Windows 11 build 22000.675 (KB5013943) con correzioni

⏱️ 4 min read
  • Windows 11 build 22000.675 viene distribuito come aggiornamento KB5013943.
  • L’aggiornamento apporta diverse correzioni e miglioramenti.
  • Questa versione include anche le modifiche non relative alla sicurezza disponibili con KBKB5012643.

Microsoft sta ora implementando l’aggiornamento KB5013943 per i computer che eseguono la versione originale di Windows 11 con molte correzioni, patch di sicurezza e modifiche.

L’aggiornamento KB5013943 aumenta il numero di versione per creare 22000.675 e, secondo il log delle modifichel’aggiornamento apporta le correzioni e i miglioramenti precedentemente disponibili con l’anteprima dell’aggiornamento del 25 aprile KBKB5012643, oltre a correzioni di sicurezza aggiuntive e altri problemi.

Se preferisci installare manualmente l’aggiornamento di maggio 2022, puoi scaricarlo da Sito Web del catalogo di Microsoft Update.

Aggiorna KB5013943 correzioni e modifiche per Windows 11

Queste sono le correzioni e le nuove funzionalità disponibili con l’ultimo aggiornamento Patch Tuesday di Windows 11:

  • Risolve un problema noto che potrebbe causare problemi per alcune app .NET Framework 3.5 o impedire l’apertura di tali app. Le app interessate usano alcuni componenti facoltativi in ​​.NET Framework 3,5, come i componenti Windows Communication Foundation (WCF) e Windows Workflow (WWF).
  • Risolve un problema noto che potrebbe causare lo sfarfallio dello schermo se si avvia il dispositivo in modalità provvisoria. I componenti che si basano su explorer.exe, come Esplora file, il menu Start e la barra delle applicazioni, potrebbero essere interessati e apparire instabili.
  • Aggiunti miglioramenti per la manutenzione del componente Secure Boot di Windows.
  • È stato risolto un problema per cui il servizio di distribuzione AppX (AppXSvc) smetteva di funzionare dopo aver installato determinate app MSIX.
  • Risolto il problema con una race condition che si verificava all’inizio del processo di avvio che poteva causare un errore di arresto.
  • È stato migliorato il client Autopilot per elaborare le funzionalità TPM (Trusted Platform Module) aggiornate che supportano l’auto-distribuzione e gli scenari di pre-provisioning.
  • È stato modificato il timeout per la registrazione di Azure Active Directory (Azure AD) da 60 minuti a 90 minuti per gli scenari di pilota automatico ibridi aggiunti ad Azure AD. Questo risolve anche una race condition che causa un’eccezione al timeout.
  • Risolto un problema che ritardava l’avvio del sistema operativo di circa 40 minuti.
  • Risolto un problema di perdita di memoria che interessava i sistemi Windows in uso 24 ore su 24 ogni giorno della settimana.
  • È stato risolto un problema che interessava l’opzione DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol) 119 (Elenco ricerca dominio) impedendo l’uso dell’elenco di ricerca suffisso DNS specifico della connessione.
  • Risolto un problema che interessava l’attributo Title in modalità Microsoft Edge IE.
  • È stato risolto un problema per cui i criteri di gestione dei dispositivi mobili (MDM) non erano consentiti nelle edizioni di Windows Enterprise aggiornate a Enterprise tramite il diritto di sottoscrizione aggiunto ad Azure AD.
  • Risolto un problema che poteva causare l’interruzione parziale dei sottotitoli dei video.
  • Risolto un problema che allineava in modo errato i sottotitoli dei video.
  • Risolto un problema che causava il fallimento dell’autenticazione Kerberos e l’errore era “0xc0030009 (RPC_NT_NULL_REF_POINTER)”. Ciò si verifica quando una macchina client tenta di utilizzare il protocollo RDP (Remote Desktop Protocol) per connettersi a un’altra macchina mentre Remote Credential Guard è abilitato.
  • Risolto un problema che causava il ripristino di BitLocker da parte di Windows dopo un aggiornamento di manutenzione.
  • Risolto un problema che impediva il recupero del certificato Endorsement Key (EK) dal dispositivo TPM.
  • Risolto un problema che poteva non riuscire a copiare la parte di sicurezza di un criterio di gruppo su una macchina.
  • Risolto un problema che impediva la creazione di un’istanza del controllo client Microsoft RDP, versione 11 e successive, all’interno di una finestra di dialogo Microsoft Foundation Class (MFC).
  • Abbiamo visualizzato la temperatura sopra l’icona del tempo sulla barra delle applicazioni.
  • Risolto un problema che impediva di utilizzare i pulsanti Riduci a icona, Ingrandisci e Chiudi in una finestra dell’app ingrandita. Questo problema si verifica perché il Centro notifiche mantiene lo stato attivo per l’input.
  • È stato risolto un problema che poteva verificarsi quando si utilizza Netdom.exe o lo snap-in Domini e trust di Active Directory per elencare o modificare il routing dei suffissi dei nomi. Queste procedure potrebbero non riuscire. Il messaggio di errore è “Esistono risorse di sistema insufficienti per completare il servizio richiesto”. Questo problema si verifica dopo l’installazione dell’aggiornamento della protezione di gennaio 2022 nell’emulatore di controller di dominio primario (PDCe).
  • È stato risolto un problema per cui il controller di dominio primario (PDC) del dominio radice generava eventi di avviso ed errore nel registro di sistema. Questo problema si verifica quando il PDC tenta in modo errato di analizzare i trust solo in uscita.
  • È stato risolto un problema che si verifica quando si esegue il mapping di un’unità di rete a una condivisione Server Message Block versione 1 (SMBv1). Dopo aver riavviato il sistema operativo, non è possibile accedere a tale unità di rete.
  • Risolto un problema che interessava una connessione multicanale SMB e poteva generare un errore 13A o C2.
  • Risolto un problema che danneggiava un pool quando un metodo di pulizia CSC (Client-Side Caching) non riusciva a eliminare una risorsa creata.
  • Risolto un problema che poteva causare il blocco del server perché il pool non di paging cresce e consuma tutta la memoria. Dopo un riavvio, lo stesso problema si ripresenta quando si tenta di riparare il danno.
  • Ridotto il sovraccarico della contesa di risorse negli scenari IOPS (High Input/Output) con molti thread in competizione su un singolo file.

Installa Windows 11 build 22000.675

Se desideri scaricare e installare Windows 11 build 22000.675, dovrai aprire le impostazioni di “Windows Update” e fare clic su Controlla gli aggiornamenti pulsante.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Potrebbero interessarti anche...