LXDE vs XFCE: qual è l'ambiente desktop leggero migliore?

LXDE vs XFCE: qual è l’ambiente desktop leggero migliore?

⌛ Reading Time: 6 minutes

Alla ricerca di ambienti desktop più leggeri per il tuo sistema Linux, è facile essere sopraffatti dal numero di scelte a tua disposizione. La comunità ti invierà su Internet a cercare diversi DE, e finirai per confonderti e cercando di tornare a quello che avevi prima. Ci siamo presi la libertà di restringere l’elenco a due sole scelte: LXDE vs. XFCE. Discutiamo qui quale è il miglior ambiente desktop leggero.

Prima di iniziare

Ho già esaminato approfonditamente ciascuno di questi ambienti desktop nelle rispettive recensioni, che puoi trovare qui e qui. Nel tentativo di standardizzare, userò LXLE per rappresentare LXDE e Xubuntu per rappresentare XFCE. Mi portano via molte delle cose scomode per me sui loro rispettivi DE e mi rende più facile concentrarmi sulle parti importanti dei DE. Inoltre sono entrambi basati su Ubuntu, quindi c’è poca differenza nel sistema sottostante stesso.

Presentazione dei giocatori

LXDE

LXDE è ampiamente considerato come uno degli ambienti desktop più leggeri in circolazione. Uno dei modi in cui lo fa è che è costituito da molti componenti separati, ognuno dei quali può essere installato separatamente o sostituito con altri componenti. Un esempio è Window Manager: Openbox è l’impostazione predefinita, ma puoi scegliere tra molti altri in base ai tuoi desideri e alle tue esigenze. LXDE è incredibilmente semplice e minimale e per gli utenti che cercano un DE leggero e che non intralci, LXDE è un’ottima scelta.

Lxde Lxle Desktop
Schermata di blocco Lxde Lxle

XFCE

XFCE è un ambiente desktop incredibilmente popolare. È leggero, ma non così tanto che non puoi ancora usarlo come ti aspetteresti. Analogamente a LXDE, ci sono componenti che possono essere sostituiti. Nella mia recensione originale, ho detto che l’installazione stock di XFCE non mi attrae particolarmente, ma il modo in cui il team di Xubuntu gestisce XFCE è davvero interessante. Ci sono un paio di modifiche al tema e alle icone insieme a uno screensaver migliore, ma quelle piccole scelte si sommano. Nel complesso, XFCE è una scelta eccellente per quegli utenti con hardware non ottimale che cercano un DE leggero, reattivo, ma comunque completo.

Schermata di accesso a Xfce Xubuntu
Xfce Xubuntu Desktop
Schermata di blocco Xfce Xubuntu

Prestazioni LXDE e XFCE

In termini di prestazioni, entrambi i DE sono eccellenti in macchine virtuali con provisioning identico. Ognuno di loro ha accesso a due core del mio i7 2600 e accesso a 2 GB di RAM. I programmi si aprono immediatamente, le finestre si trascinano sullo schermo senza perdere frame e l’interazione con parti del desktop come i menu e le icone del vassoio è davvero scattante. Dove le cose si fanno interessanti è quando inizi a guardare sotto il cofano.

Efficienza delle risorse del sistema LXDE e XFCE

È qui che comincio davvero a vedere le differenze tra questi due sistemi. In un nuovo avvio, l’utilizzo della CPU è lo stesso di circa l’1%, ma LXDE utilizza un misero 219 MB di RAM, mentre XFCE utilizza 465 MB di RAM. Questo è un grosso problema per quegli utenti con RAM molto limitata. I vecchi laptop con 2 o 4 GB di RAM devono far contare ogni MB di RAM, anche nell’ordine di poche centinaia di MB. Se hai un sistema particolarmente limitato, potresti scegliere LXDE.

Lxde Lxle Htop
Xfce Xubuntu Htop

Facilità d ‘uso

Entrambi gli ambienti desktop vanno bene una volta che ci si è abituati, ma per me XFCE inizia molto prima di LXDE. Questo ovviamente dipende dall’implementazione, ma per i due in questione qui, XFCE è il vincitore in termini di facilità d’uso. Sembra un sistema più ben congegnato in cui tutto si integra perfettamente. Le applicazioni sono state sviluppate specificamente per XFCE, mentre LXDE si basa su molte applicazioni di altri DE. Questo fa tutta la differenza del mondo per me.

Xfce Xubuntu Catfish

Inoltre, mi sento più a mio agio con XFCE. LXDE si sente sconnesso, dati tutti i componenti separati, e questo mi fa sentire come se ci fosse qualcos’altro che dovrei fare o cambiare per ottenere il massimo dall’esperienza. Inoltre, ogni volta che vado a esaminare un po ‘più a fondo LXDE, sono deluso da quanto sia superficiale. XFCE ha profondità e sostanza. È più accogliente e mostra quanto può essere leggero un ambiente desktop completo e ricco di funzionalità.

Personalizzazione

Questa è un’area in cui entrambi gli ambienti desktop sono pressoché uguali, ma per motivi diversi. Per LXDE, ogni pezzo è intercambiabile. Se desideri un pannello, un gestore di finestre o un gestore di terminale diverso, puoi scegliere qualsiasi cosa che venga eseguita. Non ci sono affatto dipendenze di cui preoccuparsi. Questo può essere ottimo per gli utenti più avanzati che hanno abbastanza esperienza e conoscenza per avere una preferenza per il window manager o solo per coloro che cercano un’intensa personalizzazione.

Poiché XFCE è piuttosto popolare, ci sono tanti modi diversi per personalizzarlo. Xubuntu è particolarmente bello e ci sono modi per far apparire qualsiasi sistema XFCE nel modo desiderato.

LXDE vs XFCE: qual è il migliore?

Non esiste una risposta corretta per questo. Diamo un’occhiata ai casi d’uso in cui ogni DE brilla.

LXDE

Se hai un sistema che sembra non funzionare senza problemi, qualunque cosa tu faccia, o se hai la sensazione di lasciare le prestazioni sul tavolo quando carichi un ambiente desktop più pesante, LXDE è per te. C’è un motivo per cui il sistema operativo Raspberry Pi utilizza LXDE per il suo desktop e perché funziona così bene.

Lxde Lxle Neofetch

XFCE

Oltre alla leggerezza, XFCE offre una maggiore personalizzazione al tavolo. Esistono applicazioni sviluppate per XFCE e le cose sono strettamente integrate. Se stai cercando prestazioni eccellenti da un ambiente desktop leggero ma non sei pronto per fare il salto fino a qualcosa come LXDE, allora XFCE è perfetto. Ha una base di fan molto fedele per un motivo.

Xfce Xubuntu Neofetch

Ora che hai imparato a conoscere LXDE e XFCE, dovresti dare un’occhiata ad alcune delle nostre altre recensioni sull’ambiente desktop, come GNOME, KDE, MATE e Pantheon, e saperne di più sulla personalizzazione di XFCE e LXDE.

Relazionato: