Înțelegerea permisiunilor de fișiere: Ce înseamnă „Chmod 777”?

Capire i permessi dei file: cosa significa “Chmod 777”?

⌛ Reading Time: 5 minutes

Sei un utente Linux o un webmaster che gestisce il tuo sito web (che probabilmente è ospitato su un server Linux)? Prima o poi proverai a caricare un file o a modificare un documento e riceverai il seguente errore: “Non hai i permessi per caricare il file nella cartella”. Dopo un po ‘di ricerca su Google, la soluzione è spesso facile come impostare l’autorizzazione del file su “775” o “777”. Ma cosa significa “777”? E perché deve essere “7” e non “8” o “9”?

Capire i permessi dei file

I sistemi Unix (inclusi Linux e macOS) hanno un meccanismo di controllo dei file che determina chi può accedere a un particolare file o cartella e cosa può fare con quel file o cartella.

Ci sono due parti nel meccanismo di controllo dei file: “Classi” e “Autorizzazioni”. Le classi determinano chi può accedere al file, mentre le autorizzazioni determinano cosa l’utente può fare con quel file.

Sono disponibili tre classi: proprietario, gruppo e altri.

  • Il proprietario è solitamente il creatore del file o della cartella. In Linux, tutti i file o le cartelle che crei nella tua directory Home sono solitamente di tua proprietà a meno che tu non ne modifichi specificamente la proprietà.
  • Il gruppo contiene un gruppo di utenti che condividono le stesse autorizzazioni e privilegi utente.
  • Altri significa il grande pubblico.

Per quanto riguarda le autorizzazioni, ci sono tre tipi di azioni che puoi eseguire su un file o una cartella:

  • Leggere. Non è possibile modificare in alcun modo il contenuto del file. Quando applicato a una cartella, è possibile visualizzare solo i file all’interno di quella cartella; non è possibile eliminare o modificare i file in alcun modo o aggiungere altri file alla cartella.
  • Scrivi. Puoi modificare il file. Se si dispone dell’accesso in “scrittura” a una cartella, è possibile eliminare e aggiungere file a quella cartella.
  • Eseguire. Execute viene utilizzato principalmente quando è necessario eseguire il file ed è più comunemente utilizzato quando è necessario eseguire uno script.
Il menu a discesa "Accesso" mostra i permessi del file corrente.

Utilizzando le classi in combinazione con le autorizzazioni, è possibile controllare chi ha accesso a un file e le azioni che possono eseguire su tale file.

Il proprietario del file avrà generalmente tutti e tre i permessi (lettura, scrittura ed esecuzione). Se non sei il proprietario del file o della cartella, in genere dovrai modificare la proprietà con il tuo nome o modificare le autorizzazioni di gruppo o altri per leggere, scrivere e / o eseguire.

In un server web, se non sei in grado di caricare un file, probabilmente è perché non sei il proprietario della cartella di destinazione. In alternativa, potresti non disporre di autorizzazioni sufficienti per aggiungere file alla cartella.

777: cosa c’è in un numero?

Ora che abbiamo una conoscenza di base di Classi e Autorizzazioni, vediamo perché “777” e “775” sono così importanti.

Ogni file e cartella contiene dati a 8 bit che controllano le autorizzazioni. Nella sua forma binaria di base, “000” significa che non sono concesse autorizzazioni di alcuna forma.

Quando si imposta un’autorizzazione “Lettura”, vengono aggiunti 4 bit ai dati, rendendoli “100” (in formato binario) o “4” nel solito formato decimale. L’impostazione di un’autorizzazione “Scrittura” aggiungerà 2 bit ai dati, rendendoli “010” e “2” in forma decimale. Infine, l’impostazione di un’autorizzazione “Esegui” aggiunge 1 bit ai dati, che risulterà in “001” o “1” in forma decimale. In breve:

  • La lettura è equivalente a “4”.
  • Write è equivalente a “2”.
  • Execute è equivalente a “1.”

Quando vogliamo impostare le autorizzazioni, aggiungiamo semplicemente un numero. Ad esempio, per impostare le autorizzazioni su “lettura e scrittura”, utilizziamo “6” (4 + 2) per l’autorizzazione. Per leggere, scrivere ed eseguire, useremo “7” (4 + 2 + 1) per l’autorizzazione.

Ecco la diversa permutazione:

0 – nessun permesso
1 – esegui
2 – scrivi
3 – scrivi ed esegui
4 – leggi
5 – leggi ed esegui
6 – leggi e scrivi
7 – leggi, scrivi ed esegui

A seconda delle autorizzazioni che desideri concedere al file, devi solo impostare il numero di conseguenza.

Cosa significa questo per “777?” La prima cifra è assegnata al Proprietario, la seconda cifra è assegnata al Gruppo e la terza cifra è assegnata agli Altri. Se un file dispone dell’autorizzazione “777”, tutti possono leggere, scrivere ed eseguire il file.

Ecco alcune delle autorizzazioni comunemente utilizzate:

  • 755. Questo insieme di autorizzazioni è comunemente utilizzato dai server web. Il proprietario ha tutte le autorizzazioni per leggere, scrivere ed eseguire. Tutti gli altri possono leggere ed eseguire ma non possono apportare modifiche al file.
  • 777. Tutti possono leggere, scrivere ed eseguire. In un server Web, non è consigliabile utilizzare l’autorizzazione “777” per i file e le cartelle, poiché consente a chiunque di aggiungere codice dannoso al server. Tuttavia, in alcuni casi dovrai impostare i permessi 777 prima di poter caricare qualsiasi file sul server, ad esempio: caricare immagini su WordPress.
  • 644. Solo il proprietario può leggere e scrivere. Tutti gli altri possono solo leggere. Nessuno può eseguire questo file.
  • 655. Solo il proprietario può leggere e scrivere e non può eseguire il file. Tutti gli altri possono leggere ed eseguire e non possono modificare il file.

Impostazione delle autorizzazioni per i file nella riga di comando

In Linux, puoi facilmente modificare i permessi del file facendo clic con il pulsante destro del mouse sul file o sulla cartella e quindi selezionando “Proprietà”. Si aprirà una scheda “Autorizzazione” in cui è possibile modificare le autorizzazioni del file.

Se sei un utente Mac, puoi modificare le impostazioni di autorizzazione facendo clic con il pulsante destro del mouse sul file o sulla cartella in questione e quindi selezionando “Ottieni informazioni”. Nella finestra successiva è possibile fare clic per espandere la sezione “Condivisione e autorizzazioni”. Questo mostra le impostazioni di autorizzazione per ogni account registrato sul tuo Mac.

Puoi modificare i permessi dei file, nel menu Ulteriori informazioni di macOS.

Per modificare queste autorizzazioni, fare clic su una delle piccole frecce e quindi selezionare “Lettura e scrittura” o “Sola lettura”.

Puoi modificare i permessi del file, in macOS ' "Ottenere informazioni" menù.

Puoi anche modificare le autorizzazioni utilizzando il chmod comando nel terminale. In breve, “chmod 777” significa rendere il file leggibile, scrivibile ed eseguibile da tutti.

Si spera che questo articolo ti abbia aiutato a comprendere meglio i permessi dei file nei sistemi Unix e l’origine del numero magico “777”.

Ora che hai acquisito padronanza dei permessi dei file, potresti voler imparare a copiare e incollare testo, file e cartelle nel terminale Linux o utilizzare sticky bit per gestire i file nelle directory condivise.

Relazionato:

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

[pt_view id="5aa2753we7"]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *