Cum se instalează Ubuntu Minimal pe vechiul computer

Come installare Minimal Ubuntu sul tuo vecchio PC

⌛ Reading Time: 6 minutes

Cosa succede quando un vecchio PC con hardware limitato non è supportato da Windows e non può essere aggiornato? Gli utenti possono rivolgersi a Linux per chiedere aiuto, e in questo caso Ubuntu.

Ubuntu è un sistema operativo open source gratuito che consente agli utenti di interrompere completamente l’utilizzo di Windows o di avere l’opzione del doppio avvio per offrire più scelta. È facile da installare, veloce e renderà il tuo vecchio PC più sicuro. In questo tutorial ti mostreremo come installare una versione minimale e leggera di Ubuntu sul tuo vecchio PC.

Ottenere il file ISO

Per prima cosa, dovrai ottenere una copia del file immagine ISO minimo di Ubuntu. Questo può essere trovato andando su Sito web di Ubuntu e selezionando l’immagine appropriata.

Se utilizzi un PC meno recente, è probabile che tu possa aver bisogno del file immagine del PC a 32 bit (i386, x86). Questi sono generalmente PC con meno di 4 GB di RAM e un processore molto più lento e meno recente. È probabile che funzionino anche su sistemi leggermente più recenti, poiché i processori a 64 bit possono eseguire sistemi a 32 bit.

Fare clic sull’immagine scelta e salvarla in un luogo comodo, come la cartella Download o Desktop. Nota le dimensioni ridotte: questo perché il file ISO è solo l’ossatura di ciò di cui Ubuntu ha bisogno per l’avvio. Estrarrà tutte le informazioni e i pacchetti dai repository di Ubuntu durante l’installazione.

ubuntu-minimal-image-save-min

Nota: ci sono due versioni del supporto di installazione di Ubuntu. Quello minimo, come mostrato sopra, e il programma di installazione completo che può essere ottenuto dal Sito web di Ubuntu.

La differenza principale è che mentre è possibile eseguire un’installazione minima all’interno della “versione completa” di Ubuntu, alcuni vecchi hardware potrebbero non essere in grado di visualizzare il programma di installazione grafico completo. Pertanto, a seconda delle specifiche della macchina, è meglio selezionare questo programma di installazione minimo poiché è più probabile che funzioni su tutte le macchine.

Verifica il file ISO scaricato (facoltativo)

Come passaggio facoltativo, puoi verificare il file ISO per assicurarne l’integrità rispetto a MD5SUM. Un MD5SUM è un calcolo (valore hash) del file ISO per garantire che nessun file sia stato modificato o alterato. I dettagli su come verificarlo possono essere trovati in Pagine della guida di Ubuntu.

2. Creazione di media live

Una volta salvata l’immagine, sarà necessario masterizzarla su un CD o su una chiavetta USB. A seconda dell’età della macchina e se ha un’unità CD / DVD, determinerà quale di questi è più adatto al tuo hardware. In generale, tutte le macchine dovrebbero essere in grado di avviarsi dall’unità CD, mentre alcuni BIOS meno recenti non avranno la capacità di avvio USB.

Ubuntu ha fornito un’utile guida su masterizzando l’immagine su un CD su una varietà di sistemi e anche creazione di supporti USB. Per creare un’unità USB avviabile, consigliamo vivamente Etcher, poiché è facile da usare e compatibile con più piattaforme.

Installazione di Minimal Ubuntu

Dopo aver verificato tutto e creato il tuo supporto, sei pronto per l’installazione. Inserisci il tuo CD o chiavetta USB nel PC e accendilo. Potrebbe essere necessario premere F12 o F10 o F2 per accedere al menu del BIOS e abilitare l’avvio dal supporto appena creato. (Si prega di verificare con il produttore su come farlo.)

Una volta avviato, ti verrà presentata la seguente schermata di menu.

ubuntu-minimal-boot-min

Premi Invio per avviare l’installazione.

Incontrerai una serie di schermate mentre Ubuntu ti guida attraverso l’installazione. Di seguito sono riportati alcuni degli screenshot per impostare la lingua, la tastiera, il nome host e il mirror. Prenditi il ​​tuo tempo e leggi attentamente le istruzioni. In caso di errore, puoi sempre utilizzare il file Tab e selezionare “Torna indietro” per correggere il problema.

ubuntu-minimal-location-min

ubuntu-minimal-keyboard-config-min

ubuntu-minimal-hostname-min

ubuntu-minimal-local-mirror-min

Una volta selezionato il mirror locale, che renderà il download più veloce, Ubuntu procederà a chiamare tutti i pacchetti e gli elementi necessari per installarsi sul tuo PC. Questa operazione potrebbe richiedere del tempo a seconda della connessione, ma sii paziente.

Una volta completato il download, ti verrà chiesto di impostare un nome utente e una password.

ubuntu-minimal-user-password-min

Puoi scegliere tutto ciò che ti piace purché sia ​​memorabile. A titolo illustrativo, ho scelto il nome della distribuzione che è “ubuntu”.

Scegli una password: per questa demo ho selezionato “root”. Per il tuo sistema, scegli qualcosa di forte e non facilmente intuibile. Il sistema contrassegnerà una password se la considera debole come mostrato:

ubuntu-minimal-weakpass-min

Dopodiché il sistema imposterà l’orologio e il fuso orario.

Il sistema ti chiederà quindi di selezionare come vuoi partizionare il tuo disco. Se desideri utilizzare la crittografia, seleziona la terza opzione per consentire la configurazione guidata. Vorrei personalmente sostenere la crittografia come una cosa ovvia per mantenere i tuoi dati al sicuro, ma la scelta è tua. Il programma di installazione eseguirà quindi alcune opzioni aggiuntive, come l’impostazione di passphrase per il disco crittografato.

ubuntu-minimal-diskpart-min

Se hai scelto di non utilizzare la crittografia, arriverai immediatamente alla seguente schermata.

ubuntu-minimal-disk-part-size-min

Il sistema selezionerà automaticamente la quantità di spazio; tuttavia, puoi seguire il suggerimento e utilizzare la parola “max” per specificare la dimensione massima disponibile. Ci sarà un ultimo controllo del partizionamento selezionato, quindi il sistema inizierà l’installazione.

ubuntu-installazione-minima-min

Proprio come per il download dei pacchetti dal mirror, l’installazione potrebbe richiedere del tempo. Essere pazientare.

Alla fine il sistema terminerà e ti chiederà se desideri installare gli aggiornamenti automaticamente, quindi seleziona l’opzione che funziona per te.

La schermata successiva ti chiederà di selezionare quali pacchetti desideri installare. La maggior parte delle persone vorrà selezionare “desktop Ubuntu”, poiché questo ti darà il desktop di base per l’avvio completo in Ubuntu. In questo caso, il desktop di Ubuntu si riferisce a GNOME 3 Desktop Manager, che è simile al desktop nella versione completa. Se desideri una versione più leggera di Ubuntu, puoi selezionare “Lubuntu desktop” o “Ubuntu Mate”.

ubuntu-minimal-packages-min

Infine, il sistema chiederà di configurare GRUB, che è il bootloader. GRUB sta per Grand Unified Bootloader. È il piccolo programma che consente il caricamento del kernel, che a sua volta avvia il caricamento del sistema.

ubuntu-minimal-grub-min

Congratulazioni, il tuo sistema Ubuntu è installato e pronto per l’avvio.

Credito immagine: Un laptop System76 visualizza la schermata di accesso di Ubuntu Edgy.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

[pt_view id="5aa2753we7"]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *