Informații armate: Ce este, de unde provine și cum să vă apărați

Informazioni sulle armi: che cosa sono, da dove vengono e come difendersi

⌛ Reading Time: 5 minutes

Tom Hanks ha davvero ucciso cinque persone? Beh, non proprio. Quella storia è tratto dal quotidiano satirico The Onion, e Tom Hanks in particolare non ha ucciso nessuno. La maggior parte delle persone probabilmente riconosce che questo articolo non è vero e, se non sono sicuri, una rapida ricerca è tutto ciò che serve per confermare la sua innocenza.

Immagina che invece di un singolo articolo umoristico spensierato, però, qualcuno a cui davvero non piaceva Tom Hanks stesse scrivendo e diffondendo dozzine di questi articoli, rivolti a gruppi di persone che non sanno molto dell’attore. Questo ora si qualificherebbe come un attacco cognitivo eseguito tramite “informazioni armate”. In breve, è un tentativo di cambiare le informazioni nel tuo cervello per raggiungere determinati obiettivi.

Queste tattiche possono e hanno influenzato gli eventi nel mondo reale, a volte con risultati mortali. Le persone sono state prese in giro da bufale e propaganda per tutto il tempo che esisteva la comunicazione, ma il targeting preciso del pubblico e la distribuzione quasi istantanea sono piuttosto nuovi.

Casi come il QAnon teoria della cospirazione mostrano con quanta facilità le informazioni false possono essere utilizzate per controllare le persone, e le epidemie di notizie false che sono venute sotto i riflettori durante le elezioni presidenziali americane del 2016 sono ancora una grande preoccupazione. Non è certo motivo di panico poiché la stragrande maggioranza delle persone non si lascia prendere in giro, ma poiché diventa più facile rivolgersi in modo efficace a gruppi di nicchia, potrebbe valere la pena considerare come possiamo utilizzare la tecnologia per ottenere una migliore “sicurezza cognitiva”.

Che cosa sono le “informazioni armate?”

Le informazioni armate sono qualsiasi cosa che controlli una o più delle seguenti caselle:

  • Intenzionalmente falsificato o fuorviante
  • Destinato a influenzare opinioni, comportamenti o percezioni della verità
  • Mirato e progettato per fuorviare popolazioni specifiche
  • Potrebbe essere classificato come propaganda, notizie false, satira, una teoria del complotto, ecc.
  • Diffusione utilizzando principalmente social media e siti web di nicchia
  • Può comportare la condivisione automatica da parte di botnet e commenti / fonti inventati per aumentare l’apparente popolarità e legittimità
  • Può essere creato per promuovere un determinato programma o per giocare su divisioni esistenti per guadagni monetari

In poche parole, pensa alle informazioni armate come pubblicità senza limiti. Gli annunci sono rivolti a determinati gruppi e intendono cambiare le loro opinioni sui prodotti, ma generalmente si fermano prima di menzogne. Un annuncio come “le sigarette fanno bene!” non volerà, dato che è stato dimostrato il contrario. Al contrario, le informazioni armate sono libere di utilizzare tutti i dati che vogliono su di te e non hanno requisiti minimi di verità.

Di chi è questa arma?

informazioni-posizioni-armi

A volte può esserci effettivamente una singola entità che orchestra campagne di informazioni armate. Le prove continuano a emergere La Russia è una delle potenze principali nelle guerre contro la disinformazione, e probabilmente ci sono altre entità che hanno utilizzato le informazioni per scopi politici. A causa della natura pseudonima del settore, tuttavia, è difficile capire cosa sia stato gestito per scopi principalmente politici. Il fatto che possa essere così redditizio confonde ancora di più la questione.

Le fake news sono un’attività redditizia soprattutto perché fungono da lente d’ingrandimento per le divisioni esistenti nella società. Le cose su cui le persone discutono ottengono clic, e poiché queste cose di solito sono politicamente caricate, diventa quasi impossibile distinguere tra informazioni utilizzate come armi per fini politici e informazioni scritte da qualche parte in Macedonia per le entrate pubblicitarie. È come lanciare dinamite in un lago per pescare: per te la dinamite è uno strumento per fare soldi, ma per quanto riguarda l’ecosistema del lago qualcuno l’ha attaccato.

In che modo le informazioni vengono “utilizzate come armi?”

info-arma-divide

Rand Waltzman della RAND Corporation descrive il processo di armamento delle informazioni in questo modo:

  1. Suddividi la popolazione target in comunità o gruppi in base a qualsiasi criterio: affiliazione politica, hobby, interessi, ecc.
  2. Identifica le persone in ciascuna comunità che avrebbero maggiori probabilità di credere a informazioni false
  3. Analizza le comunità e scopri come comunicano
  4. Cerca le narrazioni e le storie che normalmente compaiono nella conversazione della comunità
  5. Progetta la tua narrativa che spinga il tuo punto di vista, quindi inseriscila nella comunità attraverso i media su cui tendono a riunirsi
  6. Monitora la community e adatta il tuo messaggio a seconda di come reagiscono le persone

Questo è generalmente ciò che separa satira e clickbait dalle informazioni armate. Indipendentemente dall’intenzione, ogni produttore di informazioni fabbricate deve disporre di un processo che lo aiuti a trovare e indirizzare le comunità sensibili. Più informazioni hanno sul comportamento dei loro gruppi target, più efficaci possono essere, il che fa parte di ciò che rende le violazioni dei dati come Cambridge Analytica abbastanza preoccupanti.

Sicurezza cognitiva

info-arma-protezione-cognitiva

Ci sono due modi principali per combattere la diffusione di informazioni armate: o impedire che siano ampiamente distribuite o educare le persone a riconoscerle. Aziende come Facebook, Google e Twitter hanno compiuto sforzi per rimuovere le storie falsificate dalle loro piattaforme e anche altre startup stanno facendo la loro parte, ma è una lotta in continua evoluzione e c’è una linea sottile tra controllo di qualità e censura. Finché non smetterà di essere redditizio, finanziariamente o politicamente, l’informazione da utilizzare come arma online, è improbabile che smetta di essere prodotta.

In combinazione con maggiori sforzi per aumentare il discernimento dei lettori, tuttavia, questi strumenti potrebbero ridurre notevolmente la diffusione e l’impatto delle informazioni armate. Ci sono già sforzi a molti livelli diversi aumentare la consapevolezza delle persone sulle fake news, ma questa è anche una corsa agli armamenti. Uno dei maggiori vantaggi dell’informazione armata online è che può adattarsi al suo pubblico quasi istantaneamente. Se le persone iniziano a controllare le fonti, una rapida riprogettazione potrebbe facilmente farle sembrare più affidabili.

Le informazioni armate sembrano più spaventose di quanto non siano

A lungo termine, la risorsa di sicurezza cognitiva più potente che esiste è il cervello umano medio. Le informazioni armate sembrano spaventose, ma non sono un virus mentale irreversibile. Le persone più suscettibili tendono ad essere quelle che probabilmente avevano già alcune convinzioni meno che concrete, e sono sempre esistite in una forma o nell’altra.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

[pt_view id="5aa2753we7"]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *