivo contro la pratica.

Il caso di Apple contro Android

Android consente agli utenti di eseguire il sideload delle app. Questo processo consente agli utenti di scaricare e installare app lontano dall’app store di una piattaforma. Ciò ha intensificato la pressione su Apple affinché faccia lo stesso. Gli Stati Uniti, l’Europa e altre regioni hanno proposto una legislazione che costringerebbe Apple a consentire ai suoi utenti mobili di trasferire le app dall’App Store.

Poiché il malware è una preoccupazione per molti, Apple ha sostenuto che se consentisse agli utenti di eseguire il sideload delle app, aumenterebbe le possibilità che i suoi utenti vengano colpiti dal malware.

Apple ha permesso nel suo rapporto di sicurezza, intitolato “Building a Trusted Ecosystem of Millions of Apps – A threat analysis of sideloading”, che i rapporti 2019 e 2020 di Nokia hanno mostrato che Android aveva una probabilità da 15 a 47 volte maggiore di essere colpito da malware rispetto a Apple. Questa è senza dubbio una statistica su cui il gigante tecnologico di Cupertino si è aggrappato, aspettando il momento perfetto per usarlo.

Quel momento è adesso.

Apple ha utilizzato esperti del settore per aiutare a costruire il suo caso

Apple crede che se consentisse agli utenti iOS di eseguire il sideload delle app, “paralizzerebbe le protezioni per la privacy e la sicurezza che hanno reso iPhone così sicuro ed esporrebbe gli utenti a gravi rischi per la sicurezza”.

Il rapporto ha aggiunto che “il sideload renderebbe più semplice ed economico eseguire molti attacchi che sono attualmente difficili e costosi da eseguire su iOS”.

Citando esempi di danni alla famiglia e agli amici di un utente e ai criminali informatici che ingannano gli utenti iOS, Apple ha ipotizzato: “Il malware mobile danneggia consumatori, aziende, sviluppatori e inserzionisti”.

App per il sideload di Apple App Store

Apple ha anche utilizzato le parole degli esperti del settore per sostenere la propria tesi contro il permesso agli utenti iOS di eseguire il sideload delle app. “Gli utenti dovrebbero evitare (e le aziende dovrebbero vietare sui propri dispositivi) il sideload delle app e l’uso di app store non autorizzati”, ha affermato il Dipartimento della sicurezza interna degli Stati Uniti. “Gli utenti dovrebbero scaricare applicazioni solo da Google Play e non da fonti di terze parti per ridurre al minimo il rischio di installare un’applicazione dannosa”, aveva affermato l’Agenzia europea per la sicurezza informatica.

Secondo quanto riferito, Interpol e Kaspersky Lab hanno affermato: “Le app di terze parti rappresentano una minaccia alla sicurezza per gli utenti che consentono l’installazione di app da fonti non verificate”. Anche Norton è stato citato come dicendo: “Un modo per ridurre al minimo il pericolo dagli app store di terze parti è evitarli”.

Questa lotta è tutt’altro che finita, ma il rapporto pubblicato da Apple dovrebbe dare loro un po’ di respiro prima che vengano colpiti da più richieste. Tuttavia, questo è il modello di business di Apple. Ha accresciuto la sua reputazione dando importanza alla sicurezza e alla privacy. Se questo viene tolto, potrebbe semplicemente mettere l’azienda in una posizione precaria.

Non che Apple sia completamente rimossa dall’attività dei criminali informatici. Continua a leggere per conoscere le app truffa scoperte sull’App Store. Leggi anche dei suoi altri problemi dell’App Store con la sua battaglia epica con Fortnite.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.