O privire asupra problemelor de confidențialitate găsite cu Google Allo

Uno sguardo ai problemi di privacy riscontrati con Google Allo

⌛ Reading Time: 4 minutes

Google Allo ha problemi con la privacy a causa della mancanza di crittografia end-to-end per impostazione predefinita. Edward Snowden ha sconsigliato di utilizzare l’app sui social media e raccoglie molti dati degli utenti sul lato. Ma quali sono i problemi di privacy e perché sono importanti?

Se hai bisogno di saperne di più prima di scaricare l’offerta di Google, consulta la nostra guida per ulteriori informazioni sul presunto “futuro della comunicazione”.

Che cos’è Google Allo?

Google Allo è un’app che è stata pubblicizzata per il futuro della comunicazione privata. Oltre alla modalità di navigazione in incognito, era stato promesso che i messaggi normali non sarebbero stati archiviati su un server accessibile. Invece, sarebbero archiviati “transitoriamente”. I tuoi messaggi non potevano essere collegati a te, quindi c’era una vera privacy. (Almeno nel senso che nessuno potrebbe accedere ai tuoi messaggi a meno che non guardasse il tuo dispositivo o il telefono a cui li hai inviati.)

I problemi con l’app derivano da un cambiamento nella loro posizione riguardo alla privacy degli utenti. In origine, Allo doveva essere utilizzato principalmente come mezzo di comunicazione sicuro. Google ha quindi deciso di eliminare queste funzionalità per consentire a Smart Reply di funzionare in modo più efficiente. (Smart Reply è essenzialmente un servizio di messaggistica predittiva che impara da te a fornire risposte migliori nel tempo.)

Ora, tutti i messaggi vengono salvati indefinitamente sui server di Google, poiché Google raccoglie i dati degli utenti per migliorare le risposte elencate da Smart Reply. La risposta intelligente è una funzionalità interessante ed è probabilmente migliore dell’utilizzo della dettatura in termini di velocità e precisione dei messaggi. Tuttavia, i problemi con la privacy hanno portato numerosi utenti a mettere in dubbio la motivazione alla base del loro cambio di rotta.

Problemi di privacy

allo-snowden-tweet

Quando si tratta di privacy, il tuo telefono è una delle cose più importanti da proteggere. L’accesso ai nostri messaggi privati ​​supera un limite e la maggior parte di noi concorda sul fatto che è importante avere un luogo in cui possiamo comunicare tra loro liberamente. La maggior parte di noi non ha nulla da nascondere, ma non è questo il punto.

I nostri messaggi personali sono piuttosto sacri ed è difficile venderli liberamente a Google solo per poter rispondere genericamente a un ritmo leggermente più veloce. Ciò nonostante, puoi cancellare i log e i record che Google ha creato dall’interno dell’app. È solo un problema perché alcuni utenti potrebbero non rendersi conto che non è configurato in questo modo per impostazione predefinita.

La modifica al modo in cui memorizzano i messaggi significa che le forze dell’ordine in paesi come gli Stati Uniti troveranno più facile accedere alle informazioni se contattano Google per i log delle chat. Possono essere trovati sui server di Google se i dati non sono stati cancellati dall’utente.

La modalità di navigazione in incognito può ancora essere utilizzata se sei preoccupato per la privacy, ma potrebbe essere meglio attenersi a iMessage o WhatsApp se è la tua preoccupazione principale.

modalità di navigazione in incognito di google-allo

Conclusione

È un peccato che non siano stati in grado di mantenere le loro promesse, ma Google Allo è ancora una buona app sotto tutto. Se non sei preoccupato per le ricadute sulla privacy, sembra essere un’alternativa decente alle app di comunicazione più consolidate là fuori.

Tuttavia, è stato più il modo in cui hanno cambiato rotta che ha portato alla negatività. Siamo tutti vagamente consapevoli dei dossier pieni di informazioni personali che società come Google potrebbero avere su di noi, ma ciò non significa che siamo disposti a farli entrare in una delle ultime parti dei nostri dispositivi che è effettivamente sicura.

I messaggi sono una delle sezioni più personali dei nostri telefoni. È uno dei pochi posti in cui possiamo essere onesti gli uni con gli altri in relativa sicurezza, ed è per questo che alcune persone erano così scontente dell’idea di potervi accedere facilmente.

È ancora agli inizi, considerando che l’app è stata rilasciata di recente e continuerà a migliorare nelle prossime settimane e mesi con ulteriori aggiornamenti. Vale la pena di consentire a Google Risposta intelligente di accedere ai tuoi messaggi personali? Spetta all’utente decidere, ma vale la pena notare gli avvertimenti di Snowden e di altri sostenitori della privacy.

Credito immagine: Oxford Street, Londra