Come installare Zoom su Linux

Come installare Zoom su Linux
⌛ Reading Time: 6 minutes

“Posso installare Zoom su Linux?” è stata la prima domanda che mi è venuta in mente quando i miei capi mi hanno informato che avremmo lavorato da casa e che avremmo usato Zoom per riunioni remote e interazioni individuali con colleghi e clienti. La risposta a questa prima domanda è sì, puoi installare Zoom su Linux. Diamo un’occhiata a come scaricare e installare il client Zoom su quattro diverse distribuzioni Linux: Fedora, Manjaro (Arch), OpenSUSE e Ubuntu/Debian.

Come installare Zoom in Fedora

Per mostrare come installare Zoom in Fedora, stiamo usando Fedora 35. Per iniziare, devi prima scaricare il pacchetto dal sito web di Zoom.

  1. Apri il tuo browser web e vai su Zoom pagina di download.
  1. Scegli “Fedora” per “Tipo Linux” e “64 bit” per “Architettura del sistema operativo”. Fai clic su “Scarica”.
  2. Salva il file nella cartella Download.
Zoom Fedora Installa Salva il file
  1. Apri una finestra di terminale e digita il seguente comando:
Installazione della riga di comando di Zoom Fedora
  1. Immettere la password di root quando richiesto, quindi “y” quando richiesto. Questo installerà il pacchetto Zoom.
  2. Avvia Zoom dal menu Applicazioni.
Avvio dell'applicazione Zoom Fedora

In alternativa, se si desidera evitare di utilizzare il terminale e le righe di comando, fare clic con il pulsante destro del mouse sul pacchetto scaricato (x86_64.rpm) e selezionare “Apri con l’installazione del software”.

Zoom Fedora aperto con Software Manager

Inserisci la password di root quando richiesto.

Zoom Opensuse Zoom Installazione Scopri l'autenticazione

Attendi l’installazione di Zoom.

Zoom Fedora Installa aperto

Come installare Zoom in OpenSUSE

Un fork di openSUSE Linux Enterprise, openSUSE Leap, è una delle distribuzioni Linux più stabili e popolari nella comunità open source. Usiamo openSUSE Leap per questo tutorial.

  1. Apri il tuo browser web e vai alla pagina di download di Zoom.
  2. Scegli “OpenSUSE” per “Tipo Linux” e “64 bit” per “Architettura del sistema operativo”. Fai clic su “Scarica”.
Zoom Opensusa Scarica Zoom Salva con nome
  1. Salva il file nella cartella Download.
  2. Una volta scaricato, apri una finestra di terminale e digita il seguente comando:
Zoom Openusa il comando di installazione Zoom 1
  1. Immettere la password di root quando richiesto, quindi fare clic su “y” quando richiesto. Questo installerà Zoom sul tuo sistema.
  2. Fare clic su “i” (per ignorare) quando viene presentata la “verifica della firma non riuscita [6-File is unsigned]” Messaggio.
Zoom Open utilizza l'installazione dalla riga di comando di Zoom
  1. Una volta installato, puoi avviare Zoom dal menu Applicazioni.

In alternativa, puoi fare clic con il pulsante destro del mouse sul pacchetto “zoom_openSUSE_x86_64.rpm” e selezionare “Apri con Discover”.

Zoom Opensuse Zoom Installazione Scopri 1

Ciò ti consentirà di installare Zoom con un’interfaccia GUI.

Come installare Zoom in Manjaro

Manjaro è basato su Arch Linux ed è una distribuzione facile da usare, in particolare per i nuovi utenti Linux.

Si noti che l’installazione del client Zoom su una distribuzione basata su Arch differisce notevolmente dall’installazione su una distribuzione basata su Debian o RHEL. Con una distribuzione basata su Arch, devi eseguire il makefile comando per installare il client Zoom.

  1. Apri un terminale per installare il git e base-devel utensili.
Zoom Manjaro Command Line Install
  1. Ottieni il pacchetto Zoom tramite il clone git.
  1. Passare alla directory “zoom” e installare Zoom tramite il makepkg comando.

Immettere “y” quando richiesto per procedere con l’installazione.

Zoom Manjaro Makepkg 1
  1. Una volta installato, puoi avviare Zoom dal menu Applicazioni.

Come installare Zoom in Ubuntu/Debian

  1. Apri il tuo browser web e vai alla pagina di download di Zoom.
  2. Scegli “Ubuntu” (o Debian) per “Tipo Linux”, “64 bit” per “Architettura del sistema operativo” e fai clic su “Download”. Salva il file .deb nella cartella Download.
Zoom Popos Salva con nome
  1. Apri una finestra di terminale. Cambia la directory nella directory “Download” e avvia l’installazione di Zoom tramite il apt install comando.

Inserisci la password di root quando richiesto. Inoltre, fare clic su “y” quando richiesto.

  1. Una volta installato, puoi avviare Zoom dal menu Applicazioni.

In alternativa, è possibile fare doppio clic sul file .deb per avviare il programma di installazione di Software Center. Fare clic sul pulsante Installa.

Domande frequenti

1. Perché dovrei installare Zoom su Linux quando ci sono così tanti plugin Zoom?

Sebbene il plug-in Zoom sia disponibile per più browser Web, nel raro caso in cui il tuo browser Web smetta di funzionare, hai il client Zoom. Inoltre, a volte ci vogliono mesi dopo una nuova versione perché gli sviluppatori aggiornino i plugin.

2. Riesci a disinstallare facilmente il client Zoom?

La disinstallazione di Zoom è un gioco da ragazzi dalla riga di comando. Tutte le distribuzioni possono essere disinstallate tramite un singolo comando.

Ad esempio, per disinstallare il client Zoom da una distribuzione basata su Ubuntu, inserisci quanto segue dalla riga di comando:

In alternativa, per disinstallare da una distribuzione basata su Red-Hat, inserisci quanto segue dalla riga di comando:

L’installazione della distribuzione Arch è altrettanto semplice:

Disinstallare Zoom da altre distribuzioni Linux è altrettanto semplice.

3. Perché non installare Zoom dal repository della distro?

I team di sviluppo di Linux sono stati lenti nell’adottare Zoom nei loro repository. Stanno arrivando, però. Ad esempio, Fedora include Zoom nel suo repository.

È piacevole vedere le opzioni di installazione di Linux per un’applicazione così popolare come Zoom, specialmente quando così tanti team di sviluppo di applicazioni trascurano Linux quando rilasciano una nuova versione di un’applicazione. Non solo gli sviluppatori di Zoom offrono un’installazione Linux, ma fanno il possibile offrendo installazioni multiple per diverse distribuzioni Linux, tra cui Ubuntu, Debian e Arch.

Se stai cercando un aiuto extra con Zoom, dai un’occhiata a questo cheatsheet delle scorciatoie da tastiera Zoom e come utilizzare uno sfondo personalizzato con Zoom.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.