E-ATX vs ATX vs mATX vs mini-ITX: tutto ciò che devi sapere

E-ATX vs ATX vs mATX vs mini-ITX: tutto ciò che devi sapere

Quando acquisti un computer, sia come unità prefabbricata che come pezzi singoli, ti imbatterai in una specifica un po ‘confusa. Affermerà che il PC è “ATX” o “Micro ATX”, senza spiegare realmente cosa significhi. Sfortunatamente, questi acronimi confusi sono molto importanti da capire quando si acquista un computer! Sebbene ottenere il tipo sbagliato di PC non comporterà un disastro per te, potrebbe potenzialmente ostacolare qualsiasi piano futuro che hai con il PC. Allora cosa significano questi strani termini? Qui esaminiamo E-ATX vs ATX vs mATX vs mini-ITX e copriamo tutto ciò che devi sapere.

Cosa significa questa specifica

Questi acronimi si riferiscono a quello che viene chiamato il “fattore di forma” della scheda madre. Le schede madri possono essere di tutte le forme e dimensioni per adattarsi a una vasta gamma di dispositivi, dai supercomputer ai telefoni cellulari. Pertanto, è necessario differenziare tutti i diversi modi in cui sono realizzate le schede madri.

Eatx Atx Matx Mitx Cpu

Come ci si potrebbe aspettare, ci sono molti fattori di forma, ognuno progettato per adattarsi a un ruolo specifico. Per il bene di questo articolo, tuttavia, ci stiamo concentrando solo su quelli che è più probabile incontrare quando acquisti un PC o una scheda madre: E-ATX, ATX, Micro ATX e Mini ITX.

Cosa significa ciascuno?

Per iniziare, iniziamo con la scheda madre di dimensioni “standard”: l’ATX. ATX sta per “Advanced Technology eXtended” ed è stato sviluppato nel lontano 1995. Se possiedi o hai posseduto un PC di dimensioni normali, ci sono buone probabilità che abbia una scheda madre ATX. Questo rende ATX la scelta “normale” quando si acquista un PC o una scheda madre.

Da ATX, le schede madri diventano più grandi o più piccole. Salendo verso l’alto, si ha la scheda madre E-ATX (Extended ATX), che aggiunge di più alla scheda ATX ed è di conseguenza leggermente più grande. Andando dall’altra parte, hai il Micro ATX, che è più piccolo dell’ATX. Dopo di che c’è il Mini ITX (“Information Technology eXtended”), che è ancora più piccolo del Micro ATX. Questo può creare confusione, poiché la scheda “Micro” è più grande di quella “Mini”, quindi fai attenzione!

Per quanto riguarda le dimensioni, li elenchiamo in ordine dal più grande al più piccolo: E-ATX -> ATX -> Micro ATX -> Mini ITX. Ma perché abbiamo schede madri di dimensioni diverse in primo luogo? Quali vantaggi e svantaggi hanno le diverse dimensioni?

Come sono differenti?

Dimensioni della cassa

Per uno, avere una scheda madre più piccola ti consente di avere un computer più piccolo nel complesso. Se dai un’occhiata all’interno del case di un PC, vedrai che gran parte della sua altezza è occupata dalla sola scheda madre. Se vuoi un computer più piccolo, è una buona idea iniziare con una scheda madre più piccola!

Custodia Eatx Atx Matx Mitx

Micro ATX e Mini ITX sono scelte scelte per le persone che desiderano computer più piccoli. I piccoli PC sono ottimi se vuoi qualcosa che sia portatile o come server o media center che non occupi molto spazio. Ricorda solo che i componenti progettati per i computer ATX potrebbero non essere contenuti in un case più piccolo.

In un’occasione normale, un case progettato per un fattore di forma specifico può supportare anche quelli più piccoli. Ad esempio, le custodie ATX sono spesso progettate in modo da poter contenere anche schede madri Micro ATX e / o Mini ITX. Assicurati di controllare le specifiche del produttore prima di acquistare un case per PC di dimensioni diverse rispetto alla scheda madre.

Funzionalità

Tuttavia, le dimensioni più piccole hanno un costo. Schede madri più piccole sono rese possibili rimuovendo gli slot di estensione sulla scheda madre stessa. Il risultato è una scheda madre che si adatta a case più piccoli ma non ha la libertà di upgrade che hanno i fattori di forma più grandi.

Il passaggio da ATX a Micro ATX perde alcuni degli slot PCI (Peripheral Components Interconnect), dove si collegano cose come la scheda grafica. Le schede madri ATX sono dotate di circa sei slot PCI (di solito 3x PCI-E x16 e 3x PCI-E x1, ma questo può variare a seconda dei modelli), mentre Micro ATX viene fornito con circa tre (1x PCI-E x16 e 2x PCI-E x1) . Ciò significa meno spazio per aggiunte come grafica, audio, acquisizione e schede di rete. Le schede Mini ITX di solito hanno solo uno slot PCI-E x16.

A volte ci sarà anche una diminuzione degli slot RAM. Da ATX a Micro ATX possono passare da quattro slot a due, anche se questo non sempre accade. Mini ITX spesso viene fornito con solo due slot RAM, anche se alcuni ne hanno gestiti quattro. Le porte USB possono anche subire un colpo a causa della scheda più piccola.

Eatx Atx Matx Mitx Ram

Ovviamente, è vero il contrario: le schede EATX più grandi avranno più funzionalità. Per lo meno, di solito hanno quattro o più slot PCI-E x16, il che li rende un’ottima scelta se hai grandi progetti per le tue porte PCI-E. In breve, se stai cercando un PC con molte porte e opzioni di upgrade, rimani con ATX o EATX rispetto alle scelte più piccole.

Alcuni componenti richiedono schede madri più grandi. Le CPU Threadripper di AMD, ad esempio, sono spesso installate su schede madri E-ATX (o talvolta anche più grandi!) Per consentire tutti gli slot RAM e gli slot PCI-e che quelle CPU possono prendere.

Costo

Sebbene non sia sempre così, i computer e le schede madri Micro ATX tendono ad essere l’opzione più economica. Se stai cercando un PC in cui non sei interessato all’aggiornamento o all’installazione di hardware aggiuntivo, potresti risparmiare un po ‘di soldi scegliendo una scheda madre più piccola. Assicurati solo di non voler aggiungere componenti extra in futuro, altrimenti potresti ritrovarti ad acquistare ATX in un secondo momento per soddisfare le tue esigenze.

Eatx Atx Matx Mitx Money

Le schede più piccole sono “più lente”?

Nonostante le loro dimensioni, non dovresti scoprire che le schede madri più piccole “funzionano più lentamente” di quelle più grandi. Ovviamente, diventare più piccoli significa che puoi sacrificare gli slot PCI-E e RAM, il che significa che la potenza potenziale del computer è inferiore a quella dei suoi fratelli più grandi. Potresti anche scoprire che le schede più piccole non gestiscono l’overclocking e l’utilizzo di fascia alta, così come le schede ATX ed EATX possono farlo. In termini di schede più piccole che sono più lente “per natura”, tuttavia, non dovrebbero esserlo.

Benvenuto a bordo

Il fattore di forma di un PC può essere un argomento confuso. Ora conosci le loro principali differenze, come vengono utilizzati e quale ti si addice di più.

Se ti è piaciuto questo articolo sulle differenze tra E-ATX, ATX, mATX e mini-ITX, assicurati di controllare alcune delle nostre altre guide hardware, come le nostre guide per l’acquisto di CPU e GPU per il 2021 e la differenza tra DRAM e DRAM -less SSD.

Relazionato:

Torna su