California permite mașinilor autonome să taxeze pasagerii

La California consente alle auto autonome di caricare i passeggeri

Il business dei veicoli autonomi sta procedendo a passo di lumaca. Tutti i giocatori vogliono essere i primi a mettere i loro veicoli sulla strada, ma un veicolo completamente autonomo non è stato autorizzato per i consumatori. Un piccolo passo è stato fatto di recente in California, quando a una società è stato concesso il permesso di addebitare ai passeggeri le corse nelle sue auto autonome.

Autorizzazione concessa alla crociera

Cruise, la divisione auto a guida autonoma di General Motors, è stato autorizzato dalla California Public Utility Commission (CPUC) addebitare tariffe ai passeggeri per le corse nei suoi robotaxi.

Nell’ultimo mese, la CPUC ha consentito a Cruise di essere la prima azienda automobilistica autonoma a fornire test ride intorno a San Francisco in veicoli senza conducente. Cruise ha chiesto un permesso per addebitare una tassa ai passeggeri e alle consegne.

L’anno scorso, Cruise ha presentato il suo veicolo prototipo, il Cruise Origin. Manca di volante, pedali o comandi di guida. In meno di due anni, dovrebbe iniziare la produzione nello stabilimento di Detroit Hamtramck di GM.

Microsoft ha annunciato all’inizio di quest’anno di aver stretto una partnership con Cruise.

Altre compagnie automobilistiche autonome

Anche altre sette società hanno permessi CPUC, ma non possono fornire corse per passeggeri senza conducente. Questi includono Waymo, Zoox e Aurora. Circa 55 aziende hanno i permessi DMV della California per testare i veicoli senza conducente. L’unica di queste aziende a ricevere un permesso commerciale per le sue auto a guida autonoma è Nuro, ma non è autorizzata al trasporto di passeggeri.

Altrove, la società di auto a guida autonoma di Google, Waymo, ha annunciato che sta lavorando con Google Maps per richiedere i taxi senza conducente Waymo One direttamente dall’app Google Maps. Se ti trovi nell’area metropolitana di Phoenix, puoi utilizzare l’app per richiedere la tua corsa invece di fare il passaggio aggiuntivo di aprire un’app separata dopo aver trovato la tua posizione in Google Maps.

I miei lavori personali

Questo è il prossimo passo per Waymo. Opera in zona da un paio d’anni. Sia Cruise che Waymo stanno facendo passi relativamente piccoli per l’industria delle auto a guida autonoma, ma è chiaro da tempo che il percorso deve passare attraverso consegne e condivisione del viaggio.

Un posto di blocco per quanto riguarda le auto a guida autonoma è stato il numero di vittime ad esse collegate. Continua a leggere per conoscere la prima morte di un pedone causata da un’auto autonoma nel 2018.

Quanto tempo pensi che passerà prima che le auto completamente autonome diventino un evento normale sulle nostre strade? Ti fideresti di un servizio passeggeri che opera attraverso un parco auto autonomo? Fateci sapere nei commenti qui sotto.

Credito immagine: Crociera, Waymoe dominio pubblico<