Wiederherstellen von Clonezilla-Sicherungen auf verschiedenen Partitionen

Come ripristinare i backup di Clonezilla su partizioni diverse

Clonezilla è un popolare software per clonare il tuo disco rigido. Tuttavia, se hai provato a ripristinare il backup di una partizione specifica su un nuovo HDD che avevi già configurato, Clonezilla potrebbe essersi rifiutato di farlo. Potrebbe aver insistito sulla selezione automatica di partizioni diverse e non permettendoti di scegliere dove desideri ripristinare il backup.

In questa guida, mostriamo come ripristinare il backup di Clonezilla su una partizione diversa di tua scelta (non di sua scelta).

Il problema con le assegnazioni di archiviazione modificate

Durante il tentativo di ripristinare un precedente backup di Windows tramite Clonezilla, come nel nostro caso, ha insistito per ripristinarlo sul dispositivo “sda” anziché sulla nostra destinazione preferita: “sde”. Clonezilla aveva bloccato l’assegnazione “sdX” delle partizioni originali e non consentiva il ripristino del backup su altre partizioni.

È una scelta giustificata, tenendo a mente i migliori interessi dell’utente. Clonezilla cerca di ripristinare le partizioni nella loro posizione originale in modo che i sistemi operativi all’interno rimangano funzionanti dopo il ripristino.

Una soluzione a tale problema sarebbe riorganizzare tutti i dispositivi di archiviazione nello stesso modo in cui erano originariamente in modo che Clonezilla possa riconoscere il dispositivo e fare il suo lavoro. C’è un’altra soluzione: fai in modo che Clonezilla riconosca la tua nuova configurazione.

Backup di modifica manuale

Cominciamo supponendo che tu abbia già un backup che desideri ripristinare.

Apri il tuo file manager e visita la cartella del tuo backup. Duplicalo come precauzione poiché modificheremo direttamente i suoi file. Una mossa sbagliata e il backup potrebbe essere reso inutile.

Backup di copia di destinazione alternativa di Clonezilla

Supponiamo che tu voglia ripristinare un backup con due partizioni, come un tipico backup Clonezilla di una partizione di sistema Windows e la relativa partizione di avvio su un HDD secondario vuoto. L’HDD potrebbe avere molto spazio libero, ma Clonezilla non può ripristinare lo spazio vuoto. Per questo, useremo GParted per partizionare l’HDD. Puoi saltare questo passaggio se prevedi di eseguire il ripristino su partizioni esistenti.

Hdd di destinazione alternativa di Clonezilla con spazio vuoto

Fare clic con il pulsante destro del mouse sullo spazio non allocato e creare due partizioni vuote in cui verranno ripristinate le partizioni originali del backup.

Nota: le nuove destinazioni della partizione dovrebbero essere grandi almeno quanto le partizioni originali. Clonezilla non può, ad esempio, ripristinare un backup di partizione da 100 GB su una partizione vuota da 80 GB.

Ricontrolla l’assegnazione “sdX” di ciascuna partizione e prendi nota di quelle che utilizzerai come destinazione.

Torna alla cartella del clone del tuo backup. Dobbiamo sottolineare questo: lascia il backup originale intatto e modifica solo il clone. Rinomina la cartella in qualcosa come “Backup-Test” per assicurarti di essere nella cartella corretta e di non alterare il backup originale.

Vedi come alcuni dei file hanno le assegnazioni sdX dei dispositivi / partizioni originali nel loro nome? È ora di rinominarli. Se l’origine del backup fosse “sda2” e “sda3” dal dispositivo “sda”, come nel nostro caso, ma ora desideri ripristinarlo nelle partizioni “sde3” e “sde4” sul dispositivo “sde”, rinomina tutti i file in riflettere quel cambiamento.

Destinazione alternativa di Clonezilla che rinomina i file di backup con il nome della partizione corretto

Il passo successivo è modificare il file “dev-fs.list” con un editor di testo. All’interno troverai riferimenti alle partizioni precedenti. Aggiornalo per riflettere il tuo nuovo schema di partizione.

Ripetiamo questo ultimo passaggio per motivi di chiarezza (e per ridurre al minimo ogni possibilità di una mossa sbagliata con conseguente perdita di dati). Se “dev-fs.list” conteneva riferimenti alle partizioni “sda1” e “sda2”, ma desideri ripristinare il backup nelle partizioni “sde3” e “sde4”, sostituisci “sda1” con “sde3” e “sda2” con “Sde4.”

Ripeti il ​​passaggio precedente con il file “parti”.

Salva le modifiche per entrambi i file ed esci dall’editor di testo.

Ripristina i tuoi backup dove dovrebbero essere

Avvia nuovamente Clonezilla. Scegli “Ripristina partizioni” e indirizzalo alla cartella in cui tieni i backup. Tuttavia, questa volta, scegli il tuo nuovo backup rinominato che hai appena modificato in modo che punti al nuovo schema di partizione.

Destinazione alternativa di Clonezilla Scegliere Backup modificato

In uno dei passaggi successivi, Clonezilla segnalerà di aver trovato backup per le nuove partizioni “sdX” invece degli originali!

Partizioni corrette di successo della destinazione alternativa di Clonezilla

Ricontrolla di eseguire il ripristino nella posizione corretta e non su altre partizioni che contengono dati utili, quando Clonezilla lo chiede, subito prima che inizi effettivamente a ripristinare il backup.

Ripristino della destinazione alternativa di Clonezilla dopo aver creato partizioni mancanti

Successo! Dopo aver ripristinato il backup, monta le nuove partizioni e controlla il loro contenuto. Nel nostro caso, tutto era in ordine, dove doveva essere.

Clonezilla destinazione alternativa Controlla il contenuto della partizione ripristinata montata

Ci auguriamo che questo ti abbia aiutato a ripristinare i tuoi backup dove volevi. Sai anche che puoi usare Clonezilla per aumentare le dimensioni dell’HDD di VirtualBox? Stai usando una soluzione diversa che ti permetta di scegliere dove vuoi ripristinare i tuoi dati liberamente? Ditecelo nella sezione commenti qui sotto.

Relazionato:

  • Come clonare Windows 10 su un SSD
  • Come utilizzare snapshot e cloni ZFS
  • Come creare un clone avviabile del tuo Mac
Torna su