Warum beginnen einige Websites mit WWW2?

Perché alcuni siti iniziano con WWW2?

⌛ Reading Time: 3 minutes

“WWW” è una sequenza di lettere che ci sentiamo abbastanza a nostro agio nel vedere davanti a un nome di dominio, anche se non siamo esattamente sicuri del perché sia ​​lì. Di tanto in tanto, però, potresti aver notato alcuni numeri che si intrufolano alla fine: WWW1, WWW2, forse anche WWW3. Ti sei imbattuto in una versione parallela di Internet? Sei oggetto di phishing?

Anche se dovresti sempre fare attenzione a strane modifiche al nome del sito, in questo caso non devi preoccuparti. Il numero probabilmente significa solo che il sito che stai navigando utilizza una tecnica di bilanciamento del carico leggermente vecchia scuola. Sei ancora sullo stesso sito, ma il tuo traffico viene indirizzato a un determinato server perché gli altri sono occupati.

Cos’è comunque il WWW?

WWW è un nome host o qualcosa che identifica un dispositivo su una rete, ed era un modo per specificare che volevi andare al server che contiene la pagina web di un sito web, al contrario del server di posta elettronica o di qualche altra parte del sito. Il WWW in “www.example.com” ti porterebbe alla pagina web, mentre “ftp.example.com” ti porterebbe al server FTP e “mail.example.com” potrebbe portarti al server di posta.

Non abbiamo più bisogno di specificarlo, poiché le pagine web sono di gran lunga la cosa più popolare su Internet e la maggior parte dei server ti indirizzerà automaticamente lì senza che tu debba specificare che vuoi visitare il server web. È ancora in giro come una convenzione, tuttavia, e puoi continuare a scriverlo se sei così incline: arriverai alla stessa pagina indipendentemente dal fatto che tu specifichi il WWW o meno.

Perché alcuni siti sembrano aver bisogno del WWW[number]?

Www2 Www2

Anche se è una convenzione di denominazione non necessaria, alcuni siti, soprattutto quelli più grandi e più vecchi, utilizzano il WWW[number] formato come un modo per nominare sottodomini (sezioni separate dello stesso sito, ma non necessariamente su macchine separate) o come nomi host per diversi server fisici. In quest’ultimo caso, questa è probabilmente una tecnica di bilanciamento del carico. Ogni server può gestire solo così tanti utenti, quindi quando visiti un sito digitando l’indirizzo, con o senza WWW, la tua richiesta potrebbe colpire un bilanciatore del carico che controlla lo stato di ciascun server e decide di indirizzare il tuo traffico verso, ad esempio , il sottodominio WWW3.

Www2 Www3

Potrebbe anche significare che il loro server principale ha problemi e che vieni inviato a un backup, oppure potrebbe significare che è in corso una sorta di test o aggiornamento, o forse hanno appena deciso che WWW3 è il modo per partire. In ogni caso, stai essenzialmente visitando lo stesso sito, anche se se provi a tornare su www3.example.com in un secondo momento, il bilanciatore del carico potrebbe riportarti al sito principale www.example.com.

Quindi nessuna preoccupazione allora?

È difficile dire cosa sta succedendo dietro le quinte semplicemente guardando il prefisso WWW, ma fintanto che il nome di dominio è lo stesso, in genere non è necessario preoccuparsi di nomi host o sottodomini alternativi. Probabilmente non vedrai più molti siti che lo utilizzano, poiché ora sono disponibili tecniche di bilanciamento del carico più sofisticate che funzionano principalmente dietro le quinte, ma non c’è nulla di intrinsecamente insicuro nell’aggiunta di numeri al tuo WWW e se un sito ha funzionato bene con questo metodo, potrebbero non vedere il punto nel cambiarlo. In effetti, viene spesso visualizzato sui siti Web bancari, che utilizzano diversi sottodomini per la sicurezza e potrebbero averli denominati con la convenzione WWW.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.