Cum să criptați fișierele înainte de a încărca în cloud cu Cryptomator

Come crittografare i file prima di caricarli sul cloud con Cryptomator

⌛ Reading Time: 4 minutes

Possiamo utilizzare principalmente l’archiviazione cloud per scaricare i nostri dati come foto e video o salvare documenti importanti in modo che siano sempre accessibili, ma il fatto è che l’archiviazione cloud è diventata una parte indispensabile della nostra vita quotidiana. Tuttavia, più ci affidiamo ai servizi di cloud storage, più rinunciamo alla nostra privacy – dopotutto, stiamo cedendo i nostri dati personali a terzi.

Sebbene molti dei popolari servizi di archiviazione online offrano la crittografia end-to-end, la realtà è che non è sufficiente per garantire sicurezza e privacy assoluta, poiché solo il trasferimento tra te e i server è crittografato. Una soluzione migliore è crittografare i tuoi file (con una passphrase di tua scelta) prima che vengano trasmessi, rendendo quasi impossibile per il fornitore di servizi decrittografare i dati ospitati.

In questo articolo discuteremo di uno di questi strumenti: Cryptomator – che ti consente di applicare la crittografia lato client ai tuoi dati. Tieni presente che tutte le istruzioni e i comandi menzionati nell’articolo sono stati testati su Ubuntu 16.04 LTS.

Cryptomator

Cryptomator è un’applicazione software open source che ti consente di crittografare i tuoi dati prima che vengano trasmessi al cloud. Disponibile per Windows, OS X, Linux, iOS e Android, è uno strumento gratuito con licenza MIT / X Consortium License, il che significa che chiunque può controllare il codice sorgente dello strumento. Cryptomator crittografa i contenuti e i nomi dei file utilizzando l’algoritmo di crittografia AES.

Correlati: Come crittografare i file e migliorare la sicurezza di Dropbox

Scarica e installa

Gli utenti di sistemi basati su Debian (come Ubuntu) possono scaricare il file .deb di installazione dal sito Web ufficiale dell’applicazione. Una volta scaricato, è possibile installare facilmente l’applicazione facendo doppio clic sul file o utilizzando il comando dpkg. Dopo aver installato Cryptomator su Ubuntu, puoi avviarlo da Ubuntu Dash.

Utilizzo

Ecco l’interfaccia utente dello strumento quando viene lanciato per la prima volta.

cryptomator-first-launch

Per iniziare, dovrai creare un vault che puoi fare facendo clic sul pulsante più a sinistra (con icona rettangolare) situato nella parte inferiore sinistra dell’interfaccia utente. Quando si fa clic vengono visualizzate un paio di opzioni.

cryptomator-crea-nuovo-vault

Seleziona l’opzione “Crea nuovo vault”. Quando lo fai, lo strumento ti chiederà di creare una directory del vault nella posizione che preferisci: puoi scegliere la directory corrispondente al servizio cloud che stai utilizzando. Ad esempio, ho creato un nome di directory “crypt-new-vault” all’interno della mia directory locale di Google Drive.

cryptomator-new-vault-dir

Quindi dovrai proteggere con password la directory del vault. Una volta inserite le password, l’opzione “Crea vault” diventerà attiva e puoi fare clic su di essa per creare il vault.

cryptomator-new-vault-create

Con il vault ora creato, dovrai sbloccarlo per accedere al suo contenuto. Per sbloccare, dovrai inserire la stessa password che hai utilizzato nel passaggio precedente.

cryptomator-new-vault-unlock

Quando si fa clic sull’opzione “Unlock vault”, Cryptomator aprirà il contenuto del vault in un disco rigido virtuale. Poiché nulla è ancora memorizzato nel vault, la directory dovrebbe essere vuota. Io, ad esempio, ho creato un file chiamato “crypt-test.txt” al suo interno.

cryptomator-virtual-drive

Quando provo a dare un’occhiata al contenuto della directory “crypt-new-vault” sul mio sistema, non riesco a vedere il file di testo creato sopra perché è stato crittografato: ora puoi accedere al file solo tramite Cryptomator.

cryptomator-encrypted-data

Per coloro che vogliono capire il funzionamento interno dello strumento, c’è un apposito Architettura di sicurezza pagina sul sito ufficiale. Se hai domande o riscontri problemi, puoi andare al Pagina della base di conoscenza o presentare un ticket.

Conclusione

Vincitore del CeBIT Innovation Award 2016, Cryptomator è un’applicazione facile da usare che fa ciò che promette: applica la crittografia lato client ai file e non si preoccupa di dove vengono archiviati. C’è anche una buona quantità di documentazione disponibile sul sito web ufficiale per iniziare. Tutto sommato, uno strumento che vale la pena provare.

Credito immagine: Sicurezza nel cloud

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

[pt_view id="5aa2753we7"]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *