Cum să micșorați o mașină virtuală Virtualbox în Windows 10

Come ridurre una VM Virtualbox in Windows 10

⌛ Reading Time: 5 minutes

VirtualBox è uno degli strumenti di sviluppo Windows più popolari oggi disponibili. Ti consente di installare un altro sistema operativo sopra il tuo sistema operativo Windows 10 nativo. In questo modo puoi passare da un sistema operativo all’altro a tuo piacimento.

Ma nel tempo la macchina virtuale (VM), nota anche come sistema operativo guest, potrebbe crescere a causa dei file salvati e di altre attività svolte all’interno del sistema operativo.

Stranamente, l’eliminazione dei file direttamente dall’interno della VM non libera lo spazio di archiviazione per il sistema host da utilizzare. Se hai bisogno di liberare più spazio di archiviazione, questi sono i passaggi per ridurre una VM VirtualBox e recuperare lo spazio perso.

Memoria dinamica e memoria a dimensione fissa

Se hai selezionato l’opzione “Dimensioni fisse” quando hai creato la VM per la prima volta, questa guida non funzionerà per te. Il motivo è perché hai già accettato una dimensione fissa per VirtualBox da utilizzare per il sistema operativo guest. Non può crescere né ridursi oltre un limite prestabilito.

Se hai selezionato “Dimensione dinamica” durante la creazione della VM, sei pronto per i passaggi successivi. La dimensione dinamica consente al sistema operativo di aumentare la sua allocazione di archiviazione in modo dinamico.

1. Elimina e libera spazio nel SO guest

Puoi farlo sia per Windows che per Linux.

Per Windows come sistema operativo guest

1. Elimina i file indesiderati all’interno del SO guest Windows. Vai al Cestino all’interno del tuo SO guest ed elimina tutti i file non necessari. Disinstallare tutte le applicazioni indesiderate e rimuovere tutti i backup non necessari (come Windows.old, vecchi punti di ripristino di Windows, ecc.). L’obiettivo è liberare più spazio possibile dall’interno del SO guest.

2. Aprire l’Utilità di deframmentazione dischi. Se il tuo SO guest è Windows 10, cerca “deframmentazione” nel menu Start e apri l’opzione “Deframmenta e ottimizza unità”.

Scegli il disco che desideri deframmentare e fai clic su “Ottimizza”.

windows10-ottimizza-unità

3. Scarica il file SDelete file. Questa è un’utilità della riga di comando per eliminare in modo sicuro i file dal sistema. Estrai l’utilità SDelete sul desktop. Dovresti trovare 3 file nella cartella: Eula, sdelete e sdelete64.

cartella windows10-sdelete

4. Successivamente, apri il prompt dei comandi e cd nella cartella SDelete.

Esegui il seguente comando:

windows10-sdelete-running

Il -z flag indica a zero lo spazio libero, richiesto per l’ottimizzazione del disco virtuale. Azzerare lo spazio libero significa riempire tutto lo spazio libero con zeri, in modo che possano essere rimossi e recuperati in seguito.

5. Non appena termina questo processo, spegni il guest Windows e VirtualBox. Ora dovresti tornare al tuo sistema operativo Windows 10 nativo.

Per Linux come sistema operativo guest

Se Linux è ciò che hai installato sul tuo VirtualBox, segui il passaggio successivo per liberare memoria internamente.

Nota: stiamo usando Ubuntu per questo tutorial.

1. Avvia il guest Linux da Virtualbox. All’avvio, premere ripetutamente il pulsante “Esc” per avviare l’interfaccia di avvio avanzata.

2. Ti verranno mostrate più opzioni di avvio. Seleziona “Opzioni avanzate per Ubuntu”.

linux-guest-ubuntu-grub-menu

3. Seleziona “Recovery Mode”.

linux-guest-ubuntu-advanced-options

4. Scegli la cartella principale quando richiesto.

shrink-virtualbox-linux-guest-os-recovery-menu

5. Successivamente, scegli “boot to recovery” e premi Invio per la manutenzione.

6. All’interno dell’interfaccia dei comandi, eseguire i seguenti comandi:

Apparirà una schermata con un elenco di tutte le unità collegate per un guest Linux. Trova quello che vuoi cancellare. (In questo caso è “/ dev / sda1.”)

ubuntu-guest-root-df

7. Esegui:

Questo codice troverà i blocchi non allocati con contenuto di valore diverso da zero e li riempirà di zeri in modo che possano essere recuperati in seguito.

8. Non appena il programma termina l’esecuzione, eseguire:

Questo comando arresta il sistema operativo Linux. Ora spegni VirtualBox e chiudi l’applicazione.

2. Recupero dello spazio libero nel SO guest

Dopo aver liberato spazio di archiviazione nel sistema operativo guest, è il momento di recuperare lo spazio e aggiungerlo di nuovo al sistema operativo host.

1. Aprire il prompt dei comandi in Windows 10. All’interno del prompt dei comandi eseguire questo comando:

windows10-diskpart

2. Dovrebbe apparire un nuovo programma shell chiamato DISKPART. Seleziona Sì quando richiede l’accesso come amministratore.

windows10-diskpart-uac

3. All’interno di Diskpart sarà necessario specificare il percorso del file VDisk. Questo file è il disco rigido virtuale per il tuo SO guest. Una volta ottenuto, copia il percorso ed esegui:

Fare clic su Invio per eseguire.

4. Al termine del processo, eseguire:

5. Esegui:

shrink-virtualbox-linux-guest-os-compact-vdisk

6. Attendi che completi questo processo, quindi esegui:

Ora tutto lo spazio che hai liberato all’interno del tuo sistema operativo guest dovrebbe essere recuperato dal tuo sistema operativo Windows 10 nativo.

Avvolgendo

Se non stai attento all’uso di VirtualBox, le dimensioni del SO guest possono crescere in modo esponenziale a tua insaputa. Quando ciò accade e stai esaurendo lo spazio di archiviazione nel tuo sistema host, questo tutorial ti aiuterà a ridurre la VM di VirtualBox e recuperare lo spazio perso in modo da poterlo utilizzare in altro modo.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.