Come utilizzare i comandi Bash For Loop

Come utilizzare i comandi Bash For Loop

Uno dei modi migliori per semplificarti la vita con la tecnologia, sia al lavoro che a casa, è sfruttare l’automazione. L’automazione delle attività con script e lavori a tempo è un modo sicuro per farti risparmiare tempo, mal di testa e fatica. Tuttavia, non è immediatamente chiaro da dove cominciare. Qui ti mostriamo come usare Bash for comando loop, uno degli strumenti fondamentali nell’automazione IT, per iniziare.

Configurazione dell’ambiente di prova

La prima cosa di cui avrai bisogno è un’istanza funzionante di Bash. Questa è la shell predefinita nel Terminale in Linux, Unix, BSD e macOS (a meno che tu non stia utilizzando zsh). Puoi controllare quale shell stai eseguendo digitando il seguente comando nel tuo terminale:

Dovrebbe stampare la shell che stai usando. Il mio output mi dice che sto usando /bin/bash, che è esattamente quello che sto cercando.

Avrai anche bisogno di un editor di testo: qualunque editor tu scelga dovrebbe andare bene. Sto usando Nano nel terminale, ma potresti usare altrettanto facilmente Vim o Emacs nel terminale o qualcosa come Gedit, Kate o Sublime nella GUI.

Crea un file di script nel tuo editor di testo, utilizzando il touch o semplicemente digitando il nome del tuo editor di testo e il nome del file che desideri creare. Per me, potrei semplicemente digitare nano for-loop-test.she sarei d’oro.

The Bash For Loop: le basi

Il ciclo For in Bash dice alla shell di iterare su un intervallo specificato di oggetti ed eseguire un comando specificato su quegli oggetti. Cosa significa? Penso che potrebbe essere più facile mostrartelo. Questo è un ciclo For molto semplice.

Bash For Loop Esempio 1

La prima riga, for i in 1 2 3 4 5 specifica una variabile “i” e un intervallo da 1 a 5. Potrebbe trattarsi altrettanto facilmente di un’altra sequenza di numeri più complessa, oppure potrebbe essere un elenco di file immessi lì o una directory.

Il bit successivo è la formattazione di base, con il comando da eseguire nella parte a schede. do e done fa parte della sintassi del ciclo For e deve esserci. Se dovessi eseguire questo script, otterrei un output come questo:

Uscita Bash For Loop 1

Puoi vedere come questa variabile entra in gioco. Ti aiuta a identificare ogni singolo oggetto in quell’intervallo di input. Per specificare intervalli di numeri leggermente più complessi, puoi utilizzare le parentesi graffe per impostarli. Per specificare lo stesso intervallo di prima, puoi cambiare for $i in 1 2 3 4 5 per for $i in {1..5}. L’output sarebbe lo stesso. Puoi anche contare su determinati numeri. Questo sta contando tutti i numeri per 3 tra 0 e 27.

Bash per il conteggio dei loop
Bash per l'output del conteggio dei loop

Qualcosa di più comune negli script è l’esecuzione di un particolare comando su un gruppo di file. Se volessi usare cat su un mucchio di file in una directory, potrei farlo modificando lo script nel seguente.

Bash per la directory del ciclo

Questo stamperà l’output di tutti i file in “test-directory” sul terminale.

Bash per il ciclo II

L’output sarebbe simile al seguente nel mio caso.

Bash per l'output della directory del ciclo

Puoi iniziare a farti un’idea di quanto potente possa essere il ciclo For. Questo sta solo graffiando la superficie e puoi mettere insieme più comandi tra di loro do e donee puoi anche usare istruzioni condizionali per rendere i comandi più complessi.

Non dimenticare di dare un’occhiata ai nostri altri articoli di Bash, come Suggerimenti e trucchi per lavorare in modo più intelligente nel terminale e alcuni dei caratteri speciali di Bash che dovresti conoscere.

Relazionato:

  • Come eseguire comandi Bash in background in Linux
  • Usa queste scorciatoie da tastiera per spostarti rapidamente in Bash
  • Comandi Bash di base per principianti Linux