Wie sicher ist Android N?

Quanto è sicuro Android N?

⌛ Reading Time: 4 minutes

Copriamo molto su Android, sicurezza e aggiornamenti Android qui su Routech.ro, e in questo articolo combiniamo questi tre argomenti in uno solo. Android N è l’ultima aggiunta all’albero genealogico di Android e offre importanti miglioramenti alla sicurezza e alle funzionalità in risposta alle vecchie violazioni della sicurezza di Android.

Ransomware e altre minacce esistono anche su Android

Di recente ho parlato di ransomware, ma quello che non ho menzionato in quell’articolo è che le minacce ransomware esistono anche su Android. Utilizzando una pubblicità mobile dannosa, l’exploit installa ransomware sul dispositivo, sebbene questa versione sia notevolmente meno potente delle tipiche soluzioni basate su Windows.

Le violazioni della sicurezza su Android possono essere enormi. Insieme a Windows e iOS, Android è uno dei sistemi operativi più utilizzati su PC e dispositivi intelligenti in tutto il mondo e per questo è regolarmente l’obiettivo di importanti exploit di sicurezza.

Crittografia a livello di file vs crittografia a livello di blocco

come la sicurezza è la crittografia Android

Android N sta cambiando dalle versioni precedenti spingendo la crittografia a livello di file invece del precedente livello di blocco. Sebbene entrambe le forme di crittografia siano evidenti vantaggi per la sicurezza, il livello di blocco ha crittografato l’intero dispositivo ed è stato notevolmente più intenso in termini di prestazioni.

Con Android N, la crittografia a livello di file viene implementata insieme a una modalità di avvio diretto che consente solo telefonate / allarmi / notifiche di messaggi, con qualsiasi altra cosa che richieda lo sblocco e la decrittografia del dispositivo. Il livello di file dovrebbe essere migliore per sicurezza, usabilità e prestazioni, ma dovremo attendere l’aggiornamento per verificarlo.

Aggiornamenti continui si aggiungono alla facilità d’uso e alla sicurezza

howsecureisandroidn-updates

Una trappola comune degli aggiornamenti Android (o, in effetti, di qualsiasi sistema operativo che deve essere aggiornato) è che alle persone non piace davvero riavviare i propri dispositivi per lunghi processi di installazione, soprattutto in situazioni urgenti. A differenza dei desktop, i dispositivi mobili dovrebbero essere disponibili al massimo, se non in tutti i tempi, il che significa che molti utenti sono ancora meno inclini ad avviare un processo di aggiornamento che potrebbe richiedere mezz’ora o più.

Android N sta cambiando questa situazione consentendo aggiornamenti continui. Grazie a due partizioni di sistema (una per gli aggiornamenti e una per quella che stai utilizzando), Android N può aggiornare silenziosamente l’altra partizione di sistema e passare ad essa al successivo riavvio del dispositivo. Ciò, ovviamente, solleva una preoccupazione per le persone che eseguono il root e sbloccano i dispositivi o che sono preoccupate per nuovi problemi con gli aggiornamenti di sistema. Sono sicuro che questa funzione verrà fornita con un’opzione di disattivazione.

Sandboxing avanzato, keystore supportato da hardware e altre funzionalità

howsecureisandroidn-hardwarebackedkeystore

Android N sta implementando miglioramenti a molte funzionalità chiave di sicurezza / prestazioni. Questi includono:

  • API SafetyNet, che consente agli sviluppatori e alle applicazioni di dare un’occhiata allo stato di salute del dispositivo. Ciò include se è stato manomesso o quanto tempo è passato da un aggiornamento.
  • Keystore con supporto hardware obbligatorio. Questo memorizza le chiavi di crittografia in un chip speciale sul dispositivo che consente applicazioni di sicurezza più avanzate.
  • Migliore sandboxing, che consente ad Android di isolare app e processi dall’interazione tra loro.
  • Protezione avanzata dei server multimediali, il che significa che exploit come StageFright (utilizzato per rendere i file multimediali un vettore di infezione) non funzioneranno più.
  • Avvio verificato rigoroso, che impedisce l’avvio di un dispositivo con un avvio modificato. Sebbene questo sia positivo per la sicurezza dannosa, presenta alcune preoccupazioni per le persone a cui piace eseguire il root e sbloccare i propri dispositivi.

Conclusione

Android N sta lavorando molto per proteggere Android. Sono cautamente ottimista su questi cambiamenti, ma sono anche abbastanza preoccupato per cosa significano per il futuro della scena di rooting, sblocco e sviluppo di Android.

Cosa pensi?

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

[pt_view id="5aa2753we7"]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *