Die Weltgesundheitsorganisation empfiehlt, die Bildschirmzeit für Kleinkinder stark einzuschränken

L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di limitare fortemente il tempo trascorso davanti allo schermo dei bambini piccoli

⌛ Reading Time: 4 minutes

O l’hai fatto da solo, o l’hai visto fare da altri genitori: dare a un bambino uno smartphone o un tablet per tenerlo occupato per un po ‘. Potresti pensare che vada bene o potresti pensare che sia una pratica terribile. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha la propria opinione.

L’OMS raccomanda per i bambini dai 2 ai 4 anni, proprio l’età in cui i genitori tendono a tenerli occupati, che hanno solo un’ora al giorno davanti a uno schermo. I neonati dovrebbero avere zero tempo davanti allo schermo e quelli tra 1 e 2 dovrebbero raramente avere tempo davanti allo schermo.

Limitare il tempo davanti allo schermo dei bambini

Non puoi biasimare i genitori per aver bisogno di una pausa di tanto in tanto, ma di certo non è una buona pratica lanciare loro lo smartphone solo per zittirli. Tuttavia, queste sono linee guida difficili.

Questo non significa un’ora di utilizzo dello smartphone al giorno. È un’ora di tutto il tempo sullo schermo. Ciò include il tempo della TV, il tempo del cinema e il tempo di gioco per i bambini dai 2 ai 4 anni. Certo, la maggior parte dei bambini di età inferiore a un anno probabilmente (si spera!) Non stanno comunque vedendo il tempo sullo schermo, ma i bambini di età compresa tra 1 e 2 anni probabilmente lo vedono più che “raramente”.

Per creare queste linee guida, l’OMS si è basata sulla scienza che ruota intorno ai rischi degli schermi sullo sviluppo di cervelli giovani. Gli esperti di sviluppo infantile ritengono che l’acquisizione di abilità linguistiche e sociali attraverso l’interazione con gli altri sia una delle abilità più importanti da apprendere.

Ma può essere difficile quando i bambini trascorrono così tanto tempo sui loro schermi. Common Sense Media, un’organizzazione no-profit, riferisce che il 95% delle famiglie con bambini di età inferiore agli 8 anni possiede uno smartphone e il 42% di questi bambini possiede un tablet.

“Raggiungere la salute per tutti significa fare ciò che è meglio per la salute fin dall’inizio della vita delle persone”, ha affermato in una dichiarazione il direttore generale dell’OMS, Tedros Adhanom Ghebreyesus.

“La prima infanzia è un periodo di rapido sviluppo e un momento in cui i modelli di stile di vita familiare possono essere adattati per aumentare i guadagni di salute”.

JAMA Pediatrics ha pubblicato uno studio che ha dimostrato che il tempo sullo schermo potrebbe ritardare il linguaggio e le abilità sociali dei bambini piccoli. Un altro studio pubblicato su Pediatrics ha riferito che i genitori hanno interagito e parlato con i loro bambini più piccoli quando leggono libri stampati rispetto a quando leggono libri elettronici.

La pediatra dell’Università del Michigan Jenny Radesky, autrice delle linee guida dell’American Academy of Pediatrics, sa che questo sta mettendo molta pressione sui genitori.

“Induce un vero conflitto”, ha detto. “Più linee guida diamo, sembra che ci sarà una maggiore discrepanza tra ciò che dicono gli esperti … e come ci si sente a essere un genitore nel mondo reale ogni giorno.”

“La priorità assoluta per i bambini molto piccoli deve essere l’interazione faccia a faccia, l’esercizio fisico e il sonno”, ha detto lo psicologo e autore di “iGen”, un libro incentrato sugli effetti dei social media e della tecnologia sui bambini. Ovviamente dovrebbe essere ovvio. Ai genitori non dovrebbe essere necessario dirlo.

Notizie Bambini Screen Time Phone

“Penso che la tentazione di dare ai bambini piccoli un telefono o un tablet ogni volta che si agitano sia fuorviante. I bambini devono imparare a calmarsi e gestire le proprie emozioni. e se ricevono spesso questi dispositivi, non imparano queste cose “.

Va anche notato che gli studi che sono stati condotti riguardano il tempo sullo schermo diverso da telefoni e tablet, poiché questi dispositivi non sono stati diffusi abbastanza a lungo per studiarne gli effetti a lungo termine.

La prospettiva dei genitori

Ho figli adulti di 20 anni. Mia figlia aveva 5 anni e mio figlio 8 quando ho ricevuto il mio primo cellulare. Erano adolescenti quando ho ricevuto il mio primo iPad. Quindi il tempo sullo schermo che avevano quando erano giovani era la TV.

Detto questo, hanno comunque ottenuto un tempo di visualizzazione superiore a quello consigliato. Avevo figli molto attivi ed ero una mamma casalinga che lavorava da casa. Avevo bisogno di un po ‘di pace ogni giorno e loro avevano bisogno dei tempi morti. Ho permesso loro di guardare un po ‘di TV ogni giorno. Ma l’ho bilanciato. Avevamo una biblioteca di libri per bambini più ampia rispetto ai video per bambini. Gli leggo tutti i giorni.

Penso che sia questo che si riduce a: equilibrio. I genitori devono realizzare le linee guida e cercare di mantenere un buon equilibrio, ma non sentirsi in colpa estrema se il loro bambino di 3 anni ottiene da 90 a 120 minuti di schermo anziché solo 60.

Sei un genitore? Quanto tempo hanno sullo schermo i tuoi figli piccoli? Aggiungi i tuoi pensieri e le tue preoccupazioni ai commenti.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.