La digitazione vocale a mani libere potrebbe presto essere disponibile su Gboard

La digitazione vocale a mani libere potrebbe presto essere disponibile su Gboard

⌛ Reading Time: 2 minutes

Google ha fatto progressi verso ciò che può fare con la tecnologia vocale. Anche se l’anno scorso ha iniziato a offrire la trascrizione vocale sui dispositivi Pixel, c’erano indizi su quanto Google stia cercando di portare ulteriormente la tecnologia all’I / O 2019. Ora ci sono suggerimenti che il nuovo Assistente Google potrebbe presto essere utilizzato per rendere le mani libere digitazione vocale disponibile su Gboard.

Linee di codice nascoste

Non stiamo parlando solo di sintesi vocale qui, poiché in realtà non sarebbe niente di speciale nel mondo della tecnologia in questo momento. Dopo che alcune delle capacità della digitazione vocale a mani libere sono state mostrate all’I / O 2019, 9to5google ha “decompilato” l’ultima versione di un’app che Google ha aggiunto al Play Store. Hanno decompilato gli APK e trovato righe di codice che suggeriscono funzionalità future. Il sito web ha interpretato le righe di codice e crede di aver capito come funzionerà questa funzione.

Quando questa funzione sarà disponibile su Gboard, la tastiera virtuale chiederà all’utente di “Tocca il microfono per chattare a mani libere”. Verrà avviata una nuova interfaccia che verrà sovrapposta alla tastiera.

Ciò porterebbe gli utenti a essere invitati a “Parla ora per digitare a mani libere”. Ci sarebbero tre pulsanti di opzione in alto: “Chiudi”, “Elimina” e “Invia”. Quelle citazioni appariranno sui pulsanti di opzione, facendo sembrare che l’utente possa premere il pulsante di opzione o pronunciare la parola.

La barra dell’assistente apparirà nella parte inferiore dello schermo mentre l’utente sta parlando e offrirà suggerimenti come “Continua a parlare” mentre il testo appare in alto. Qui è dove puoi vedere che è più di una semplice sintesi vocale, poiché l’intera operazione è a mani libere, da utilizzare su qualsiasi app in cui l’utente avrebbe bisogno di inserire del testo.

Sembra che il nuovo Assistente Google sarà necessario per accedere a questa funzione, ed è così che è stato dimostrato all’I / O 2019. È stato utilizzato quindi per comporre un’email in Gmail, includendo l’immissione di testo, la riga dell’oggetto e lo stesso ” invia “comandi descritti in Gboard.

Dove va questo?

La domanda è: dove è diretta la digitazione vocale a mani libere e cosa si potrebbe fare di più con questa tecnologia. Abbiamo intenzione di eliminare del tutto la digitazione e le tastiere in modo che tutto possa essere fatto con la voce?

Personalmente, spero che non sia questa la strada che prenderà. Come scrittore, la digitazione fa parte del mio processo. Quando ho provato a utilizzare la funzionalità di sintesi vocale, trovo difficile “scrivere”. Ho bisogno dell’uso delle mie mani.

Tuttavia, la digitazione vocale a mani libere sarebbe sicuramente utile per gli altri in situazioni di accessibilità.

Se Gboard non lo fa per te, dai un’occhiata a cinque delle migliori alternative Gboard per gli utenti Android.

Credito immagine: YouTube su 9to5Google