Google entra nel mercato dello streaming di giochi

Google steigt in den Game-Streaming-Markt ein
⌛ Reading Time: 3 minutes

Google ha lavorato all’idea di implementare un servizio di streaming di giochi per tre anni con “Protect Steam”. Questa settimana finalmente annunceranno il servizio alla Game Developer Conference (GDC).

Oltre al servizio di streaming di giochi, è ampiamente previsto che offrano anche la console di gioco “Yeti”. La speranza è che insieme a Project Stream, si combinino per diventare quello che è stato descritto come un “Netflix per i videogiochi”, il che ha così tanto senso da farti chiedere perché nessuno abbia ancora messo pienamente in pratica quell’idea.

Cloud Gaming

Questo potrebbe rivoluzionare il gioco. Al momento puoi spendere un paio di centinaia di dollari su una console di gioco – come PlayStation, Xbox o persino Wii – e ancora più soldi per acquistare ogni gioco a cui vuoi giocare. Devi acquistare un disco che include il gioco o aspettare che cosa sembra un’eternità per scaricarlo sulla tua console di gioco.

Ma Il nuovo servizio di streaming di giochi di Google cambierà questo, permettendoti di giocare senza il costo di acquistarlo e senza dover attendere un download e ti consentirà di riprodurli in streaming su qualsiasi dispositivo, come un computer, uno smartphone o una scatola di streaming.

“Il cloud gaming consentirà agli editori di ampliare ulteriormente la loro portata attingendo potenzialmente a un nuovo pubblico su qualsiasi dispositivo e schermo”, ha spiegato Thomas Husson, vicepresidente e analista principale di Forrester.

“Al di là della musica o dei video, i giochi rappresentano un’altra opportunità per offrire entrate ricorrenti in streaming alle aziende dell’ecosistema dei giochi. Per piattaforme cloud come Amazon, Google o Microsoft, diventerà anche un’opportunità per offrire servizi di archiviazione e servizi cloud agli editori di giochi che spendono sempre di più nella loro infrastruttura IT “.

È facile capire perché questo è uno sforzo importante per Google. Stanno per guadagnare ancora di più, poiché mentre stai solo scambiando una console con un’altra nel passaggio allo Yeti, e mentre pagherai un abbonamento per lo streaming di giochi invece di acquistarli, Google sta per fare soldi anche da editori di giochi che trasmettono in streaming il loro prodotto.

Google negli ultimi anni ha avuto un assaggio di come avrebbe funzionato. Hanno avviato la prova di Project Stream che ha permesso alle persone di trasmettere in streaming “Assassin’s Creed Odyssey”. Questo potrebbe essere fatto solo con il browser web Google Chrome.

Non è noto come lo Yeti parteciperà al processo con lo streaming, che si tratti di un controller, di una scatola di streaming, ecc.

Google avrà successo?

Ci sono domande sul successo del nuovo servizio di streaming di giochi di Google, in quanto non sono gli unici ad avventurarsi in quello spazio. Sia Sony che NVIDIA hanno offerto un servizio di streaming di giochi, entrambi ancora in funzione. C’era anche il servizio OnLive che non riusciva a ottenere un numero sufficiente di abbonati.

Alcuni suggeriscono che anche Google potrebbe non avere un grande successo, poiché non ha mai avuto un vero successo con altri servizi a pagamento, come musica, film e libri. Inoltre, non hanno un catalogo di giochi su cui fare affidamento come fa Sony. E si dice che Microsoft e Amazon stiano lavorando a servizi di streaming di giochi simili.

Pensi che il nuovo servizio di Google avrà successo? Che altro pensi che impareremo sul servizio di streaming di giochi e su Yeti quando saranno annunciati? Aggiungi i tuoi pensieri su tutto questo ai commenti qui sotto.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.