Google Translate vs. Apple Translate: Care este cel mai bun?

Google Translate vs Apple Translate: qual è il migliore?

Come con la maggior parte dei servizi, Google ha da tempo conquistato il mercato delle app di traduzione. Tuttavia, dopo che Apple ha lanciato la sua app Apple Translate con iOS 14, il gigante concorrente può dare a Google Translate una corsa per i suoi soldi? In questo post di Google Translate e Apple Translate, scopri dove divergono le due app di traduzione.

Interfaccia utente (UI)

Sia Google Translate che Apple Translate evitano il disordine delle icone e il carico mentale, puntando a un design immediatamente leggibile e accessibile. Tuttavia, l’app Apple Translate ha un design dello spazio più accentuato. I suoi due pulsanti, ciascuno dei quali rappresenta un lato della traduzione in lingua, mostrano subito quali lingue sono selezionate. Al contrario, Google Translate non ha pulsanti e ha invece un menu. Non è affatto un grosso problema, ma qualcosa da migliorare.

Quando si parla di usabilità, Google batte Apple perché è più facile copiare e incollare il testo che necessita di traduzione. Questo è un artefatto dell’interfaccia utente iOS, in cui devi continuare a tenere premuto e selezionare il testo. Ancora una volta, non è una detrazione significativa, ma gli utenti Android potrebbero aver bisogno di un po ‘di tempo prima di superarlo.

Nel complesso, Apple Translate è più piacevole alla vista, mentre Google Translate è eccessivamente utilitaristico, come se il design estetico non dovesse nemmeno far parte dell’equazione del design.

Precisione della traduzione

Potresti aver notato che ogni volta che utilizzi la funzione di traduzione della pagina di Chrome, produce risultati meno che ideali se le frasi non sono semplici. Lo stesso vale per entrambe le app. Sembra che l’apprendimento automatico odia le frasi complesse e composte.

Precisione

Pertanto, se utilizzi frasi semplici e con un numero ridotto di parole, sia Google Translate che Apple Translate funzioneranno ugualmente bene. Naturalmente, l’accuratezza della traduzione può variare da lingua a lingua, ma si può presumere che entrambi abbiano accesso alle stesse regole grammaticali e vocabolari.

In ogni caso, è impossibile notare alcuna differenza tra i due quando si tratta di accuratezza della traduzione.

Supporto linguistico

Sfortunatamente per Apple Translate, questa categoria va saldamente nel campo di Google. Apple supporta solo 11 lingue a partire dall’ultimo aggiornamento ufficiale del 16 settembre 2020. Le 11 lingue supportate per Apple Translate sono spagnolo, italiano, tedesco, inglese, francese, arabo, russo, cinese, giapponese, coreano e portoghese.

In netto contrasto, Google Translate supporta oltre 100 lingue, che a tutti gli effetti rappresenta la maggior parte delle popolazioni del pianeta. Tuttavia, di questi oltre 100, la traduzione al volo bilingue è disponibile solo per 43 lingue, che è ancora quattro volte superiore a quella offerta da Apple Translate.

Quando si tratta di traduzione assistita da fotocamera, da immagine a testo, Google Translate la limita ulteriormente a 37 lingue. Anche meno di questo, 32 sono supportati per la traduzione audio. Alla fine, dato che Apple Translate non ha nemmeno un anno, ci si può aspettare una tale disparità nel supporto linguistico.

Metodi di traduzione

Google Translate ha sei modi per tradurre le lingue:

  • Digitando
  • Parlando
  • Visualizzazione del dizionario offline senza accesso a Internet
  • A proposito di
  • Scrittura a mano con uno stilo, se supportato dallo smartphone
  • Utilizzo della fotocamera: puntando la fotocamera o scattando il testo in vista

Di queste funzionalità, Apple Translate ne supporta solo tre: digitazione, conversazione e dizionario offline (integrato). Tuttavia, entrambe le app possono collegarsi ai rispettivi ecosistemi: Assistant per Google Translate e Siri per Apple Translate. La traduzione vocale per entrambi è efficiente.

Infine, entrambe le app hanno un’elegante funzione di frasario, in cui le frasi tradotte più comunemente possono essere salvate per un uso successivo.

Monetizzazione

Per fortuna, entrambe le app sono prive di pubblicità o altre forme di monetizzazione. Puoi semplicemente scaricarli gratuitamente dai rispettivi negozi. Puoi trovare Google Translate qui per Android e qui per iPhone Apple.

Conclusione

Con Google Translate già disponibile nell’App Store di Apple, non ha molto senso dare la priorità ad Apple Translate su di esso. All’app Apple nativa mancano ancora una serie di funzionalità e lingue.

Tuttavia, se quelli supportati sono più che sufficienti per le tue esigenze, Apple Translate fa un lavoro di traduzione altrettanto solido. D’altra parte, se vuoi andare oltre le semplici app e utilizzare un dispositivo traduttore dedicato, non guardare oltre il Langogo Summit Language Translator.

Relazionato:

  • Come tradurre la scrittura a mano in testo utilizzando Gboard su Android
  • Come utilizzare Google Translate in Fogli Google
  • 5 dei migliori traduttori online gratuiti per tradurre in lingue straniere