Posso installare Windows 11 su hardware non supportato? Sì, utilizzando ISO o Media Creation Tool

Posso installare Windows 11 su hardware non supportato Si utilizzando
⏱️ 3 min read

  • Windows 11 verrà installato su hardware non supportato, ma solo utilizzando un ISO o uno strumento di creazione multimediale.
  • I PC non supportati che utilizzano Windows Update non verranno aggiornati alla nuova versione.
  • Microsoft aggiorna anche i requisiti hardware minimi per includere i processori di settima generazione, Core X e Xeon W.

Windows 11 verrà eseguito su hardware non supportato, ma sarà possibile solo utilizzando lo strumento di creazione multimediale o il file ISO. Quando Microsoft ha annunciato per la prima volta la sua prossima versione di Windows, ha introdotto una nuova serie di requisiti minimi che hanno rivelato che le macchine meno recenti con processori Intel di settima generazione e AMD Zen di prima generazione non avrebbero eseguito Windows 11. Tuttavia, l’azienda ora si sta rilassando le imposizioni che consentiranno a milioni di dispositivi non supportati di eseguire l’aggiornamento alla nuova versione, ma ci sono diversi avvertimenti.

Innanzitutto, l’azienda non bloccherà l’installazione di Windows 11 su laptop e computer desktop meno recenti, purché si utilizzi il file ISO o lo strumento di creazione multimediale per aggiornare o eseguire manualmente un’installazione pulita. Tuttavia, la restrizione di aggiornamento verrà applicata tramite Windows Update, quindi se il dispositivo esegue Windows 10 ma non è compatibile con la nuova versione, non si aggiornerà automaticamente.

In secondo luogo, poiché Microsoft si atterrà ai suoi requisiti hardware minimi originali, la società afferma che la soluzione alternativa ha lo scopo di consentire alle organizzazioni di testare Windows 11. Tuttavia, chiunque può eseguire l’aggiornamento a proprio rischio poiché non ci sarà alcuna garanzia sulla stabilità del sistema e compatibilità per i driver.

Inoltre, l’azienda non consiglierà a nessuno di utilizzare questo metodo per aggiornare un computer con hardware incompatibile a Windows 11, ma sarà possibile.

Tecnicamente, non è cambiato molto rispetto all’annuncio originale. L’unica differenza è che quando si tenta di eseguire un’installazione pulita o un aggiornamento sul posto utilizzando il file ISO o lo strumento di creazione multimediale, sarà possibile continuare con l’installazione. Tuttavia, sarai comunque informato che il laptop o desktop aggiornato sarà in uno stato non supportato.

Microsoft definisce uno “stato non supportato” come un dispositivo che non soddisfa i requisiti minimi di sistema e, di conseguenza, non avrà diritto a ricevere aggiornamenti da Windows Update. Sebbene sia probabile che questi dispositivi ricevano comunque aggiornamenti, l’azienda non sarà obbligata a fornire aggiornamenti di sicurezza e driver o supporto tecnico.

In quarto luogo, anche se la maggior parte dei dispositivi non supportati sarà in grado di eseguire l’aggiornamento, avranno comunque bisogno di un processore a 64 bit con almeno due core, 4 GB di RAM, 64 GB di spazio di archiviazione e TPM 1.2 per continuare con l’installazione di Windows 11.

Oltre alle modifiche all’aggiornamento, l’azienda lo è aggiungendo alcune modifiche ai requisiti hardware minimi per includere i processori Intel Core X e Xeon W. Inoltre, aggiunge l’Intel Core 7820HQ di settima generazione all’elenco di compatibilità, che sembra essere il processore all’interno di Surface Studio 2. Tuttavia, il processo è supportato solo sul dispositivo originariamente fornito con Driver dichiarativi, componentizzati, per app di supporto hardware (DCH)..

Infine, dopo alcune considerazioni e test, Microsoft e AMD hanno anche concluso che non supporteranno i processori 1st Get Zen.

Il ragionamento alla base dei nuovi requisiti hardware di Windows 11 è che nei test, l’azienda ha segnalato il 52% in più di arresti anomali della modalità kernel (Blue Screen of Death) sulle configurazioni del dispositivo che non soddisfano i requisiti minimi. D’altra parte, i computer che soddisfano i nuovi requisiti hanno avuto solo una percentuale di crash dello 0,2%, che si traduce in un’esperienza senza arresti anomali del 99,8%.

In conclusione, per rispondere alla domanda se è possibile o meno aggiornare un computer che non soddisfa i requisiti di Windows 11, la risposta è “sì.” Tuttavia, sarà a tuo rischio. Inoltre, considera che, a seconda di come Microsoft prevede di spedire gli aggiornamenti, potresti finire di dover installare i driver manualmente, potresti non ricevere aggiornamenti di sicurezza e avrai maggiori probabilità di incorrere in problemi di compatibilità e arresti anomali.

Join our Newsletter and receive offers and updates! ✅

0 0 votes
Article Rating
Avatar di Routech

Routech

Routech is a website that provides technology news, reviews and tips. It covers a wide range of topics including smartphones, laptops, tablets, gaming, gadgets, software, internet and more. The website is updated daily with new articles and videos, and also has a forum where users can discuss technology-related topics.

Potrebbero interessarti anche...

Subscribe
Notificami
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x