Ar trebui să se permită guvernelor să forțeze rețelele sociale să divulge informații personale despre conturi?

I governi dovrebbero essere autorizzati a forzare i social media a divulgare informazioni personali sugli account?

Recentemente c’è stata una situazione di stallo tra il governo degli Stati Uniti e Twitter. Un account Twitter pubblicava messaggi critici nei confronti delle politiche di immigrazione della nuova amministrazione e il governo emetteva una convocazione che ordinava al social network di produrre le informazioni personali del titolare del conto. Twitter ha fatto causa per bloccare l’azione e il governo ha ritirato la richiesta.

Questo dopo che sono stati creati diversi account in coincidenza con la nuova amministrazione. Affermano tutti di essere dipendenti governativi “canaglia” che hanno la traccia interna. Ma se i governi fossero autorizzati a richiedere informazioni sui social media, potrebbero avere ulteriori effetti sui cittadini medi? Abbiamo chiesto ad alcuni dei nostri scrittori “I governi dovrebbero essere autorizzati a forzare i social media a divulgare informazioni personali sugli account?

La nostra opinione

Trevor dà un clamoroso “no” a questa domanda. Lui nota, “Una volta che la forza viene utilizzata una volta, continueranno a chiedere sempre di più.” Sebbene possa iniziare solo per determinate circostanze, potrebbe trasformarsi in qualcosa che è sempre previsto.

Phil spiega che il “Il governo spingerà sempre per un maggiore accesso alle aree online private, di solito con il pretesto della sicurezza, ma quando si limita a assecondare l’ego del comandante in capo, saranno sempre un po ‘appiccicosi.” Crede che questo genere di cose diventerà sempre meno attraente per il governo finché i cittadini si difenderanno per i loro diritti. Indica la citazione, “L’unica cosa necessaria per il trionfo del male è che gli uomini buoni non dovrebbero fare nulla.”

Simon pensa che l’intera cosa suoni spaventosa! È d’accordo con Phil e crede che lo farebbero “Usa la scusa di proteggere le persone dalle minacce alla sicurezza come motivo principale”. Vede anche che mostra che sono solo interessati “Chiudere le persone che vanno contro l’attuale governo”. Mentre in questo momento i social media sono un ottimo posto per ricevere notizie ed esprimere opinioni, se il governo ottiene questa capacità, porterà a “Persone che vengono chiuse per aver parlato contro il modo in cui il paese è gestito nel suo complesso.”

Corbin ritiene che ciò dovrebbe essere consentito solo quando si tratta di una questione di sicurezza nazionale. “Anche allora, la probabilità di compromettere la sicurezza nazionale non è un importo quantificabile che apre la questione da sfruttare”.

Devo dire che sono d’accordo con gli altri su questo. Penso che sarebbe un precedente molto pericoloso da stabilire. Se glielo permetti una volta, il governo continuerà a usare quel nuovo potere. Anch’io penso che dovrebbe essere usato solo se si tratta di qualcosa di equivalente alla sicurezza nazionale o ad un pericolo estremo, il che significa che potrebbero impedire che accadano morti se divulgano le informazioni. Ma certamente non dovrebbe essere usato solo per scoprire chi è critico nei confronti dell’amministrazione.

La tua opinione

Ascoltiamo tutti gli altri su questo argomento. Non vedi nulla di buono da parte del governo che acquisisce questa capacità? E se fossero in grado di farlo in tempi di sicurezza nazionale? Ti preoccupi che le tue informazioni vengano coinvolte in questo? I governi dovrebbero essere autorizzati a forzare i social media a divulgare informazioni personali sugli account? Unisciti alla nostra conversazione di seguito, indipendentemente dal governo in cui risiedi, e facci sapere cosa ne pensi.