Tutto quello che devi sapere sul registro di Windows, sulla creazione di chiavi e valori

Tutto quello che devi sapere sul registro di Windows, sulla creazione di chiavi e valori
⌛ Reading Time: 5 minutes

Il registro di Windows è una delle parti misteriose del sistema operativo Windows che ci permette di modificare e modificare quasi tutte le sezioni di Windows. Anche se lavoriamo sempre con il registro, la maggior parte delle persone ha solo una minima comprensione di cosa sia realmente e non è sicura di come creare chiavi e valori personalizzati. Quindi scopriamo una o due cose sul registro di Windows e sui suoi componenti.

Cos’è il registro di Windows

Il registro di Windows non è altro che una raccolta di diverse configurazioni e impostazioni relative al sistema operativo, ai programmi e agli utenti. Puoi pensarlo come un database che archivia virtualmente tutte le informazioni importanti. Queste informazioni includono tutto ciò che riguarda l’hardware di sistema, le impostazioni dell’applicazione, i programmi installati, i profili utente, ecc. Poiché tutte le informazioni importanti sono memorizzate in un unico luogo, Windows fa sempre riferimento al Registro di sistema ed è effettivamente più facile e veloce per Windows per gestire diverse parti del sistema operativo senza dover scherzare con tonnellate di singoli file di configurazione situati in posizioni diverse.

Componenti del registro di Windows

Il registro di Windows è costituito da tre componenti principali: chiavi, chiavi e valori a livello di root. Le “chiavi a livello di radice” ospitano tutte le “chiavi” e le “chiavi” avranno il proprio insieme di “valori”. Puoi pensarlo come “LocalDrive -> Cartella -> File” nel tuo sistema.

Esistono cinque diverse chiavi a livello di root che hanno uno scopo specifico nel registro. Ecco una sintesi di queste chiavi di root.

HKEY_CLASSES_ROOT (HKCR): Questa chiave principale viene utilizzata da Windows per gestire OLE (Object Linking and Embedding) e le associazioni di tipi di file. Questa è la chiave in cui Windows collega tutti i tuoi file ai relativi programmi in modo da poterli aprire e interagire con essi.

HKEY_CURRENT_USER (HKCU): Questa sezione del registro di Windows ospita tutti i dati, le impostazioni a livello di utente e le configurazioni associate all’utente attualmente connesso. Non solo il sistema operativo Windows, ma anche altri programmi memorizzano dati rilevanti per l’utente corrente.

HKEY_LOCAL_MACHINE (HKLM): Indipendentemente dallo stato dell’utente, questa sezione contiene tutte le chiavi relative al sistema comprese eventuali impostazioni hardware, impostazioni software, ecc. Poiché questa chiave ospita la maggior parte delle informazioni a livello di sistema, HKLM è una delle chiavi radice più accessibili del registro di Windows.

HKEY_USERS (HKU): Come puoi vedere dal nome, questa chiave di root ospita tutte le impostazioni di tutti gli utenti, inclusi tutti gli utenti loggati e disconnessi dal sistema. Poiché puoi trovare le impostazioni relative ad altri utenti, non confondere questa chiave radice con HKCU.

HKEY_CURRENT_CONFIG (HKCC): In poche parole, puoi chiamarla una pseudo chiave radice poiché è solo un collegamento diretto alle Impostazioni del profilo hardware corrente nella chiave radice HKLM.

Valori chiave

Ciascuna delle chiavi radice precedenti ha le proprie chiavi e ciascuna chiave ha i propri valori. Per ogni chiave, è possibile creare sei diversi valori e tali valori dipendono interamente dal programma di destinazione e / o dai requisiti di configurazione.

valori di registro di Windows

Valore stringa: I valori stringa sono per lo più leggibili dall’uomo e hanno solo una singola riga di informazioni testuali, come i percorsi dei file. I valori stringa sono uno dei valori più comunemente utilizzati nel registro di Windows.

Valore binario: Come suggerisce il nome, questi valori contengono solo dati binari (0, 1). Spesso questi valori vengono utilizzati per attivare o disattivare una particolare impostazione.

Valore DWORD (32 bit): I valori DWORD sono simili ai valori binari ma sono anche in grado di memorizzare qualsiasi numero intero nell’intervallo di 32 bit. I valori DWORD sono progettati per funzionare con i sistemi a 32 bit, ma vengono utilizzati anche nei sistemi a 64 bit per la compatibilità con le versioni precedenti.

Valore QWORD (64 bit): I valori QWORD sono proprio come i valori DWORD ma sono in grado di contenere qualsiasi numero intero entro l’intervallo di 64 bit. Puoi dire che sono progettati per funzionare con sistemi a 64 bit.

Valore multistringa: Se i valori String vengono utilizzati per memorizzare stringhe a riga singola, i valori Multi-String vengono utilizzati per memorizzare stringhe multilinea o informazioni testuali.

Valore stringa espandibile: I valori String espandibili sono simili ai normali valori String ma contengono le variabili ambientali.

Creazione di nuove chiavi e valori

La creazione di chiavi e valori nel registro di Windows è relativamente facile e diretta. Ma prima di fare qualsiasi cosa, esegui il backup del registro di Windows poiché eventuali configurazioni errate o eliminazioni indesiderate potrebbero causare errori critici.

backup del registro di Windows

Per creare una nuova chiave, fai clic con il pulsante destro del mouse sulla chiave del livello di root e seleziona l’opzione “Nuova”, quindi “Chiave”. Per impostazione predefinita, la chiave appena creata apparirà come una cartella e avrà un nome simile a “New Key #”. È sempre possibile modificare il nome della chiave come richiesto. La stessa procedura viene applicata ogni volta che si desidera creare una nuova sottochiave.

nuova chiave del registro di Windows

Per creare un nuovo valore, fare clic con il pulsante destro del mouse nel riquadro di destra e selezionare il valore in base alle proprie esigenze, come discusso sopra. Una volta creato il valore, è necessario assegnargli un nome; il nome dipende interamente dal requisito specifico. Ma tieni presente che se selezioni l’opzione “Chiave” nel riquadro di destra, il registro di Windows creerà automaticamente una nuova sottochiave.

windows-registry-new-value

Dopo aver creato e rinominato il nuovo valore, è necessario inserire i dati del valore. A tale scopo, fare doppio clic sul valore e immettere i “Dati valore” come richiesto. Anche in questo caso, i dati del valore dipendono dal programma o dalle impostazioni specifiche.

dati-valore-registro di Windows

Questo è tutto ciò che c’è da fare e si spera che questo ti aiuti a comprendere meglio il registro di Windows e i suoi componenti e a creare nuove chiavi e valori come richiesto.

Commenta qui sotto condividendo i tuoi pensieri ed esperienze.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.