I social media stanno morendo? Uno sguardo al futuro

Rețelele sociale au fost create pentru a crea dependență
⌛ Reading Time: 4 minutes

I social media stanno morendo? Ci sono indicazioni che Facebook potrebbe aver raggiunto il picco di popolarità nonostante più di due miliardi di utenti attivi in ​​tutto il mondo. Decine di utenti Internet di nuova generazione stanno abbandonando sempre più la piattaforma dei social media.

Secondo un sondaggio Pew, la base di utenti di Facebook negli Stati Uniti è rimasta in gran parte stagnante intorno al 68% dal 2016 al 2018. Anche la pubblicità negativa dovuta agli scontri con il GDPR in Europa e lo scandalo di Cambridge Analytica potrebbe aver contribuito al calo dei numeri.

La domanda più grande è se la mancanza di coinvolgimento è limitata a Facebook da solo o ha un impatto uguale su tutti i canali di social media. YouTube ha recentemente annunciato che la sua base di utenti sta aumentando due volte più velocemente di Facebook. I livelli di coinvolgimento non mostrano certamente segni di diminuzione perché molti di noi trascorrono ore a guardare i video di YouTube.

I social media hanno visto i suoi giorni migliori dietro di loro?

La stanchezza del marchio, la mancanza di fiducia, i problemi di privacy, l’aumento di notizie false e di influencer guidati dai bot e troppi marketer in competizione per i bulbi oculari sono le maggiori frustrazioni sui social media. Molti credono che questa sia una fase transitoria. In futuro, le società di social media si evolveranno semplicemente grazie al live streaming e a una maggiore personalizzazione dei contenuti.

Tuttavia, sembra estremamente probabile che alla luce dei programmi di sorveglianza simili a “14 occhi”, le persone inizieranno a valutare ancora di più la loro privacy. Ciò significa meno desiderio di condividere aggiornamenti o contenuti tramite feed pubblici. Gli utenti potrebbero ritenere che l’eliminazione dei propri account sui social media potrebbe essere più interessante che accettare termini e condizioni invadenti.

Recentemente, JD Wetherspoon, una catena di pub con sede nel Regno Unito con oltre 900 punti vendita, ha deciso di eliminare i propri account aziendali Facebook, Twitter e Instagram. Secondo Tim Martin, fondatore e presidente di JD Wetherspoon, si sono semplicemente “stufati” dei social media. Cosa ci vorrebbe per spingere gli altri sull’orlo del baratro e farla finita?

Alcuni degli animali domestici delle forme attuali di social media includono:

1. Desensibilizzazione degli annunci

Gli inserzionisti con una massiccia presenza sui social media si lamentano già di questo fenomeno collettivo di disordini. Meno di 1 follower su 50 di una pagina aziendale su Twitter o Facebook interagisce con i loro post. Gli abbonati non hanno più voglia di essere trollati per attirare l’attenzione ogni momento di veglia.

androidsubtitles-advertising

2. Notizie false e disinformazione

Invece di fare clic su esca, le persone cercano contenuti veritieri che li aiutino a interagire direttamente con i loro colleghi e gruppi sociali. Twitter ha recentemente vietato la pubblicazione di messaggi in blocco a causa di numerosi reclami.

scrittori-opinione-notizie-false-laptop-illegali

3. “L’era del narcisismo è vicina a noi”

Molti sarebbero d’accordo sul fatto che il mondo online è diventato molto meno felice con le persone narcisiste che riempiono i siti di notizie più popolari. L’attuale modello di coinvolgimento dei social media che consente opinioni non filtrate lo ha reso un terreno fertile per invettive arrabbiate e dibattiti inutili. Se ciò che le persone non possono dire nel mondo reale per educazione, può essere detto sui social media in pochi scambi di rabbia, nella polvere del cyberspazio, tutto sembra essere perdonato.

Se solo esistessero modelli di coinvolgimento sui social media che premiassero il buon comportamento e frenassero i nostri peggiori istinti, come nel mondo reale. Questa è un’idea imprenditoriale che qualcuno dovrebbe intraprendere.

La strada davanti

Allora, cosa ci riserva il futuro? Non lo sappiamo per certo.

Alcune tendenze, tuttavia, sembrano certe. AR / VR, intelligenza artificiale, applicazioni vocali come Alexa, apprendimento automatico e Internet of Things renderanno Internet visibile in ogni aspetto della nostra vita piuttosto che limitarsi a un dispositivo alla volta. Ciò ha ramificazioni interessanti. Anche se nessuno di noi smetterebbe di controllare le email e gli aggiornamenti di notizie online, i mezzi che gli inserzionisti utilizzano per raggiungerci cambieranno notevolmente.

realtà-aumentata-ar-apps-iphone-x-hero

Ad esempio, se sei una società di media, i tuoi lettori avranno sempre meno pazienza con contenuti non correlati e irrilevanti. Possono modificare le impostazioni di aggiornamento delle notizie per filtrare il rumore indesiderato. Ciò significa che le iniziative di marketing basate sull’account avranno un fattore di attrazione maggiore rispetto alla pubblicità di massa.

I social media, nel loro senso tradizionale di condivisione di post e opinioni non filtrati, potrebbero aver già raggiunto il punto di saturazione. Una correzione della rotta sembra inevitabile in quanto il concetto stesso di social media potrebbe evolversi in qualcos’altro. Ciò potrebbe significare una nuova era di iper-connettività in cui i social media si fondono con le tecnologie emergenti del futuro. Le società di social media non sarebbero più in grado di cavarsela con ciò che hanno finora. Dovranno sempre più rispettare le regole del controllo degli abusi, della protezione dei dati e dei requisiti di privacy.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.