QTrobot ar putea fi folosit ca legătură între copiii autiști, terapeuții și părinții

QTrobot potrebbe essere utilizzato come collegamento tra bambini autistici, terapisti e genitori

⌛ Reading Time: 3 minutes

Chiunque abbia avuto a che fare con un bambino autistico sa quanto sia difficile per loro connettersi con gli altri. Spesso si bloccano o recitano e non lo permettono. Ma un robot chiamato QTrobot aiuta i bambini autistici che si sentono sopraffatti quando si connettono alle persone. L’obiettivo di questo robot è che sia un collegamento tra bambini autistici, terapisti e genitori.

Il robot QTrobot

Con bracci robotici e una piacevole faccia LCD, QTrobot è un progetto di LuxAI, una propaggine dell’Università del Lussemburgo. Il piano è che presentino questa tecnologia alla conferenza RO-MAN 2018 più avanti nel mese di agosto.

“Il robot ha la capacità di creare un’interazione triangolare tra il terapista umano, il robot e il bambino”, ha spiegato la co-fondatrice Aida Nazarikhorram. “Immediatamente, il bambino inizia a interagire con l’educatore o il terapeuta per porre domande sul robot o fornire feedback sul suo comportamento”.

Mentre altri strumenti tecnici possono essere utilizzati con i bambini autistici, come un’app o un tablet, questo robot è visto come una scelta migliore perché è “incarnato” e ha la capacità di esprimere emozioni. Cattura l’attenzione del bambino e migliora la situazione di apprendimento più di un iPad con un’app educativa. Mentre si gioca con i tablet, i bambini autistici lavorano invece quando sono intorno al robot.

Attraverso l’introduzione di QTrobot ai bambini autistici, hanno assistito a comportamenti come il rallentamento del battito delle mani. Non diventa il fulcro della sessione di terapia né interferisce: il robot invece aiuta il terapista a connettersi al bambino.

Cosa lo fa funzionare?

QTrobot è basato sul linguaggio di programmazione Robot Agent. Simile ad altri linguaggi di programmazione, ha un’interfaccia che lo apre solo alle persone di LuxAI. L’interfaccia è basata su Android. Il robot può essere utilizzato per ore con una sola carica e include anche un processore completo e una fotocamera 3D.

“Persone non esperte di IT hanno effettuato i primi test con i nostri robot. Sono stati in grado di programmare i robot per il loro scopo entro venti minuti. Il nostro software consente a chiunque di farlo “, afferma LuxAI.

notizie-robot-autistici-bambini-cuore

Con il pensiero che questa lingua e la piattaforma Android potrebbero consentire loro di andare oltre l’ambito dei bambini autistici, si spera che possa persino insegnare ai bambini le lingue straniere e forse aiutare in settori come l’assistenza agli anziani.

“LuxAI mostra come i nostri sforzi per tradurre i risultati della ricerca in applicazioni concrete di alto beneficio sociale stiano dando sempre più frutti. C’è un crescente desiderio tra i nostri scienziati di utilizzare le loro scoperte anche in modo imprenditoriale. Li stiamo sistematicamente supportando in questo ”, aggiunge l’università.

Parola finale

I bambini autistici sono tra i più difficili da raggiungere. Se il QTrobot può raggiungerli, può raggiungere chiunque. Fa sembrare piccolo lo scopo di aiutare i bambini autistici, ma lo fa anche sembrare ancora più importante. Sarebbe una manna dal cielo per i genitori che hanno combattuto per anni per trovare un modo per raggiungere i loro figli.

Cosa ne pensate di questo robot? È ovvio che è affascinante e che ha il potenziale per fare del bene. In quale altro luogo pensi che potrebbero utilizzare questa tecnologia? Fateci sapere nella sezione commenti qui sotto.

Credito immagine: LuxAI

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.