Cum se folosește terminalul Dropdown Guake în Linux

Come utilizzare il terminale a discesa Guake in Linux

⌛ Reading Time: 5 minutes

Per anni, il terminale in Linux è rimasto invariato. Dopotutto, non ci sono molte cose da correggere o migliorare in una finestra in cui inserisci i comandi. Almeno in teoria.

Guake praticamente dimostra che questa mentalità è sbagliata portando il terminale nel 21 ° secolo – e la punta delle dita. Con una pletora di parametri e funzioni che trasformano “quello spazio virtuale in cui inseriamo i comandi” in una centrale elettrica multitasking.

Vediamo perché vale la pena investire un po ‘di tempo per configurare Guake, per aggiornare il modo in cui interagisci con il tuo computer.

Esegui l’upgrade a un terminale migliore

Poiché Guake è una delle applicazioni più popolari nel suo genere, puoi trovarlo nella maggior parte dei repository di distribuzione. Cercalo nel front-end “app store” della tua distribuzione usando il suo nome. Se preferisci la riga di comando, puoi installarla nelle distribuzioni basate su Debian con il comando:

Prima esecuzione manuale

Guake non viene eseguito automaticamente dopo l’installazione. Almeno non ancora. La prima volta che lo usi devi cercarlo ed eseguirlo “manualmente” dal menu principale del tuo ambiente desktop o digitando “guake” in un terminale.

Guake Manual First Run From Menu

Sempre disponibile

Dopo aver eseguito l’applicazione, un pop-up che appare in alto a destra dello schermo ti ricorderà che hai accesso immediato alla sua finestra premendo F12. Questo pulsante funziona come un interruttore, consentendo di visualizzare e nascondere la finestra. Per impostazione predefinita, appare dalla parte superiore dello schermo, coprendo tutta la sua larghezza e metà dello spazio verticale disponibile.

Guake prima esecuzione con le impostazioni predefinite

Personalizziamo

Fare clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi dell’app e verrà visualizzato il menu principale. Per il momento, ignora le altre opzioni e seleziona Preferenze. Da lì, sarai in grado di personalizzare Guake in modo che appaia e funzioni come desideri.

Fare clic con il pulsante destro del mouse su Preferenze del menu

Opzioni generali

Nella scheda Opzioni generali, abilita “Avvia Guake all’accesso” in modo che l’applicazione venga eseguita automaticamente ogni volta che accedi al desktop.

Consigliamo inoltre di modificare l’opzione “Richiedi in chiusura scheda” da “Mai” a “Con processo in esecuzione”. In questo modo, ogni volta che provi a chiudere una scheda in cui è attivo un processo, Guake mostrerà un avviso per evitare di terminare inavvertitamente qualcosa di utile.

Guake Properties General

Finestra principale

Nella scheda Finestra principale è possibile modificare una serie di parametri che definiscono l’aspetto della finestra dell’applicazione. Consigliamo di aumentare la “Lunghezza massima del nome della scheda” a 150 da 100 per rendere più facile vedere cosa è attivo in ciascuna scheda.

Sebbene ci piaccia l’approccio predefinito al modo in cui l’applicazione appare sul nostro schermo, puoi scegliere tra una varietà di opzioni che possono cambiare drasticamente l’aspetto di Guake. Visita la categoria Posizionamento per selezionare, tra le altre opzioni, se preferisci che la finestra di Guake appaia nella parte inferiore anziché nella parte superiore dello schermo e se desideri che le sue schede appaiano in alto invece che in fondo alla finestra.

Forse il cambiamento più evidente nell’aspetto dell’applicazione può essere trovato in “Geometria”, dove è possibile impostare il “lato” in modo che appaia la sua finestra (sinistra, centro, destra), nonché la sua larghezza e altezza. Abbiamo aumentato leggermente l’altezza per guadagnare più spazio utilizzabile nell’applicazione.

Opzioni della finestra principale di Guake

Aspetto

Le opzioni della scheda Aspetto ti consentono di modificare l’aspetto dell’app. L’enorme numero di profili colore predefiniti nel menu a discesa “Schemi incorporati” combinato con il supporto per la trasparenza in “Effetti: Trasparenza:” significa che probabilmente non dovrai fare confusione con il resto delle opzioni.

Aspetto delle proprietà di Guake

Tasti rapidi

Vai alla scheda Scorciatoie da tastiera per vedere un elenco di tutte le scorciatoie dell’applicazione e, se non ti piacciono le loro impostazioni predefinite, modificale. I più importanti che consigliamo di memorizzare sono:

  • Attiva / disattiva la visibilità di Guake: il tasto con il quale appare e scompare la finestra principale dell’applicazione.
  • Nuova scheda: crea istantaneamente un nuovo terminale in una nuova scheda.
  • Chiudi scheda: chiude la scheda selezionata.
  • Rinomina scheda corrente: rinomina la scheda selezionata per una più facile identificazione.
  • Dividi scheda verticale: divide la scheda attiva verticalmente in due terminali.
  • Dividi scheda orizzontale: divide la scheda attiva lungo la sua larghezza in orizzontale.
  • Metti a fuoco il terminale sopra / sotto / a sinistra / a destra: quattro scorciatoie che ti consentono di spostarti tra i terminali quando hai diviso una scheda in più sotto-finestre.
  • Vai alla scheda precedente / successiva: due scorciatoie che ti consentono di passare rapidamente alla scheda precedente o successiva.

Opzioni della tastiera delle proprietà di Guake

Dividere e conquistare

Utilizzando scorciatoie o le opzioni del menu di scelta rapida, puoi trasformare la finestra di Guake nel tuo spazio di lavoro ottimale.

Guake in azione

  • Puoi dividere ogni frame in tutti i sub-terminali che desideri, orizzontalmente o verticalmente. Puoi persino esagerare, riempiendo dozzine di piccoli sub-terminali quasi inutilizzabili nella stessa scheda, se lo desideri.
  • Tenendo premuto il pulsante sinistro del mouse su un divisore di “partizione”, è possibile spostarlo per modificare la larghezza o l’altezza della “partizione”, per una flessibilità ancora maggiore.

Le schede in Guake non sono molto diverse da ciò che abbiamo imparato a conoscere dai browser web.

  • Utilizzando il collegamento predefinito o il tasto associato nella barra delle schede, è possibile crearne di nuovi.
  • Facendo clic sul nome di una scheda si attiva e si passa ad essa.
  • Tenendo premuto il tasto sinistro del mouse su uno e trascinandolo è possibile modificare l’ordine.

E sì, ogni scheda può contenere molti sub-terminali in layout completamente indipendenti.

Dopo tutto quanto sopra, è probabilmente evidente il motivo per cui Guake è un vero aggiornamento rispetto a un semplice terminale standard. È progettato in modo intelligente per facilitare il multitasking e può modificare il suo aspetto in base alle tue preferenze.

Certamente, tuttavia, la sua caratteristica più importante è consentire l’accesso immediato a una serie di terminali con il semplice tocco di un singolo pulsante. Su ognuna puoi fare qualcosa di completamente diverso, e con lo stesso tasto far sparire la finestra, non “uccidendo” ma nascondendola, in modo che i tuoi preziosi processi rimangano attivi, in attesa della tua prossima chiamata.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

[pt_view id="5aa2753we7"]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *