USA Ermöglichen der Smartphone-Abstimmung für Menschen mit Behinderungen, was Sicherheitsbedenken aufwirft

Gli Stati Uniti consentono il voto da smartphone per le persone con disabilità, sollevando preoccupazioni per la sicurezza

⌛ Reading Time: 3 minutes

Nel mondo della casa intelligente e di altri Internet of Things, sembra che Internet ci aiuti a fare tutto, quindi perché non usarlo per votare?

Per la prima volta, gli Stati Uniti lo hanno fatto ha aperto il processo di votazione agli smartphone per le persone con disabilità in alcune aree che utilizzano la tecnologia blockchain. I sostenitori vedono questo come un modo per aumentare l’accesso al voto, mentre altri hanno problemi di sicurezza.

Voto da smartphone

Il sistema di voto mobile è realizzato attraverso una collaborazione tra la società tecnologica Voatz, l’organizzazione no profit Tusk Philanthropies e il National Cybersecurity Center. In precedenza era utilizzato per alcune votazioni militari e all’estero quando veniva testato in West Virginia, Denver e Utah County, Utah.

Quest’anno la contea di Utah ha ampliato quel programma per includere anche gli elettori con disabilità nelle sue elezioni generali municipali, mentre due contee dell’Oregon stanno portando il sistema ai militari e agli elettori stranieri.

Il consulente di startup e filantropo che è il finanziatore, Bradley Tusk, ha affermato che l’idea è di aumentare l’affluenza alle urne. “Non possiamo affrontare tutti i gruppi di interesse a Washington in tutto il paese e batterli, ma penso che quello che possiamo fare è lasciare che il genio esca dalla bottiglia”, ha spiegato.

Tusk ha anche sviluppato la strategia Uber di avere clienti fedeli che difendono l’azienda e ora vuole fare lo stesso con il voto mobile. Non ha interessi finanziari e non è impegnato in una certa tecnologia, ma crede che il voto mobile possa funzionare. Crede che se riuscirà a convincere gli elettori che vogliono votare sui loro smartphone, farà pressione sui funzionari perché lo accettino.

I programmi pilota finora non hanno incluso un gran numero di elettori, ma i funzionari elettorali hanno deciso che gli sforzi hanno avuto successo e hanno ottenuto buoni feedback.

“L’audit che abbiamo fatto sui voti espressi alle primarie è risultato molto pulito. Quindi questo mi ha dato più fiducia nel sistema “, ha detto Amelia Powers Gardner, impiegata / revisore dei conti della contea dello Utah.

Ma con l’interferenza straniera nelle elezioni statunitensi del 2016 una storia così importante e le prove che dimostrano che ci saranno ancora più interferenze nel 2020, i metodi di voto elettronico sono accompagnati da grandi punti interrogativi.

Le schede elettorali cartacee vengono viste come il metodo di voto più sicuro. “Gli Stati dovrebbero resistere alle pressioni per il voto online”, ha detto un rapporto del Senate Intelligence Committee. Pur riconoscendo che garantire l’accesso per tutti è importante, “nessun sistema di voto online si è ancora affermato come sicuro”.

Futuro del voto

A volte, però, è difficile fermare i progressi della tecnologia. E anche se le schede elettorali cartacee sono state romanticizzate dalla Senate Intelligence Community, stanno dimenticando la controversia sul “chad sospeso” che ha causato un grande turbamento.

In verità, nessun sistema di voto è perfetto e, sebbene il voto online sarebbe molto conveniente, è ancora difficile ignorare le possibilità di una maggiore interferenza elettorale.

Pensi che sia meglio lasciare il voto da smartphone a persone che non sono in grado di uscire di casa, in campo militare e all’estero? O pensi che sia qualcosa che merita di essere sviluppato di più? Lascia i tuoi pensieri nei commenti qui sotto.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.