Come configurare RAID in Windows

So richten Sie RAID in Windows ein
⏱️ 4 min read

Prima di configurare RAID a qualsiasi titolo, ecco alcuni prerequisiti che devi avere a portata di mano:

  • Due o più dischi rigidi della stessa dimensione e velocità. La stessa marca o modello non è necessaria, sebbene sia un modo semplice per garantire che le specifiche corrispondano tutte. La combinazione di un SSD con un disco rigido, ad esempio, renderà semplicemente l’SSD lento quanto l’HDD e limiterà lo spazio di archiviazione alla capacità relativamente piccola dell’SSD, rovinando efficacemente i vantaggi di entrambe le opzioni.
  • Avrai bisogno di un sistema operativo compatibile. Questa guida coprirà le opzioni disponibili in Windows 7 e 8; tuttavia, va notato che le persone che eseguono Windows Server avranno accesso a più opzioni di array RAID rispetto agli utenti domestici.
  • (Facoltativo) Un dispositivo di archiviazione esterno per eseguire un backup, in caso di problemi.
The Five Biggest Sports Clubs In Th...
The Five Biggest Sports Clubs In The World

Creazione di un backup di sistema (IMPORTANTE)

Cominciando dall’inizio; fare un backup. RAID non è un sostituto per avere un’unità di backup e la configurazione di RAID può essere un processo rischioso: non rischiare inutilmente le tue informazioni personali e la stabilità del computer. Abbiamo guide sulla creazione di backup di sistema sia per Windows 7 che per Windows 8.1.

Preparazione delle unità

Assicurati che tutti i tuoi dischi rigidi siano correttamente collegati e fissati al tuo computer. Se le unità che desideri utilizzare per il tuo array RAID sono già formattate o in uso, dovrai pulire le unità prima di configurarle per RAID. Per farlo:

1. Premi il tasto Windows e digita “Gestione disco”, quindi seleziona “Crea e formatta partizioni del disco rigido”.

2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulle unità che si desidera utilizzare per il proprio array RAID, quindi selezionare “Elimina volume”.

Una volta che tutte le unità che intendi utilizzare vengono visualizzate come spazio non allocato, sei pronto per continuare. Tieni presente che a questo punto non dovresti utilizzare il tuo disco rigido principale (quello con il tuo sistema operativo) in un array RAID.

Scelta del proprio array RAID

Innanzitutto, devi sapere quali versioni di RAID supporta il tuo sistema operativo.

Windows 7 ha:

  • RAID 0 – Aumenta le prestazioni diffondendo i dati su più unità. Questa tecnica è chiamata “data striping”. (Solo Pro / Ultimate)
  • RAID 1 – Rispecchia i dischi, rendendo tutti i loro contenuti identici. Fornisce un aumento delle prestazioni nei tempi di lettura, ma i tempi di scrittura rimangono gli stessi.
  • JBOD – Sta per “Just A Bunch Of Disks”; tratta semplicemente più dischi rigidi come uno solo. Non tecnicamente una configurazione RAID.

Anche Windows Server ha tutte queste opzioni, con l’aggiunta di RAID 5, che richiede tre o più dischi e offre prestazioni e tolleranza agli errori superiori. I consumatori di solito preferiscono 0 o 1, tuttavia.

Windows 8 ha RAID 0, 1 e 5 equivalenti sotto forma di spazi di archiviazione, su cui parleremo presto.

Dopo aver deciso quale versione di RAID desideri, è il momento di configurarla.

Configurazione del RAID (Windows 7)

Seleziona Nuovo volume con spanning, con striping o con mirroring.

Con lo spazio non allocato che hai creato in Gestione disco, fai clic con il tasto destro e seleziona Nuovo volume con spanning, con striping o con mirroring.

Volume con spanning è JBOD, combinando l’archiviazione di più dischi in uno. Usalo se vuoi più spazio di archiviazione.

Volume a strisce è RAID 0, che utilizza l’unità combinata per un aumento delle prestazioni e uno spazio di archiviazione. Usalo se vuoi più velocità dalla tua unità.

Volume con mirroring è RAID 1, che aumenta le prestazioni del tempo di lettura e clona le unità tra loro senza espandere il tempo di scrittura o l’archiviazione. Usalo se desideri un aumento della velocità e una maggiore sicurezza ma non hai bisogno di più spazio di archiviazione.

Dopo aver selezionato la tua opzione, dovrai seguire le istruzioni di Windows assegnando una lettera di unità a tua scelta e formattando le unità in questione. Non è necessario modificare le impostazioni qui, ma a questo punto sarà necessario aggiungere i dischi che si desidera utilizzare per il proprio array.

Una volta che hai finito, hai finito. Se selezioni “Risorse del computer” o “Gestione disco”, dovresti vedere una singola, nuova unità visualizzata in base all’opzione RAID selezionata.

Configurazione del RAID (Windows 8)

I passaggi precedenti possono essere eseguiti anche in Windows 8 tramite “Spazi di archiviazione” se non si desidera utilizzare Gestione disco. Gli spazi di archiviazione non sono tecnicamente RAID, ma funzionano essenzialmente allo stesso modo: offrono spazi Simple, Mirror e Parity, che sono ciascuno equivalenti a RAID 0, RAID 1 e RAID 5, rispettivamente.

Per aprire “Spazi di archiviazione”, premere il tasto Windows, digitare “Spazi di archiviazione” e selezionarlo.

Apri spazi di archiviazione.

Una volta in Spazi di archiviazione, è sufficiente selezionare “Crea nuovo pool e spazio di archiviazione”, quindi le unità desiderate nel nuovo array.

Dopodiché, dovrai selezionare il tipo di resilienza che desideri: semplice (RAID 0), specchio a due / tre vie (RAID 1) o anche parità (RAID 5).

Una volta terminata la selezione delle opzioni, fai clic su “Crea spazio di archiviazione” e hai finito!

Join our Newsletter and receive offers and updates! ✅

0 0 votes
Article Rating
Avatar di Routech

Routech

Routech is a website that provides technology news, reviews and tips. It covers a wide range of topics including smartphones, laptops, tablets, gaming, gadgets, software, internet and more. The website is updated daily with new articles and videos, and also has a forum where users can discuss technology-related topics.

Potrebbero interessarti anche...

Subscribe
Notificami
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x