Cum se folosește Touch ID pentru a autentifica comenzile Sudo pe un Mac

Come utilizzare Touch ID per autenticare i comandi Sudo su un Mac

⌛ Reading Time: 3 minutes

Se hai un MacBook Pro più recente, potresti esserti abituato all’autenticazione con Touch ID. Ma per impostazione predefinita, Touch ID non è configurato per l’autenticazione sudo comandi. Questi comandi, che consentono una più ampia gamma di potenza nella riga di comando, devono essere autenticati da una password. Se sei uno sviluppatore o un utente esperto su macOS, potresti usare sudo frequentemente. Può essere estremamente utile l’autenticazione sudo comandi con Touch ID.

Con un po ‘di modifica del file di testo, possiamo accedere e modificare l’elenco dei metodi di autenticazione accettabili per sudo. Aggiungendo una riga di testo, renderemo Touch ID un metodo accettabile per autenticare i comandi sudo.

C’è un potenziale svantaggio nell’impostazione di questo comando. Se autentichi i comandi sudo con Touch ID, potresti non essere in grado di autenticare sudo su secure shell o SSH. Si parla di risolvere questo problema in una prossima versione di macOS, forse in una prossima beta. Se usi SSH frequentemente, assicurati di testare questa funzionalità prima di averne bisogno in una situazione critica. Per ora, se riscontri quel problema o bug, dovrai ripristinare la modifica rimuovendo il testo che hai aggiunto.

Autentica i comandi sudo con Touch ID

1. Apri Terminale (che si trova in “/ Applicazioni / Utility”) ed esegui il seguente comando:

Questo aprirà l’elenco dei metodi validi per l’autenticazione al prompt di sudo. Qui è dove aggiungeremo Touch ID come metodo di autenticazione valido.

2. Creare una nuova riga sotto la riga che inizia con “#sudo” premendo il tasto freccia giù, quindi il tasto Invio.

terminal-sudo-touch-id-2

3. Sulla nuova riga appena creata, incolla il seguente testo:

terminal-sudo-touch-id-3

Potresti notare che questo testo contiene una certa spaziatura in modo che sia perfettamente allineato con le voci esistenti. Questo non è strettamente necessario, ma rende le cose facili da tenere traccia.

Quando aggiungi questo testo, aggiungerai un nuovo modo per autenticare sudo. Questo aggiunge il Touch ID PAM (metodo di autenticazione collegabile) all’elenco dei metodi che possono “sbloccare” sudo. Le altre opzioni nell’elenco includono l’autenticazione dell’account, l’autenticazione della password e l’autenticazione della sessione.

4. Premete Ctrl + O e Invio per salvare il documento aggiornato.

5. Premete Ctrl + X per uscire dall’editor di testo nano.

6. La prossima volta che avrai bisogno di sudo, vedrai la finestra di dialogo standard del sistema che richiede l’input. Se si autentica direttamente, avrai accesso a sudo.

terminal-sudo-touch-id-4

Se preferisci invece autenticarti tramite la tua password, fai clic sul pulsante “Usa password …” e inserisci la tua password nella finestra di dialogo.

Conclusione

Dopo aver impostato Touch ID per autenticare i comandi sudo, sarai in grado di autenticare sudo o l’utente root solo con la tua impronta digitale. Avrai anche la possibilità di inserire la password manualmente facendo clic sul pulsante “Usa password …”. Se decidi di annullare la modifica, rimuovi la riga aggiunta e salva nuovamente il file delle impostazioni. Ciò rimuoverà Touch ID dall’elenco dei metodi di autenticazione sudo accettabili del tuo MacBook Pro.