Raportul Microsoft Vulnerabilități arată cea mai mare opțiune

Il report sulle vulnerabilità di Microsoft mostra il più grande aumento

C’è da meravigliarsi se si dice che Microsoft stia lanciando Windows 11, con il Microsoft Vulnerabilities Report che mostra il più grande aumento dall’inizio del rapporto? Chi potrebbe incolpare Microsoft di voler scaricare Windows 10 e ricominciare da capo con Windows 11?

Rapporto sulle vulnerabilità di Microsoft

Le notizie sulle vulnerabilità non sembrano mai far sentire gli utenti a proprio agio. E mentre abbiamo sentito molto parlare delle vulnerabilità di Windows, tendiamo a pensare che tutti i sistemi operativi abbiano delle vulnerabilità – e lo fanno! Ma alcuni ne hanno di più – molti di più – di altri.

Il report sulle vulnerabilità di Microsoft 2021 mostra le statistiche dell’anno precedente. Oltre a valutare le vulnerabilità, valuta anche il livello di gravità delle aziende e dà un’occhiata a quante potrebbero essere
mitigato. Le vulnerabilità di Windows provocano gravi violazioni della sicurezza, infatti una su tre è causata da vulnerabilità prive di patch.

C’erano 1.268 vulnerabilità Microsoft Microsoft segnalato nel 2020. Si tratta di un sorprendente aumento del 48% rispetto ai rapporti nel 2019. Di quelle vulnerabilità segnalate nel 2020, 196 sono state classificate come critiche. E di questi, 109 avrebbero potuto essere mitigati dalla rimozione dei diritti di amministratore.

Nel solo 2020, il 90% delle vulnerabilità critiche in Internet Explorer sarebbe stato mitigato attraverso la rimozione dei diritti di amministratore, l’85% sarebbe stato tramite Edge e il 100% tramite Outlook.

Confronto delle vulnerabilità del sistema operativo

Ancora una volta, tutti i sistemi operativi hanno vulnerabilità, ma per valutare meglio la gravità delle vulnerabilità di Microsoft, confrontiamolo con altri sistemi operativi.

Dal 2018, Windows 10 è il terzo nella lista di vulnerabilità critiche, ma è in cima alla lista rispetto a qualsiasi prodotto Apple o Google. Gli unici due sistemi operativi che presentavano più vulnerabilità erano Debian (2800) e Ubuntu (1939), con Windows 10 con 1765.

Sicurezza delle vulnerabilità di Windows Windows

Subito sotto Windows 10 c’è Windows Server 2016 con 1731. Questo è seguito da vicino da Android con 1712. Seguono Windows Server 2019, Fedora, Windows Server 2012 e Windows 8.1.

Google Chrome è il prossimo in classifica, al decimo posto con 1067 vulnerabilità critiche, seguito da Linux Kernel e Red Hat Enterprise Linux Server. Apple finalmente rompe la lista al tredicesimo posto con 820 vulnerabilità. macOS è al sedicesimo posto con solo 759.

Guardando solo ai numeri del 2020 per le vulnerabilità totali, Google è arrivato dietro a Microsoft al secondo posto con 950 contro 1.188 di Microsoft. Apple era all’ottavo posto con 381.

Vulnerabilità di Windows Laptop

Il statistiche attuali 2021 seguire un posizionamento simile con le aziende. Microsoft è di nuovo al primo posto con 510 vulnerabilità finora, Google al secondo posto con 507 e Apple al nono posto con 147. Guardando ai singoli prodotti, Windows 10 è di nuovo al terzo posto, dietro a Fedora e Debian.

Con le scarse prestazioni di Windows 10 sul Microsoft Vulnerabilities Report, c’è da meravigliarsi se si dice che introdurranno presto Windows 11? Queste vulnerabilità non si riflettono bene su Microsoft e portano solo a violazioni della sicurezza. Windows 11 potrebbe essere un modo per ricominciare.

Continua a leggere per scoprire come Microsoft incolpa gli hacker cinesi di aver sfruttato quattro vulnerabilità zero-day in Microsoft Exchange.