Come trasferire le ROM su RetroPie tramite USB

Cum să transferați ROM-uri pe RetroPie prin USB
⏱️ 4 min read

Il Raspberry Pi è un piccolo computer a scheda singola che ha colpito gli appassionati di fai-da-te. Ci sono innumerevoli progetti a cui puoi dedicare il tuo Pi, ma senza dubbio uno dei più interessanti è il gioco retrò. Grazie a un progetto open-source chiamato RetroPie, trasformare un Pi in un emulatore di videogiochi catch-all è un gioco da ragazzi.

Sebbene RetroPie sia semplicissimo da configurare, in realtà non viene preinstallato con nessun gioco. Quindi come si ottengono i giochi, ovvero le ROM, sul Pi? Ci sono un paio di modi diversi, ma uno dei più semplici è tramite un normale vecchio USB.

5 Common Cat Behaviours And What Th...
5 Common Cat Behaviours And What They Mean

Cos’è una ROM?

Fatto divertente: ROM sta per Read-Only-Memory. In sostanza, una ROM è una copia digitale di un gioco. La legalità delle ROM dei videogiochi è oscura e non è qualcosa in cui entreremo qui. Per questo motivo non ti diremo come o dove ottenere le ROM.

Ora che hai le tue ROM, dovrai caricarle sul tuo RetroPie. Segui i passaggi seguenti e rivivrai la tua infanzia in pochissimo tempo!

Trasferimento di ROM su RetroPie

Esistono tre modi per trasferire le ROM su un Raspberry Pi con RetroPie: Samba, Protocollo di trasferimento file sicuro e USB. L’USB è il metodo più veloce e probabilmente il più semplice. Per i Pi che non dispongono di connettività Internet (ad esempio Pi Zero), l’USB è l’unica opzione pratica. Tecnicamente, puoi ottenere la connettività Internet con un hub USB alimentato e un adattatore WiFi USB. Questo ti permetterebbe quindi di usare Samba o SFTP per trasferire le tue ROM. Per semplicità, questa guida si concentrerà sul trasferimento di ROM su RetroPie senza connettività Internet.

retropie-raspberrypizero

Formatta la tua USB

Prima di poter trasferire le ROM sul tuo Pi, devi prima formattare la tua USB su FAT32. Tieni presente che la riformattazione di un’unità comporterà sempre la perdita di dati. Assicurati che l’USB che stai utilizzando non contenga dati che non vuoi perdere. Inoltre, suggeriamo di utilizzare un USB che abbia una spia che lampeggia quando l’USB è in uso. Questo non è essenziale, ma rende la vita un po ‘più facile nei passaggi successivi.

Se sei su un PC Windows, collega la tua USB e apri Esplora file. Individua la tua USB nel menu del pannello di sinistra. Fare clic con il tasto destro sull’USB e verrà visualizzato un menu. Da qui, fai clic su “Formato”. Apparirà una finestra con alcuni menu a discesa. Il secondo dall’alto dovrebbe essere etichettato “File system”. Fare clic sulla freccia e selezionare “FAT32”. Infine, fare clic sul pulsante “Start” in basso per formattare l’USB.

retropie-format-usb

Se sei su un Mac, collega l’USB e apri “Utility Disco”. Il programma di utilità disco può essere trovato seguendo questo percorso “Applicazioni -> Utilità -> Utilità disco”. In alternativa, puoi digitare “Utility Disco” in Spotlight. Con Utility Disco aperto, fai clic sull’unità USB nel pannello a sinistra. Per Yosemite e inferiori, fare clic sulla scheda “Cancella”, selezionare “MS-DOS (FAT)” dalla casella a discesa e fare clic sul pulsante Cancella. Per El Capitan e versioni successive, fare clic sul pulsante Cancella, selezionare “MS-DOS (FAT)” e fare nuovamente clic sul pulsante Cancella.

retropie-diskutility-msdos

Con il tuo USB formattato in FAT32, crea una cartella nella radice dell’USB. Rinomina questa cartella “retropie”, tutto minuscolo.

retropie-cartella-root

Crea automaticamente la struttura delle cartelle ROM

Espelli o, se sei una persona a cui piace vivere pericolosamente, tira fuori la tua USB dal computer. Se non hai eseguito il flashing di RetroPie su una scheda SD, fallo ora.

Avvia il tuo Raspberry Pi con RetroPie e collega la tua USB appena formattata. RetroPie creerà quindi automaticamente cartelle con i nomi degli emulatori. Il tuo Pi è finito quando l’indicatore luminoso sull’USB smette di lampeggiare. Se la tua USB non ha una spia, prepara una tazza di caffè. Quando torni, dovrebbe essere fatto. A questo punto, rimuovi l’USB dal tuo Pi e ricollegalo al computer.

Aggiungi ROM

Dopo aver ricollegato l’USB al computer, dovresti notare che la cartella “retropie” che hai creato in precedenza ora ha una sottocartella chiamata “rom”. All’interno di questa cartella c’è una cartella che corrisponde a tutte le console supportate da RetroPie.

retropie-emulator-folder

Per aggiungere ROM, è sufficiente trascinare e rilasciare le ROM sulla console / emulatore corrispondente. Tieni presente che solo le ROM MAME possono terminare con .zip. Tutte le altre ROM devono essere decompresse prima di aggiungerle.

Infine, le ROM Sega Genesis devono essere collocate nella cartella “megadrive” e le ROM TurboGrafx 16 devono essere collocate nella cartella “pcengine”.

Trasferisci ROM su Raspberry Pi

Stiamo andando verso casa qui. Espelli o strappa (maniaco) la tua USB dal tuo computer. Riavvia il tuo Raspberry Pi e collega l’USB. RetroPie copierà automaticamente le ROM dalla tua USB alla scheda SD.

Quanto tempo richiederà questo processo dipende da quante ROM hai. Se si utilizza un USB con una spia luminosa, il processo è terminato quando la spia smette di lampeggiare. Se la tua USB non ha una spia, valuta quanto tempo ci è voluto per trasferire le ROM dal tuo computer all’USB e aggiungi un po ‘di tempo di riempimento per sicurezza.

retropie-emulation-station-2

Una volta completata la copia, dovrai riavviare EmulationStation. Rimuovi la tua USB e collega una tastiera. Premendo F4 sulla tastiera si forza il riavvio di Emulation Station. Una volta che si riaccende, dovresti essere a posto!

retropie-menu

Quali sono i tuoi progetti preferiti per il Raspberry Pi? Fateci sapere nei commenti!

Join our Newsletter and receive offers and updates! ✅

0 0 votes
Article Rating
Avatar di Routech

Routech

Routech is a website that provides technology news, reviews and tips. It covers a wide range of topics including smartphones, laptops, tablets, gaming, gadgets, software, internet and more. The website is updated daily with new articles and videos, and also has a forum where users can discuss technology-related topics.

Potrebbero interessarti anche...

Subscribe
Notificami
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x