Ce trebuie să știți despre SafetyNet și de ce Android Pay nu funcționează pe dispozitivul dvs.

Cosa devi sapere su SafetyNet e perché Android Pay non funziona sul tuo dispositivo

⌛ Reading Time: 3 minutes

Se sei qui, è probabile che un’app ti dia problemi e SafetyNet è stato fornito come il principale responsabile del problema. Ma cos’è questo nebuloso “SafetyNet” e c’è qualcosa che puoi fare per aggirare questo problema?

Perché esiste l’API SafetyNet

Durante lo sviluppo di Android Pay, l’API SafetyNet è stata creata da Google per controllare più aspetti di un dispositivo, vale a dire se è stato manomesso o meno. Ciò significa che se hai effettuato il root del tuo dispositivo Android o installato una ROM personalizzata, l’API SafetyNet è in grado di rilevarlo e, con molte applicazioni, impedisce al tuo dispositivo di utilizzare l’app.

safetynet-spiegato-safetynet

Come spiegato da un ingegnere di Google, SafetyNet è stato sviluppato insieme ad Android Pay per garantire il massimo livello di sicurezza possibile per le credenziali e le informazioni di pagamento di un utente. In particolare, Android utilizza un elevato grado di “sandboxing” in una forma non modificata, ma il rooting interrompe tale sandbox e Google non può garantire la sicurezza dei propri dati su un dispositivo rooted. Android Pay non funziona su dispositivi rooted, soprattutto perché ciò potrebbe rendere Google indirettamente responsabile di frodi o furto di dati.

Tuttavia, ci sono alcuni altri motivi per cui un dispositivo non rootato potrebbe essere bloccato.

Il mio telefono non è radicato, perché ricevo un errore?

android-systemless-root-android-pay

Vale a dire, qualsiasi dispositivo che non sia compatibile con CTS non funzionerà con le app che richiedono un controllo SafetyNet positivo. CTS sta per “Compatibility Test Suite”, che è richiesto per tutti i dispositivi forniti con Google Play Store e altre app Google. Ciò significa che se hai installato una ROM personalizzata o hai ordinato un dispositivo economico dall’estero che non ha compatibilità CTS (perché non è ufficialmente concesso in licenza!), SafetyNet bloccherà comunque l’utilizzo di determinate applicazioni e servizi.

Inoltre, SafetyNet è anche in grado di rilevare se il tuo dispositivo è stato infettato da qualche forma di malware. Anche se hai il supporto ufficiale di Google e non hai effettuato il root o il flashing, un problema di sicurezza molto reale potrebbe impedirti di utilizzare il tuo dispositivo con determinate app: a quel punto ti consigliamo di esaminare alcune soluzioni per rimuoverlo.

Puoi eludere SafetyNet e altre API simili?

Sì e no. Esistono molte soluzioni per aggirare SafetyNet e altre API, ma di solito funzionano solo molto brevemente prima di essere rapidamente corrette. A causa della natura in continua evoluzione di questo conflitto, non collegheremo alcuna applicazione o servizio creato per aggirare SafetyNet e non rivendichiamo alcuna responsabilità per tutto ciò che accade a te o al tuo dispositivo a seguito del tuo tentativo di aggirarlo .

Potrebbe essere necessario unroot

Alla fine, viene fuori la dura verità: potrebbe essere necessario solo rimuovere il root e ripristinare l’immagine di fabbrica originale del telefono. Sebbene sia un peccato perdere tutte le fantastiche funzionalità fornite da un dispositivo sbloccato e rootato, se hai davvero bisogno di giocare a giochi come Pokemon Go o utilizzare Android / Samsung Pay, dovrai prima proteggere adeguatamente il tuo dispositivo.

L’alternativa è cercare soluzioni non provate e potenzialmente pericolose per aggirare SafetyNet e API simili … o semplicemente non utilizzare le app che lo richiedono. Fortunatamente, per il momento è per lo più relegato alle app di pagamento mobile, quindi se non hai bisogno di usare il tuo telefono per tutto, potresti stare bene.