Ce trebuie să știți despre fotografia la 360 de grade

Cosa c’è da sapere sulla fotografia a 360 gradi

⌛ Reading Time: 4 minutes

La fotografia è cambiata ed è cresciuta così tanto e così rapidamente negli ultimi anni. Tra le più recenti e vivaci di queste innovazioni c’è la fotografia a 360º. In questo articolo ti guideremo attraverso tutto ciò che devi sapere sulla fotografia a 360º (e ovviamente sui video) e su come puoi entrare in questo fantastico nuovo formato di immagine per te stesso.

Vista a 360 gradi

Esistono essenzialmente due modi per realizzare un’immagine a 360º: 1) una singola foto con un obiettivo grandangolare o un paio di obiettivi e 2) scattando molte foto e unendole insieme.

In tempi recenti è emersa una gamma di telecamere che hanno obiettivi super grandangolari di 180º o più, che è un angolo di visione più ampio di quello che puoi vedere con l’occhio umano (nella maggior parte delle persone che ammonta a circa 160º-170º). Fotocamere come il Kodak SP360, ad esempio, hanno un unico obiettivo super grandangolare sulla parte superiore della fotocamera, piuttosto che sulla parte anteriore, e scatta incredibili 360º in orizzontale e circa 214º in verticale. Ciò significa che mancano alcune informazioni nella parte inferiore dell’immagine, dove si trova il corpo della fotocamera.

Il modo in cui ci si aggira e si ha una vera immagine a 360º x 360º che gira tutto intorno al campo visivo è avere due obiettivi uno dietro l’altro, ed è proprio così che si fa con fotocamere come la Samsung Gear 360. La vista dell’obiettivo avvolge la fotocamera fornendo una visione per lo più ininterrotta. Ovviamente nello scatto c’è anche il treppiede o la persona che regge la fotocamera.

360-video-samsung-360

Dopo aver acquisito foto o video con queste fotocamere, è possibile visualizzarli su un telefono o un computer. Ovviamente su un telefono è possibile guardare intorno all’immagine spostando il telefono di 360º, utilizzando gli accelerometri interni e i giroscopi nel telefono per orientare l’immagine e permettendoti di “guardarti intorno” a 360º.

Questo diventa ancora più divertente quando metti il ​​telefono in un auricolare in stile VR in modo da poter usare la testa per guardarti intorno l’immagine che è molto più “immersiva” come si suol dire.

360-video-archosvr

Queste sono le opzioni più semplici, una o due telecamere con obiettivo a 360º. Sono disponibili opzioni avanzate per l’imaging a 360 ° a doppia lente, come Brahma Duet di Brahma360.com, che utilizza un rig stampato in 3D, obiettivi appositamente adattati e un software speciale per sincronizzare le telecamere e unire le immagini in tempo reale.

360-video-brahmaduo1

Immagini multiple Fotocamera singola

Il modo più professionale per realizzare immagini a 360 ° è scattare più immagini con una singola fotocamera su un treppiede e unirle insieme a un software speciale, come Hugin. Questo è un lavoro molto laborioso. Devi scattare foto in cerchio, ruotando la fotocamera e assicurandoti che tutte le immagini si sovrappongano. È molto laborioso e richiede tempo, il che solleva la domanda: perché dovresti farlo in questo modo quando puoi farlo con un colpo e un singolo obiettivo a 360º?

Per cominciare, la risoluzione dell’immagine finita sarà molto, molto più alta di quanto sia possibile con una singola fotocamera con obiettivo a 360º e puoi anche fare cose tecniche come creare immagini a 360º High Dynamic Range per l’illuminazione naturalistica della grafica 3D (un soggetto che noi accennato in questo precedente articolo).

blender-hdr-background-cortile-2

Fotocamere multiple Immagini singole

La versione più avanzata di questa tecnologia consiste nell’avere più action cam in un rig stampato in 3D (o prodotto in commercio) e unire le foto insieme. La cucitura viene eseguita con un software speciale che sincronizza anche le telecamere per scattare le immagini contemporaneamente. Puoi anche usare questi rig per realizzare video VR ad altissima risoluzione.

360-video-brahma6-2

Conclusione

La fotografia a 360 ° è una straordinaria tecnologia di imaging all’avanguardia ed è ancora in fase di sviluppo mentre parliamo, anche se ci sono già molti prodotti commerciali là fuori da produttori che saltano sul carro. L’area più eccitante e all’avanguardia è, ovviamente, le applicazioni di realtà virtuale multi-camera fai-da-te di cui abbiamo appena parlato, ma questo è un argomento più ampio e professionale al di fuori dello scopo di questo articolo che forse rivisiteremo un’altra volta. Ci sono molti modi per sporcarsi le mani con 360 prima di arrivare a tanto.

Come sempre, grazie per la lettura e se hai domande o commenti, condividili qui sotto.

Credito immagine: Wikimedia Commons