Report ruft den iOS App Store auf, weil er zu viele Apps mit "Sneaky" -Abonnement-Taktiken hat

Report chiama l’App Store iOS per avere troppe app con tattiche di abbonamento “subdole”

⌛ Reading Time: 3 minutes

Ci siamo passati tutti. Scarichi quella che promette di essere un’ottima app gratuita, solo per scoprire che vuole che tu sia vincolato a un costoso abbonamento. È frustrante e deludente. Si scopre che sta diventando un grosso problema per l’App Store iOS che non sta facendo nulla per spegnerlo e in realtà lo incoraggia.

Tattiche di “sottoscrizione subdola”

È ovvio che sia un moneymaker per le società di app, altrimenti non lo farebbero. Ma non dimentichiamo che anche Apple ottiene una parte di questi profitti, questo potrebbe essere il motivo per cui non si stanno affrettando a cercare di fermare questa pratica.

TechCrunch riferisce che gli utenti iOS hanno speso una straordinaria cifra di 10,6 miliardi di dollari in abbonamenti alle app per le app iOS dall’App Store nel 2017. È sulla buona strada per crescere fino a superare i 75 miliardi di dollari entro il 2022.

Ma è un tale boom e così buono per gli sviluppatori e per Apple che gli sviluppatori inducono gli utenti a iscriversi ad abbonamenti che a volte sono scandalosamente costosi. Rendono intenzionalmente l’app confusa da configurare in modo che non ti rendi conto di cosa stai facendo clic e accetti e promette di “prove gratuite” che si convertono in abbonamenti a pagamento dopo solo pochi giorni.

Apple complice

Ma questo è qualcosa di cui Apple è ben consapevole. Hanno tenuto un riunione solo su invito a New York nel 2017. L’obiettivo era far sapere agli sviluppatori che il modello dell’app stava cambiando.

Volevano che le app si concentrassero maggiormente sulle entrate ricorrenti dagli abbonamenti anziché sulle vendite una tantum. Ciò ha portato le app a passare a quel modello e Apple ha annunciato in un rapporto sugli utili trimestrale che ne è derivato che gli abbonamenti a pagamento di Apple e di terze parti avevano superato i 300 milioni di dollari.

Non è chiaro quali rappresentanti Apple fossero presenti alla riunione o quali sviluppatori. Ma quello che si sa è che Apple ha introdotto l’iniziativa nota come “Abbonamento 2.0” a cui stanno lavorando dal 2016.

news-app-store-abbonamento-ipad

Questa iniziativa era intesa come metodo per gli sviluppatori di utilità e altre app per fatturare agli utenti su base ricorrente. Ancora una volta, è vantaggioso anche per Apple, poiché ricevono il 30 percento del prezzo di abbonamento. Dopo un anno, il loro guadagno viene ridotto al 15%, mentre il resto va a sviluppatori ed editori di app.

inoltre

Non c’è davvero un modo per battere questo sistema se non semplicemente non iscriversi a questi abbonamenti. Ce ne sono alcuni in cui entriamo volentieri, come Netflix o Dropbox. Ma ci sono anche app che lo mascherano molto bene.

L’unico metodo che ho trovato per battere quel sistema è che una volta entrato in un abbonamento, ho impostato un promemoria per annullarlo entro la fine della data di prova. Altrimenti, sono sicuro che dimenticherò di annullare. È così che ho guadagnato i miei account Amazon Prime e CBS All Access. Ma ho deciso che dopotutto mi piacevano e li ho tenuti.

Ma gli altri li annullo sempre. Naturalmente, le storie là fuori descrivono alcuni modelli di abbonamento che sono così subdoli che ti hanno su un abbonamento a pagamento senza che tu lo sappia. Ma devi solo stare molto attento quando fai clic su quelle app.

Ti senti indotto a registrarti per abbonamenti subdoli? Trovi che accada più spesso con Apple? Fateci sapere le vostre esperienze nella sezione commenti qui sotto.