Dovremmo preoccuparci dell'intelligenza artificiale?

Dovremmo preoccuparci dell’intelligenza artificiale?

⌛ Reading Time: 3 minutes

Il 27 ottobre 2014, Elon Musk ha rilasciato una dichiarazione che ha sorpreso alcuni e ha confermato ciò che altri avevano sospettato: l’intelligenza artificiale è la minaccia più seria alla sopravvivenza della razza umana. Musk non è necessariamente un sensazionalista. È un uomo istruito con imprese un po ‘ambiziose che hanno un relativamente successo. Questo fa sì che molte persone prendano molto sul serio ciò che dice. Per quanto sia creativo e intelligente, tuttavia, può ancora sbagliarsi. Non sarebbe la prima volta che qualcuno molto rispettato ha un’intuizione sbagliata. L’IA è davvero pericolosa? Finiremo per scrivere il nostro destino?

È possibile

Indipendentemente dal fatto che Elon Musk abbia ragione o torto riguardo alle sue previsioni con l’IA, dobbiamo riconoscere una cosa: è sicuramente possibile creare un’entità robotica che possa paralizzarci. La possibilità sta diventando sempre più una realtà col passare del tempo. Non siamo qui per screditare le affermazioni di Elon Musk e farle passare per divagazioni di un uomo che semplicemente sta esagerando. No. La sua opinione è valida. Vogliamo solo scoprire se è una certezza.

Abbiamo visto molti esempi nelle zone di guerra di ciò che accade quando la tecnologia finisce nelle mani di individui o gruppi di individui distruttivi. Il Messerschmitt Me 262 era piuttosto una forza da non sottovalutare nella seconda guerra mondiale. Werner von Braun, se fosse rimasto in Germania, probabilmente avrebbe potuto portare a una massiccia capacità distruttiva per il Terzo Reich. Chi dice che la nostra recente rivoluzione nella produzione di robot non avrebbe portato a risultati distruttivi da parte di alcuni creatori?

Musk non era l’unica persona a parlare

aidanger-hawking

Mentre Elon Musk ha sorpreso i tecnofili con le sue dichiarazioni alla conferenza del MIT di ottobre, non è stato il primo grande individuo a esprimere profonde preoccupazioni al riguardo. Stephen Hawking, un noto astrofisico che si affida ai computer per comunicare a causa della massiccia paralisi causata dalla sclerosi laterale amiotrofica, ha dichiarato nel giugno 2014 che “l’intelligenza artificiale potrebbe essere un vero pericolo in un futuro non troppo lontano”.

Secondo lui, è irrilevante ciò che facciamo ai robot computerizzati per controllarli. Alla fine, acquisiranno la capacità di progettare i propri miglioramenti e “superare in astuzia tutti noi”.

L’IA è davvero pericolosa?

Per quanto riguarda la fine dell’umanità, ho seri dubbi che ci ritroveremo con uno scenario SkyNet. Sì, l’IA può essere piuttosto pericolosa. Considera il fatto che i computer non sono così intelligenti come lo saranno nel 2020 e stiamo già riscontrando problemi. L’esempio più semplice di questo è un ascensore che rimane bloccato tra i piani. In questo momento, la più evidente possibilità di pericolo è un errore che finisce per avere conseguenze disastrose. Poiché le macchine sono soggette a questi problemi, funzioneranno male e alla fine faranno cose che non vogliamo che facciano.

La robotica avanzata potrebbe portarci in un futuro in cui dovremmo diffidare dell’IA. Stiamo andando in quella direzione a un ritmo allarmante. Pensi che l’IA possa diventare pericolosa? Cosa vedi succedere in futuro? Vogliamo ascoltare le tue risposte a queste domande urgenti, quindi invia un commento qui sotto con i tuoi pensieri!

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.