Steuern Sie, welche Daten Windows 10 auf Ihren Geräten synchronisiert

Controlla quali dati Windows 10 sincronizza sui tuoi dispositivi

⌛ Reading Time: 4 minutes

Man mano che lo storage su cloud diventa più diffuso nelle nostre vite, aumenta anche la capacità del software di sincronizzare i dati tra dispositivi diversi. Sebbene sia pensata per essere una funzionalità molto utile che consente di risparmiare tempo, non è sempre così. A volte le persone sono sensibili al modo in cui i loro dati vengono raccolti e archiviati. Altre volte le persone vogliono mantenere ogni dispositivo che possiedono individualmente l’uno dall’altro e la sincronizzazione automatica fa casino con questo.

Windows 10 è dotato di una propria funzione di sincronizzazione che ti aiuta a sincronizzare i dati con altri dispositivi Windows 10. Fastidiosamente per alcuni, Windows a volte abilita questa funzione per impostazione predefinita. Ciò significa che Windows raccoglierà dati e li sincronizzerà automaticamente, a volte quando preferiresti che non lo facesse!

Se hai problemi di privacy con le funzioni di sincronizzazione o lo trovi fastidioso, puoi disattivare questa funzione. Ecco come.

Cosa sincronizza Windows 10?

Per quanto riguarda il tipo di dati che Windows 10 utilizza per la sua sincronizzazione, è un po ‘un miscuglio. Alcune di queste sono informazioni che probabilmente non ti dispiacerà essere sincronizzate, mentre altre possono essere di natura un po ‘più sensibile. Per fortuna, possiamo scegliere cosa vorremmo che Windows interrompesse la sincronizzazione. Ecco cosa gestisce Windows 10 Sync.

Tema – Windows 10 sincronizza il tema del desktop, come il colore delle barre degli strumenti e dell’immagine del desktop. Ciò significa che puoi condividere automaticamente la tua personalizzazione tra i dispositivi e i computer che utilizzi.

Impostazioni del browser web – Windows prende i dati archiviati nel proprio browser Internet, Microsoft Edge e li sincronizza con gli altri dispositivi. Questo contiene elementi come moduli salvati e segnalibri, quindi se non ti piace che questi vengano sincronizzati, puoi disattivarlo.

Le password – Windows può anche sincronizzare le password che hai salvato sulla macchina su altri dispositivi. Ciò significa che puoi accedere facilmente ad applicazioni familiari su qualsiasi altro dispositivo che utilizzi. Ancora una volta, se non sei così entusiasta dell’idea di raccogliere le tue password per la sincronizzazione, probabilmente lo vorrai disattivare.

Impostazioni della lingua – Questo ha a che fare con le opzioni di lingua che hai impostato con Windows 10. Se sei qualcuno che utilizza più lingue, probabilmente puoi sfruttare in parte questa sincronizzazione per assicurarti che dispositivi aggiuntivi siano configurati con le tue preferenze senza che sia necessario da impostare.

Facilità d’uso – Ciò si riferisce alle opzioni utilizzate da Windows che consentono alle persone di utilizzare i propri computer più facilmente. Ciò include impostazioni come narratore e lente d’ingrandimento. Se sei qualcuno che ha bisogno di questi strumenti per utilizzare al meglio il tuo dispositivo, probabilmente è meglio lasciarlo acceso.

Altre impostazioni di Windows – Questo è purtroppo molto criptico, il che è frustrante per coloro che vogliono mantenere i propri dati al sicuro! Secondo Microsoft, questa impostazione salva quanto segue:

Se attivi “Altre impostazioni di Windows”, Windows sincronizza alcune impostazioni del dispositivo (per cose come stampanti e opzioni del mouse), impostazioni di Esplora file e preferenze di notifica.

Come attivare o disattivare le sincronizzazioni

Da questo possiamo vedere che Windows 10 ha una buona dose di sincronizzazione in corso. Alcune impostazioni sono piuttosto utili per la sincronizzazione tra i dispositivi, mentre altre possono far rabbrividire le persone con problemi di privacy. A volte, ad esempio con le impostazioni di personalizzazione, possono essere una seccatura per l’utente che desidera che ogni dispositivo sia unico. Se desideri attivarli o disattivarli, segui questi passaggi.

1. Fare clic sul pulsante Start, quindi sull’ingranaggio “Impostazioni” a sinistra.

2. In questa nuova finestra fare clic su Account.

Account sulla privacy di Windows

3. Nella barra laterale sinistra, fai clic su “Sincronizza le tue impostazioni”.

Windows-Privacy-Sync

Vedrai apparire un’ampia varietà di opzioni. Questi sono tutti interruttori per le diverse sincronizzazioni che abbiamo esplorato in precedenza.

Opzioni sulla privacy di Windows

Prima di tutto, se non hai effettuato l’accesso a un account Microsoft, non sarai in grado di sincronizzare affatto. Se desideri utilizzare alcune delle funzionalità di sincronizzazione, segui le istruzioni sulla pagina per accedere e sincronizzare i tuoi dati.

Se vuoi girare tutti si sincronizza o si disattiva contemporaneamente, puoi farlo con l’interruttore principale chiamato “Impostazioni di sincronizzazione”. La commutazione abiliterà o disabiliterà la sincronizzazione di Windows nella sua interezza.

Se desideri selezionare e scegliere ciò che desideri sincronizzare, assicurati che “Impostazioni di sincronizzazione” sia attivato, quindi scorri e attiva o disattiva le categorie che desideri modificare. Ciò disabiliterà singolarmente ciascuna categoria di sincronizzazione, quindi puoi mantenerne alcune se le trovi utili.

Conclusione

Per alcune persone, le sincronizzazioni nascoste possono essere un incubo. Se sei preoccupato per i dati che Windows 10 utilizza su di te, o finisce per essere una spina nel fianco, puoi utilizzare i passaggi precedenti per modificare le informazioni sincronizzate da Windows.

Quanto sei preoccupato per i tuoi dati? Funzionalità come Windows 10 Sync ti preoccupano per la tua privacy? O non ti dà così tanto fastidio? Fateci sapere di seguito nei commenti.