Dinge, die nach der Installation oder dem Upgrade auf Windows 10 zu tun sind

Cose da fare dopo l’installazione o l’aggiornamento a Windows 10

⌛ Reading Time: 3 minutes

Ci sono molti motivi per cui potrebbe essere necessario passare al sistema operativo Windows 10. Potrebbe essere una nuova installazione o un aggiornamento di un’edizione precedente. Se hai appena installato / aggiornato a Windows 10, queste sono diverse cose che dovresti fare prima di continuare a installare le app necessarie per il tuo lavoro.

1. Aggiorna Windows 10

Questa dovrebbe essere la prima tappa. A volte può sembrare un processo che potresti voler saltare perché gli aggiornamenti a volte sono disordinati, specialmente quando c’è un aggiornamento difettoso, che spesso richiede molti download, richiede tempo e richiede un lungo processo di avvio. Tuttavia, eseguire un aggiornamento dopo un’installazione di Windows è estremamente vitale.

Questo aggiornamento significa che uno è dotato delle ultime correzioni di bug e patch di sicurezza. Può essere un disastro lasciare il computer aperto e vulnerabile.

Per aggiornare Windows 10: nel menu Start cerca “Windows update”, quindi seleziona le impostazioni di Windows Update. Fare clic su “Controlla aggiornamenti” per vedere se sono disponibili aggiornamenti. Poiché si tratta di una copia appena installata o di un aggiornamento a Windows 10, è probabile che troverai molti aggiornamenti in sospeso. Attendi che gli aggiornamenti vengano scaricati e preparati. Riavvia il PC quando richiesto.

2. Creare un’unità di ripristino

Questo è un passaggio molto importante perché una volta completata l’installazione e gli aggiornamenti, sarà necessario eseguire un backup nel caso in cui Windows sviluppi problemi di avvio in un secondo momento.

La creazione di un’unità di ripristino richiederà un’unità USB di almeno 512 MB. L’avvio da questa unità flash USB appositamente formattata consentirà l’accesso a Windows Recovery Environment (WinRE). Questo può tornare utile per risolvere i problemi di avvio più comuni.

Puoi cercare Recovery Drive dal campo di ricerca della barra delle applicazioni per avviare il processo di creazione di un’unità di ripristino.

Windows10-installazione-ripristino-unità

3. Installa i driver più recenti

I dispositivi devono essere programmati per funzionare con il sistema quando sono collegati al sistema. I driver sono il software che controlla questa partnership. Capiscono come è programmato l’hardware e consentono la comunicazione con il sistema operativo Windows.

I driver sono forniti dai produttori dell’hardware e spesso devono essere aggiornati quando non sono aggiornati. Dopo una nuova installazione o un aggiornamento, è essenziale che i driver siano aggiornati e compatibili con il nuovo sistema operativo.

windows10-install-device-manager

È possibile cercare “Gestione dispositivi” effettuando una ricerca con la barra delle applicazioni. In Gestione dispositivi, tutti i driver necessari possono essere aggiornati individualmente.

4. Proteggi il tuo account

Le tue credenziali di accesso verranno archiviate localmente se utilizzi un account locale. Ciò significa semplicemente che non è possibile fornire un secondo fattore di autenticazione. Tuttavia, puoi configurare un’autenticazione a due fattori se accedi a un account Microsoft. Questa autenticazione richiederà la conferma da un’app o dal tuo dispositivo mobile affidabile.

Poiché è gratuito, è un’opzione molto efficiente per proteggere un account. Per configurare 2FA per un account Microsoft, registrati per avviare il processo.

Conclusione

L’installazione o l’aggiornamento a Windows 10 non è mai sufficiente. Considera i passaggi precedenti come parte del processo di installazione / aggiornamento. Dopo aver eseguito i passaggi precedenti per proteggerti, puoi procedere con l’installazione delle app necessarie per il tuo lavoro.