Wie massiv offene Online-Kurse versuchen, die Bildung zu verändern

In che modo i massicci corsi online aperti stanno cercando di cambiare l’istruzione

⌛ Reading Time: 5 minutes

I massicci corsi online aperti, o MOOC, sono cresciuti rapidamente. In meno di dieci anni sono passati da inesistenti ad avere quasi diecimila corsi disponibili. Sono sempre stati oggetto di controversie e hanno avuto la loro giusta quota di sfide tecniche, ma il numero sempre crescente di università prestigiose che creano percorsi per diplomi reali attraverso i MOOC è un chiaro segnale che il modo in cui il mondo apprende sta cambiando. C’è molta domanda per un’istruzione più accessibile, aperta e flessibile e, con il miglioramento della tecnologia delle classi online, ottenere una laurea online sarà sempre più visto come un’alternativa realistica.

Da dove vengono e dove sono adesso?

Sebbene i primissimi MOOC siano iniziati nel 2008, le piattaforme che conosciamo oggi (edX, Coursera, Udacity, FutureLearn, ecc.) sono apparsi sulla scena solo nel 2012. Harvard e il MIT erano le forze trainanti dietro edX, e Coursera proveniva da due professori di Stanford.

C’era un po ‘di pessimismo iniziale a causa degli alti tassi di abbandono, della facilità di imbrogliare, un modello di business incerto, una mancanza di accreditamento e altri problemi perenni nell’istruzione online, ma è stato superato dal numero di studenti che erano disposti a dare gratuitamente online corsi un colpo. A partire dal 2017, le piattaforme MOOC combinate hanno:

  • Ottantun milioni di studenti
  • Oltre 800 università
  • 9.400 corsi
  • 500 credenziali basate su MOOC

Ed è andato ben oltre la Ivy League. La lingua cinese XuetangX è il terzo per numero di iscritti e ci sono altri MOOC organizzati a livello locale che compaiono dalla Thailandia alla Spagna. I datori di lavoro come Microsoft e IBM hanno avviato i propri programmi e, se lo desideri, puoi ottenere qualsiasi cosa, dal credito del corso a un master. Cosa c’è dietro a tutto questo?

Accessibilità

mooc-2-conveniente

Negli Stati Uniti, i costi universitari sono aumentati del 161% (aggiustati per l’inflazione) dal 1987 e spesso richiedono di indebitarsi. Ciò rende l’istruzione online a basso costo una proposta interessante per una generazione di nativi digitali con prospettive occupazionali incerte. I diplomi a basso costo e ad alto volume basati su MOOC stanno spuntando ovunque, specialmente in campi tecnologici come l’informatica, l’analisi e la sicurezza informatica.

Accesso libero

mooc-3-open

La stragrande maggioranza dei MOOC non ha alcun processo di richiesta. Ti iscrivi al corso, paghi un certificato se lo desideri (è gratuito solo per l’audit), e se fai bene nel corso, lo superi.

Ciò significa che le persone provenienti da tutto il mondo, indipendentemente dal background, non devono saltare molti cerchi formali per ottenere una credenziale. Significa anche che è più facile fare cose come esplorare i cambiamenti di carriera, imparare in modo ricreativo o semplicemente avere accesso ad alcune delle persone più intelligenti del mondo.

Alcune università lo stanno persino utilizzando come parte del loro processo di ammissione: ottieni buoni voti nel loro programma MicroMasters e avrai molte più possibilità di entrare nel loro programma tradizionale.

Scalabilità

Uno dei motivi per cui le buone università sono costose e difficili da frequentare è che c’è uno squilibrio abbastanza ampio tra domanda e offerta. Stanford ammette solo il cinque percento dei candidati su centinaia di migliaia che fanno domanda ogni anno, e Harvard e MIT hanno numeri simili, ma i loro corsi MOOC hanno raggiunto milioni. Riunire più persone in una quantità finita di spazio in classe è difficile, ma con il miglioramento della tecnologia e il perfezionamento del sistema, non esiste un limite massimo al numero di persone che possono avere un’esperienza produttiva in un MOOC.

Flessibilità

mooc-5-flessibile

I MOOC non richiedono di mollare tutto e iniziare a studiare; puoi essere part-time o full time come desideri. Molti dei corsi sono di autoapprendimento o hanno date di inizio frequenti, consentendo agli studenti di fare delle pause quando necessario e di personalizzare il carico del corso in base a ciò che possono gestire. I fornitori traggono inoltre vantaggio dalla flessibilità della piattaforma in un modo diverso: possono adattare i loro corsi al volo e migliorarli in più iterazioni o persino aggiornarli quando nuove idee arrivano sul mercato.

Le cose brutte

mooc-6-bad-stuff

Ovviamente, come tutte le tecnologie, i MOOC hanno un lato oscuro. Sono impersonali, non favoriscono legami tra studenti e insegnanti, si prestano meglio a risposte matematiche e a scelta multipla piuttosto che a progetti e documenti, hanno alti tassi di abbandono e, a seconda dei corsi che segui, le tue credenziali possono essere maggiori o meno attraente per i datori di lavoro o per i futuri educatori. È facile apprendere e mettere in pratica le abilità utilizzando i MOOC, ma è più difficile immergersi in questioni sociali difficili e partecipare a un’esperienza di apprendimento coerente. Questo è probabilmente il motivo per cui la stragrande maggioranza delle credenziali attualmente offerte è orientata alle competenze tecniche.

Il futuro dei MOOC

Nel 2012 i MOOC sono stati una bella idea che ha preso piede soprattutto tra persone a cui piaceva imparare le cose. Nel 2018 i MOOC possono realisticamente aiutarti a ottenere un’istruzione o cambiare carriera, sebbene siano ancora i migliori per i settori altamente tecnici. Nel 2024 sarebbe sorprendente se i MOOC non fossero una parte ancora più ampia del panorama educativo.

Uccideranno l’università tradizionale? Probabilmente no. C’è ancora un notevole vantaggio nell’istruzione di persona e nell’apprendimento sociale che i MOOC non sono stati ancora in grado di replicare. Tuttavia, sono molto meglio posizionati per sperimentare nuove tecnologie e processi. L’intelligenza artificiale potrebbe essere utilizzata per creare percorsi di apprendimento personalizzati, la realtà virtuale potrebbe aiutare a migliorare l’esperienza di apprendimento sociale, i blockchain potrebbero archiviare credenziali educative, ecc. Indipendentemente da come andranno a finire, saranno certamente un’iniezione di innovazione tanto necessaria nel settore dell’istruzione relativamente conservatore.

Credito immagine: Poster MOOC