Google bringt Inkognito-Funktion in Karten und Suche

Google porta la funzione di navigazione in incognito su Maps e Ricerca

⌛ Reading Time: 3 minutes

Una delle idee migliori sia per Google Chrome che per YouTube è che entrambi i servizi ti forniscono una modalità di navigazione in incognito, che ti consente di navigare e guardare in privato in modo da non essere tracciato. Google non ti tiene traccia.

Google ha annunciato durante la conferenza annuale I / O Developers Conference di questa settimana che presto includerà la funzione di navigazione in incognito in Maps e Ricerca, due aree in cui potrebbe sicuramente migliorare l’esperienza dell’utente.

Google in incognito

Il CEO di Google Sundar Pichai lo ha annunciato alla conferenza di quest’anno stanno espandendo la funzione di navigazione in incognito sia su Maps che su Ricerca. Inizieranno con Maps e poi amplieranno ulteriormente la funzionalità. I piani per la ricerca, tuttavia, sono molto più vaghi. Non è nemmeno chiaro cosa intenda esattamente per “Ricerca”, ma certamente la speranza è che intenda la funzione di ricerca di Google nel suo insieme.

“La modalità di navigazione in incognito è stata una funzione popolare in Chrome sin dal suo lancio”, ha affermato il CEO. “La tua attività, come i luoghi che cerchi e verso cui navighi, non sarà collegata al tuo account. Vogliamo che sia facile entrare e uscire dalla navigazione in incognito e Maps presto si unirà a Chrome e YouTube e quest’anno lo porteremo anche nella Ricerca “.

Pichai non ha menzionato una data per l’aggiornamento di Google Maps, ma ha detto solo che sarebbe stato “presto”. Affinché sia ​​già maggio, presumibilmente la funzionalità verrà aggiunta a Maps in primavera o in estate.

Detto questo, sappiamo che non possono rimuovere completamente tutti i dati di tracciamento da tutti i loro servizi, poiché questo è il moneymaker di Google. È un inserzionista e ha bisogno di fare soldi, quindi sappiamo che da qualche parte deve esserci un monitoraggio.

Tuttavia, oltre a rendere la modalità di navigazione in incognito più diffusa, l’azienda ha anche in programma di rendere le impostazioni sulla privacy un po ‘più intuitive.

Il CEO ha affermato che “presto” quando fai clic sull’immagine del tuo profilo, verranno visualizzate le tue impostazioni sulla privacy. Ci sarà anche una nuova funzione che ti permetterà di cancellare la cronologia di navigazione in un momento prestabilito e su base ricorrente.

Inoltre, entro la fine dell’anno Google introdurrà funzionalità che ti consentiranno di monitorare quali dati verranno raccolti dai cookie, ti aiuteranno a definire le informazioni che desideri condividere e sta anche cercando come prevenire la “impronta digitale”, una tecnica di dati i broker possono utilizzare per rintracciarti anche se hai funzionalità di privacy al lavoro.

Google afferma che lo scopo dell’espansione delle loro pratiche sulla privacy è farti divertire a condividere determinate informazioni, come gli accessi al sito, quando funziona per te, limitandole comunque in modo che non devi preoccuparti che le tue informazioni personali vengano condivise .

La parola d’ordine

Ovviamente, “privacy” è una parola di moda ora, soprattutto dopo che Facebook ha anche recentemente affermato che anche loro stanno lavorando sulle loro funzionalità di privacy. È ironico, in realtà, poiché sia ​​Google che l’azienda di social media hanno preso una buona dose di calore per la loro mancanza di privacy.

Non vedi l’ora che Google porti la navigazione in incognito su Maps e Ricerca o non stai trattenendo il fiato? Facci sapere cosa ne pensi di questi piani per la navigazione in incognito in un commento qui sotto.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.